Giu 18

FdI lancia appello a tutti i partiti per referendum coordinato

Fratelli d’Italia ha depositato in tutti i capoluoghi di Provincia del Piemonte una mozione a sostegno della Linea ad Alta Velocità Torino-Lione e lancia un appello a tutte le segreterie regionali dei partiti piemontesi per organizzare insieme il “TAV DAY”. Rimettiamo nelle mani dei cittadini del Piemonte il loro futuro attraverso un esperimento di democrazia diretta, ovvero un referendum coordinato sulla TAV, preceduto da una ampia informativa sull’opera, sui costi della stessa e sui vantaggi attesi.

Referendum che siamo pronti ad organizzare anche da soli e per il quale stiamo già lavorando: saremo nelle piazze, al fianco dei tantissimi piemontesi che come noi credono che la crescita economica italiana non possa prescindere dallo sviluppo infrastrutturale strategico.

Siamo certi che l’Italia che dice sì, che scommette sul futuro, che crede nello sviluppo sia maggioritaria e faremo opposizione alla linea del governo Conte che – viste le premesse – sembra orientata ad accantonare l’adeguamento infrastrutturale.

Fratelli d’Italia è già sul nastro di partenza: attendiamo di sapere chi ci sta e chi, invece, ha paura di consultare il popolo.

Condividi

4 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Bruno on 19 giugno 2018 at 00:29
    • Rispondi

    Non credo che tutti gli italiani siano correttamente ed ampiamente informati sulla bonta dell’opera sia a medio che a lungo termine, ma soprattutto le motivazioni politiche di entrambe le correnti ovvero: i pro e i contro dei partiti rappresentati in Italia anche se per sommi capi, molti lo sanno, però poche parole sintetiche e mirate per dare una giusta definizione secondo le vedute di ciascun partito. Solo cosi l’italiano potrebbe farsi un’idea piu precisa per dare o meno in consenso o dissenso alla realizzazione della TAV

    • Pino 007 on 19 giugno 2018 at 04:20
    • Rispondi

    Bellissima idea, consultare con il popolo. Il popolo ,naturalmente quello che conta, deve capire l’importanza della TAV che portera’ lo sviluppo e la crescita non solo della regione ma della stessa Italia. Come la mettiamo con i facinorosi, i distruttori, i comunisti e le associazioni che vengono chiamate solo per destabilizzare ??????? Cercate di prevenirli e cuccarli a sorpresa.

    • Franco on 19 giugno 2018 at 06:28
    • Rispondi

    E’ corretto!

    • MASSIMILIANO POLLA on 19 giugno 2018 at 11:34
    • Rispondi

    .. può essere un’ iniziativa dall’ esito fruttuoso, e decisiva, purchè ben introdotta da adeguata informazione (ricordiamoci il ref sul nucleare!).
    Sarebbe anche opportuno mettere in campo la giusta grinta nell’ affrontare e sbugiardare le ridicole, contradditorie ed in alcuni casi fraudolente argomentazioni del cosiddetto mov notav.
    Ipotizzo che l’ arma della consultazione dovrebbe essere tenuta pronta per far fronte all’ avverarsi di decisioni infauste: credo che, essendo l’ avviamento dell’ opera a tutt’ oggi deciso e finanziato, si deve sollecitamente partire con i prossimi appalti, e scavare, senza attendere bastoni fra le ruote!

Rispondi