Giu 27

Scena muta di Di Maio su coperture e tempi

 
Alla Camera il ministro del Lavoro Di Maio non risponde al question time di Fratelli d’Italia sul reddito di cittadinanza: fa scena muta e non ci dice assolutamente dove il Governo prenderà i soldi per farlo. Stesso discorso sui tempi: abbiamo ascoltato le stesse promesse e gli stessi slogan da campagna elettorale.
Condividi

5 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Ewa on 27 giugno 2018 at 17:26
    • Rispondi

    Dove prendere i soldi? vitalizi, pensioni degli italiani che si sono trasferiti all’estero con famiglie, con le giovani badanti compiacenti; immigranti che inviano i soldi regolarmente nei loro paesi di origine perché in Italia hanno trovato la cassa forte sempre aperta per loro; quei soldi in Italia non torneranno mai più e quindi vanno ristampati. La copertura in oro è solo una favole , neanche i bambini ci credono. Personalmente vedo a Genova le persone che chiedono l’elemosina e quotidianamente, alla fine della giornata cambiano monete in banconote nei negozi, mediamente 80 – 150 euro al giorno esentasse, oltre quello che ricevono dal centri di assistenza legali e no. La finanza non controlla mai. E sono tutti soldi nostri che abbiamo lavorato e le tasse che ci hanno trattenuto da stipendi. Lo vedono anche le forze dell’ordine e la finanza ma nessuno interviene. I nostri pensionati che reddito giornaliero hanno? Io ex prof scuole statali dal 1988 – al 2013 ricevo di pensione Fornero circa 1150 euro al mese. Una volta la finanza in abiti civili ha fermato me consigliera che sono andata a prendere una vite speciale da ferramenta di fronte a casa mia per il condominio. Avevo regolare scontrino anche se per pochi spiccioli. A loro la finanza non si avvicina mai. FATTI non PAROLE

  1. Gentilw Signora,
    ma cosa si aspettava?

    • Franco on 28 giugno 2018 at 16:15
    • Rispondi

    Occorre creare posti di lavoro e non distribuire denaro a coloro che non vogliono lavorare e non vogliono fare sacrifici. Il posto lo vogliono sotto casa e non deve essere un lavoro di molte ore e non vogliono assumere responsabilità. Sono quelli che aspettano come sempre che la manna cali dal cielo………detto in parole povere” i mangia pane a tradimento!…….

    • Pino 007 on 29 giugno 2018 at 04:52
    • Rispondi

    Dopo un disastroso interminabile periodo sotto il giogo comunista di Gentiloni, Renzi e company, sicuramente un certo numero di italiani ha bisogno di un aiuto per ricominciare a vivere, ma questo non vuol dire un ETERNO aiuto perche’ allora dimostreremo quello che non dovremmo dimostrare di essere, quindi a rimboccarsi le maniche e a lavorare. Non siete d’accordo??

    • Pino 007 on 29 giugno 2018 at 04:56
    • Rispondi

    Certo che ci sono anche quelli che si aspettano sempre la manna dal cielo, ma questo tipo di personaggi o porta il fazzoletto tricolore al collo cantando bella….. vai in mona o va a dormire coprendosi con la bandiera della falce e martello. Ma naturalmente si tratta di uno sparuto numero di persone che ancora non ha capito un c….! Vero ??

Rispondi