Giu 12

Malta scarica problema su Italia, Conte dimostri coi fatti che aria è cambiata

 
Malta si rifiuta di accogliere le navi delle Ong cariche di clandestini e scarica il problema sull’Italia. C’è una sola soluzione per bloccare l’invasione: chiudere i porti italiani alle navi delle Ong e denunciare gli equipaggi per tratta di esseri umani e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Fico, la Boldrini e Saviano non sono d’accordo? Il Governo Conte dimostri con i fatti chehe l’aria è cambiata.
Condividi

12 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Sono d’accordo con te Giorgia, andiamo avanti cosi per dimostrare agli altri che sei la nostra Merkel italiana.

    • Franco Cordiale on 12 giugno 2018 at 07:25
    • Rispondi

    La forza dell’area catto-komunista e radical chic si chiama propaganda e manipolazione dei cervelli, fin dai bambini delle scuole elementari. Loro sarebbero i “garanti” dell’umanità, della giustizia, della equa distribuzione delle ricchezze, della “accoglienza” dei fratelli che scappano dalla guerra, dalla miseria. Loro sono le Bonino e i Gino Strada, i mons Galantino e Ravasi a tacciarci di disprezzare i poveri e non avere “letto il Vangelo”, un testo popolarissimo nei salotti borghesi di sinistra, dove aleggia il più puro sentimento cristiano. Dico bene ? Cosa però succede dei “fratelli migranti” una volta sbarcati…a questi signori non interessa più! Italia come TERRA di INVASIONE! Tanto nelle ville di Capalbio e dei quartieri bene di Roma l’immigrato clandestino non entra, state tranquilli! E nemmeno entra nei giardini vaticani, per non disturbare le lezioni sul Vangelo che gli illustri prelati stanno preparando per noi.

    • Crocetti Riccardo on 12 giugno 2018 at 08:24
    • Rispondi

    Tiscali è il ritratto del mondo prezzolato e venduto ai poteri pro.globalizzazione, lo si vede dai nauseanti articoli a senso unico che ci rifila tutti i giorni su internet.
    Diamo un po’ un’occhiata alle stronzate più ricorrenti negli articoli dei giornalisti leccapiedi e alle sigle e ai giri di parole più ricorrenti .
    1) “Nessuno può sperare di lasciare disperati e moribondi in mezzo al mare”;
    2) dire no all’accoglienza è un reato; ( = vedere DIRITTI UMANI DI MERDA, che sono utilizzati come arma per il genocidio dei popoli autoctoni);
    3) “operazioni di ricerca e soccorso marittimo ( SAR) = in realtà sono un servizio -taxi per l’operazione razzista di sostituzione dei popoli;
    4) “luogo sicuro” (= l’Italia no? tanto siamo tutti dei fessi noi italiani!). Se al largo dell’Argentina c’è una nave di “disperati”, i soccorritori, non importa di che nazione, la portano in Italia;
    5) “I centri di Malta sono 4 Auschwitz” ( non una ma quattro, ma che scandalo!).I centri sono presidiati da personale armato e filo spinato : terribile! Ma in questo modo come fanno i clandestini ad andare in giro a stuprare , ad aggredire le forze dell’ordine, gli autisti , i controllori ,ecc., a spacciare, a bighellonare, a pisciare e a cagare in mezzo alla strada, a non pagare il biglietto dei mezzi pubblici, a rendere le città dei merdai, a pesare sulle tasche dei contribuenti locali, a manifestare il proprio schifoso razzismo antibianchi, ad islamizzare quartieri e città, ecc., ecc.,?
    Potrei continuare all’infinito, ma mi fermo qui.

    1. Sono d’accordo con te Riccardo e sono sicuro che Giorgia terrà la linea dura.

    • Franco on 12 giugno 2018 at 08:40
    • Rispondi

    Cara Giorgia, bisogna che tutto il centrodestra sostenga Matteo Salvini, perchè le cose si stanno complicando e non sarà facile sdradicare il malaffare…………..

  2. BRAVA, BRAVA,BRAVA!
    C’e’ poc’altro da dire!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Franco on 12 giugno 2018 at 11:41
    • Rispondi

    In Rai pontificano ministri – ombra come Micaletti, giornalisti con semplice licenza elementare che chiedono di essere nominati papa, I rappresentanti ONG che vogliono comandare loro in Italia sfruttando la dabbenaggine di certe brave persone buoniste. La manodopera immigrata è utile anche a Brescia e infatti vincono i sinistri. Servirebbe il daspo per molti furbi ciarlatani dell’accoglienza a tutti i costi, altro che lo spazio per alzare la voce e ringhiare in TV.

    • Franco Cordiale on 12 giugno 2018 at 12:21
    • Rispondi

    Ci vuole ora un manifesto sovranista e un referendum consultivo sull’immigrazione CLANDESTINA. Lo scudo umanitario é solo un PRETESTO di ipocrisia schifosa: ai globalisti gliene frega un tubo degli immigrati…e ancora meno degli italiani. A DESTRA qualcuno ci guidi a diventare un POPOLO, non un volgo disperso che nome non ha. Lasciamo fare ai GINO STRADA e marmocchia sua e davvero diverrà l’Italia una penisola euro africana a disposizione dei SOROS e dei ROCKFELLER, con la benedizione dei RAVASI, dei GALANTINO, dei BERGOGLIO e del VATICANO…Hanno sempre la “solidarietà” e il Vangelo in bocca…ma servono a tutt’ altro, contando di FARCI FESSI tutti quanti !

    • Daniele on 12 giugno 2018 at 13:18
    • Rispondi

    Occorre fare il blocco navale per fermare le partenze dalla Libia. Il problema non si risolva dividendosi i clandestini tra paesi europei o facendone arrivare un po’ in uno Stato e un po’ nell’altro. Così facendo ne arriveranno sempre più e accogliendoli tutti incentiveremo le partenze. Oggi i clandestini partono dall’Africa perchè intanto sono sicuri che ci sarà la solita nave ONG che verrà a prenderli e li porterà in Italia o in qualche altro paese europeo. E’ ora di fermare questa invasione. Non possiamo trasferire tutti gli africani in Europa. Occorre bloccare le partenze in due modi: blocco navale e supporto alla Libia sia in termini di fornitura di mezzi (motovedette, pattugliatori, ecc), sia in termini logistici e di addestramento del personale.

    • Fabrizio Marini on 12 giugno 2018 at 14:41
    • Rispondi

    Ha ragione Franco. Le cose si stanno complicando. Salvini denunciato, proposta per far sbarcare migranti solo da ONG italiane… e da ultimo più di 900 migranti in rotta verso Catania accompagnati dalla Marina italiana. Credo che le élite non staranno a guardare…

  3. stop sbarchi, non c’e la facciamo più……..

    • Nada Namasthe on 12 giugno 2018 at 21:49
    • Rispondi

    L’ EUROPA DEVE CAMBIARE IL REGOLAMENTO DI DUBLINO ED ORGANIZZARE CORRIDOI UMANITARI

Rispondi