Giu 24

Bandiera nave indica Stato che deve accoglierli. Al consiglio Ue premier Conte pretenda il blocco navale

Il diritto internazionale parla chiaro: la bandiera di una nave che salva immigrati in mare indica anche lo Stato che deve accogliere quegli immigrati. Macron, Merkel e Sanchez possono dire quello che vogliono ma questa è la legge del mare. Il Governo Conte la faccia rispettare e al Consiglio Ue del 28 e 29 giugno pretenda il #BloccoNavaleSubito.

Condividi

5 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. argomento che non fa una piega…la nave battente bandiera di una nazione è territorio di quel paese…e questo è stato anche la grande porcata del governo italiano di allora con i Marò….speriamo la musica sia cambiata

  2. Dici sempre bene Giorgia e condivido le tue iniziative, e seguendo le parole di Vittorio Feltri, di non fare salvataggi con le navi italiane, dopo un paio di fallimenti da parte dei clandestini, la terza partenza non avverrà, anzi, dato che si era detto di sequestrare la nave e arrestare gli scafisti, questo è facile perchè mentre facendo vedere che li andiamo a salvare (anche se questa parola mi sembra impropria perchè mica vengono raccolti da dentro il mare, come si fa con i pesci, cioè con le reti, quindi, si può avvicinare lo scafo (o traghetto) e si invita in primo luogo, a salire nella nostra nave lo scafista, che viene subito arrestato, poi, i nostri marinai riportano indietro il carico dei clandestini e sequestrano la nave.
    In questo modo, non ci sarà la nostra bandiera sul loro battello e potranno rientrare nel Paese di origine.
    A questo punto si farà capire ai clandestini che devono scordarsi veramente l’Italia. Qui non c’è trippa per gatti (come si suol dire).

    • Pino 007 on 25 giugno 2018 at 07:26
    • Rispondi

    Tra il dire e il fare….. c’e’ sempre di mezzo il mare e proprio di mare si sta parlando, purtroppo come sempre parlando a vuoto. Molte parole, molti discorsi, molti se e molti ma, ma decisioni……. nessuna. Troppi interessi nascosti delle nazioni coinvolte in questo traffico, basta mettere alle strette i signori del passato regime ( perche’ di regime si parla ) del PD, del PCi, dei Verdi , delle ONG, del vaticano, delle associazioni che sfruttano queste situazioni, chiedete a Gentiloni e Renzi quanto e’ entrato nelle loro tasche, insomma decidetevi a smuovere le acque e mettere in chiaro quanto e’ successo in questi passati anni sotto il regime comunista, decidetevi a mandare in galera chi e’ stato colpevole ma principalmente ristabilite una Italia che si rispetti davanti il resto del Mondo che ci sta giudicando. Smettetela di ascoltare le boiate della Boldrini, Grasso, Bonino, anpi ecc. ecc. Se siete nel giusto….. AGITE !!!!

    • Franco on 25 giugno 2018 at 12:31
    • Rispondi

    Conte, deve rappresentare la volontà di noi Veri Italiani…………………..

    • Franco Cordiale on 26 giugno 2018 at 10:19
    • Rispondi

    Convintissimo che le ragioni umanitarie, lo slogan “noi salviamo vite umane” siano fandonie MENZOGNERE ed IPOCRITE, dico che a questo sporco traffico dell’accoglienza pretestuosa ed interessata, bisogna porre finalmente un argine. Se io ti accolgo, o fratello mio giunto dal Ghana o dal Bangladesh, mi interesso di te anche DOPO che sei giunto! Valuto quale volontà di integrarti tu abbia (primo) e quali concrete possibilità ci siano perché davvero tu divenga una “RISORSA” e non un peso e un potenziale DANNO per il paese in cui vivo. Non vi sembra che una chiesa che pratichi il Vangelo dovrebbe ragionare in questo modo ? Invece siamo bombardati da un unico messaggio: TUTTI in EUROPA, cioé in ITALIA, dato che gli altri stati europei li respingono, a parte qualche sceneggiata “umanitaria”, vedi Spagna. Come se una torbida INVASIONE fosse il BENE SOMMO di cui gli italiani avrebbero bisogno…MELONI, faccia sentire Lei la nostra voce. Glielo chiede nientemeno un ex elettore di sinistra (PCI e PSI, quando c’erano)…

Rispondi