Ago 01

Da Svimez dati allarmanti, Governo si attivi subito

Allarmanti i dati Svimez: in 16 anni hanno lasciato il Sud 1 milione e 883mila residenti, di cui la metà giovani, e l’economia rischia un forte rallentamento entro il 2019. Basta perdere tempo: il Governo si attivi subito perché senza il Sud, tutta l’Italia perde. Fratelli d’Italia mette a disposizione le nostre proposte: dal sostegno alle imprese che assumono al Sud al piano di investimento per colmare il divario infrastrutturale e digitale, dal controllo del territorio alle zone franche a zero tasse per le aree disagiate. Il Sud non ha bisogno di elemosina, ma di sviluppo, lavoro e infrastrutture.

Condividi

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Gentilissima ed encomiabile signora Meloni, ma ,mi dica in tutta sincerità, dopo che il meridione d’Italia, a seguito delle azioni (piemontesi) del nord é stgato ridotto alla miseria, si aspetta che >Savini & c facciano qualcosa per il sud? Spero di si, ma, cone al solito, rimarrà un PIO DESIDERIO. Se lei ci riuscisse, meriterebbe più statue di garibaldi. la b minuscola é voluta!

    • Franco Cordiale on 2 agosto 2018 at 10:32
    • Rispondi

    Una risorda formidabile per il sud sarebbe sicuramente il TURISMO. Anche Berlusconi diceva che il mezzogiorno italiano poteva diventare la California di Europa e io stesso ben ricordo la bellezza davvero rara di certe spiagge sulla riviera ionica della Calabria e del Salento, allora ancora incontaminate… Luoghi che non avrebbero nulla da invidiare alle isole greche ed alle isole Canarie, dove pure risiedono tanti stranieri, in gran parte italiani. Ma il pre-requisito di base é questo: condizioni civili ed organizzative che attualmente mancano, non dico per i turisti, ma per i residenti! Un esempio? L’autobotte dell’acqua potabile a pagamento che faceva sosta a Galati (Capo Spartivento), visto che la rete idrica forniva acqua di pessimo livello (e non oso immaginare con quali sprechi!)…o la ferrovia incustodita da attraversare per andare in spiaggia, tendendo l’orecchio all’arrivo del treno da dietro la curva…Se poi tiriamo nel discorso altre aree del sud…a nessuno piacerebbe ritrovarsi saccheggiata o rubata l’automobile lasciata a sostare in qualche strada o piazza! O strappata la borsa, come toccò ad una nostra conoscente di Castellammare di Stabia, finita all’ospedale in gravi condizioni!

    • Franco Cordiale on 2 agosto 2018 at 10:40
    • Rispondi

    Il sud non ha bisogno di elemosine e sussidi…Sante Parole! Ma esse richiedono una vera RIVOLUZIONE, a partire dalla mentalità, che si deve staccare dal vecchio sistema assistenzialista, parassitario e paramafioso, diffuso a molti livelli. Vedi l’inchiesta attualmente in corso a Messina.

  2. CHI FOSSE SDERIAMENTE INTERESSATO ALLA VERITA’ STORICA, NON QUELLA DEI TESTI SCOLASTICI, SI PROCURASSE IL LIBRO” I SAVOIA ED IL MASSACRO DEL SUD, ED. GRANDMELO’.
    SONO UN ANTIBORNONICO, UN MURATTIANO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    MA LA VERITA’ E LA VERITA-STORIA VERA E POLITICA NON POTRANNO ANDARE MAI D’ACCORDO!
    LA RIVOLUZIUONE L’AVEVA FATTA MURAT IN SOLI 15 ANNI DI OTTIMO REGNO, MA COZZAVA CON LA POLITICA INGLESE, QUINDI, “CHARTAGO DELENDA EST”!
    LA POLITICA DEL BLA, BLA, BLA E’ FACILE MA, SENZA COSTRUTTO!

Rispondi