Mag 23

Vigilare su diritti africani in Italia? Juncker bevi di meno

Il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker dice che la Commissione europea vigilerà sul fatto che il prossimo Governo italiano rispetti i diritti degli africani in Italia. Junker, bevi di meno.

L’Italia deve rispettare le proprie regole. Quali sono i diritti che dovremmo rispettare? Quelli di gente che entra in Italia senza rispettare le nostre regole? In Italia non si entra illegalmente, se entri illegalmente devi essere rimpatriato. Questo è l’unico rispetto che noi pretenderemo dal prossimo Governo e se La Commissione europea vuole vigilare sul rispetto dei diritti, bene. Noi vogliamo vigilare sul rispetto del mandato popolare che hanno dato gli italiani lo scorso 4 marzo, che hanno chiesto l’espulsione per i clandestini.

Condividi

11 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. BRAVA, BRAVA,BRAVA, BRAVA,BRAVA……………………………………………………. BRAVA…………………………………………………………………………………………………..BRAVA…………………………………………………………………………………………………..BRAVA…………………………………………………………………………………………………..BRAVA…………………………………………………………………………………………………..BRAVA………………………………………………………VIVA L’ITALIA BRAVA, I NOSTRI
    MORTI TI RINGRAZIIANO.
    PER FARE, CERTAMENTE, NON QUESTA ITALIA, UN RAGAZZO DI 19 ANNI, MEDAGLòIA AL VALOR MILITARE NEL i° CONFLITTO MONDIALE, …………E’
    RITORNATO A CASA, CON TANTE BANDIERE, MA IN UNA CASSA DI LEGNO!
    pietroformisano 354@gmail.com

    • Crocetti Riccardo on 24 maggio 2018 at 01:26
    • Rispondi

    La stragrande maggioranza dei clandestini africani ed asiatici disprezza l’Italia ed è fortemente razzista nei confronti dei bianchi.

    • Crocetti Riccardo on 24 maggio 2018 at 01:29
    • Rispondi

    In ogni caso bisogna procedere espellendo il maggior numero di mussulmani ( l’ideale sarebbe TUTTI)

    • Pino 007 on 24 maggio 2018 at 02:20
    • Rispondi

    Juncker, altro che birra ,e’ alcolizzato non tanto dalla birra quanto dall’odio che nutre nei riguardi del nostro Paese. Perche’ non si prende un po di africani a casa sua cosi’ si rendera’ conto di chi sono. Poi,……. che si facesse un po gli affari suoi e la smettesse di interferire sull’Italia. A questo punto….. ripeto per l’ennesima volta….. vale la pena stare nella EU. ??? A queste condizioni e’ piu’ un castigo che un premio.

    • Bruno Loffredo on 24 maggio 2018 at 02:55
    • Rispondi

    Quello che hai detto non è bene, è: SUPER BENISSIMO

    • Bruno Loffredo on 24 maggio 2018 at 02:59
    • Rispondi

    Ma io, come tanti, non siamo interessati ne alla loro cultura e ne al loro modo di vedere della nostra cultura e nostra religione, vorrei solo che il loro Dio se lo vadano a pregare a casa loro. Io non accetto critiche al mio governo da gente che non sa cosa significa e come si ottiene la DEMOCRAZIA. Inoltre i miei panni sporchi me li lavo in casa mia e non vado da loro a criticare il loro modo, perchè loro non fanno la stessa cosa?

    • antonio velotto on 24 maggio 2018 at 06:32
    • Rispondi

    mi ricorda Peppe mezzolitro

    • antonio velotto on 24 maggio 2018 at 06:34
    • Rispondi

    ORIANA FALLACI LO PROFETIZZO:QUESTI MUSSULMANI VOGLIONO UCCEDERCI TUTTI!, E LO STANNO FACENDO

    • Franco Cordiale on 24 maggio 2018 at 10:58
    • Rispondi

    Il presidente europeo Junker, in effetti ha tutte le caratteristiche del bevitore, ma non il Santo Bevitore di cui scriveva Joseph Roth. Alcoolizzato da europeismo cialtrone e sporcamente fazioso, considera l’ITALIA una “terra di mezzo” da invadere e gli italiani “un volgo disperso” da mescolare con chiunque arrivi, a volte con buone intenzioni, ma spesso con intenzioni cattive…Le intenzioni di chi ci considera un sotto-popolo da COLONIZZARE e DOMINARE. Presso il quale spacciare droga, sfruttare ragazze-schiave e magari ucciderle, rubare e delinquere, e comunque farsi mantenere a sbafo dai cittadini italiani, “infedeli” al corano ma soprattutto…COGLIONI ! E’ così che ci vogliono! Alle spalle degli invasori abbiamo la TROIKA MONDIALISTA degli Junker, appunto, dei Rotschild, dei Soros, dei Godman Sach, Rockfeller, Deutsche Bank…fino ai nostrani Prodi, Ciampi, Gentiloni, Eugenio Scalfari, Lilli Gruber e suonatori aggregati. Costoro sono “italiani” quanto io nord coreano di Pion Yang…

    • antonio velotto on 24 maggio 2018 at 12:05
    • Rispondi

    ha ragione, dobbiamo spegnere la nostalgia del loro paese:imbarcarli,prendere il canale di suez,metterli sulle zattere e cosi’ rientrano al loro paese, cosi possono liberamente fare i cannibali e il woodo

    • emax on 24 maggio 2018 at 14:41
    • Rispondi

    come si fa a fare sparire gente (Junker) del genere? chi la vota? chi la fa parlare per noi???

Rispondi