Ago 10

Italia prima in Europa per consumo eroina e cocaina, tolleranza zero per chi ruba futuro ai nostri giovani

È allarme droga in Italia. Tristemente primi in Europa per consumo di eroina e cocaina. A questo hanno portato anni di compiacenza della sinistra. È ora di cambiare rotta: tolleranza zero per gli spacciatori e per chi ruba il futuro dei nostri giovani.

Condividi

11 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Giuseppe on 10 agosto 2018 at 12:56
    • Rispondi

    Mettere in carcere obbligatoriamente spacciatori e trafficanti senza nessuna condizionale o sconto di pena,da subito.modificare la legge.

    • Pino 007 on 10 agosto 2018 at 13:00
    • Rispondi

    C’e’ da ridere….. come faranno tutti quei invasori africani ed altri, se si bloccherebbe lo spaccio?? E la ndrangheta, la camorra e la mafia come fara’ se si blocca il traffico delle droghe ???? Andranno tutti in cassa integrazione ??

  1. Gentile sig. Pino, iMafia, Camorra, et similia, prosperavano già moltissimi anni prima che venisse fuori il “filone aurea” delle drrighe, qundi i mezzi di sopravvivenza li troverebbero, na sia certo!
    Se nen ricordo, sa ho i miei 83 anni, una volta lessi che in URSS i venditori di droga venivano fucilatiOrbene, benché abbia un altissimo rispetto per las vita umana, non farei male ad una mosca, come si suol dire, m, per quella “specie”, non avrei vessuna remora!
    Non vedo altri mezzi, purtroppo!

    • Franco Cordiale on 10 agosto 2018 at 17:11
    • Rispondi

    La liberalizzazione delle droghe é stata ed é cavallo di battaglia delle sinistre e dei radicali per “disinibire” la gioventù, schiavizzandola in realtà agli agenti chimici e ai loro padroni e trafficanti. La droga é una fase precisa della DEVASTAZIONE PSICHICA E MORALE che i grandi POTERI MASSONICI hanno deciso e programmato per attuare la loro società di APOLIDI E SCHIAVI “DEMOCRATICI”: libertà apparente di consumisti ebeti, schiavi del mercato e delle mode, inclusa quella degli stupefacenti. Italiani e stranieri: un’unica masnada eticamente, culturalmente, identitariamente azzerata. Uccidi l’individuo e avrai tutti i servitori manipolabili e psicolabili che ti occorrono! Ecco perché dobbiamo creare ISOLE DI IDENTITA’. Cioé di LIBERTA’.

  2. Molto spesso,troppo spesso, vedo tirata in ballo la Massoneria, cosi’, tanto per parlare, da personaggi che non sanno niente di massoneria, e lo dimostrano ampiamente; orbene io, da storico e non per esserlo, mi ssento di dire a queste”persone” che, prima si “istruissero” e, poi, affrontare un determinato argomento.
    Amo definirmi un “VOLTAIRIANO”, vale a dire un uomo raziocinante e, purtroppo a molti piace fare il bla, bla, bla, cos’, tanto per aprire e chiudere la bocca.
    Si dice che Pulcinella facessse così quando non sapeva cosa dire…………..
    A seconda dei personali punti di vista, ogni volta che si presenta un problema vogliamo trovare un Capro Espiatrorio ed immolarlo su’ara scrificale qudi, in base alle personali convinzioni linciamo , lo Stato, Il Vaticano, la politica, la destra, la sinistra, il centro e così via.
    Un modesto consiglio: , ciò vale per tutto nella vita!
    Qualche “tempo fà” per una parola sbagliata, si rischiava il rogo,………….Intelligenti pauca!
    Oggi, grazie al Pensiero Liberale, si puo’ dire di tutto (o quasi)e………i fatti lo dimosrano!

  3. manca il consiglio, come al solito, accade, lo rido:
    CONTARE SINO A 10,POI PARLARE!

    • Ivan G. on 11 agosto 2018 at 14:55
    • Rispondi

    Il commento del sig. Franco credo centri appieno il vero problema: perché non ci si domanda mai la ragione di siffatta diffusione delle droghe?…cerchiamo le cause, quelle vere, e saremo già a buon punto nel migliorare il mondo e nel dare un futuro alla nostra gioventù.

    • Franco Cordiale on 11 agosto 2018 at 18:10
    • Rispondi

    Quando un potere IMMENSO, come quello delle mafie, arriva a manipolare intere generazioni, schiavizzandole dal di dentro (e questo appunto succede con la tossico dipendenza), ci sono in ballo interessi enormi. Non si tratta solo di denaro, ma di un vero asservimento che rendi vuoti, stupidi, incapaci di reagire, di avere un’idea propria della vita e quindi di progettarla. La droga serve al POTERE OCCULTO che si avvale della distruzione dell’io. Chi vuole distruggere i popoli europei lo sa benissimo e si regola, aggredendo la gioventù a partire dai neuroni. Basta RAGIONARE un istante e ci arriva anche un bambino.Fratelli di Italia ha capito esattamente il problema. Come l’aveva capito Muccioli, fondatore di San Patrignano. Invece chi sono da sempre i liberalizzatori delle droghe? I PANNELLA e le BONINO e i loro affiliati RADICALI, amici (guarda, guarda…) di SOROS e da lui finanziati, come ammise in TV la Bonino stessa. E i radicali sono anche da sempre i fautori dell’aborto “libero, gratuito, assistito” , vedi legge 194. Anche l’aborto di massa serve allo scopo! Con l’applicazione della legge 194 pare che siano nati CINQUE MILIONI di ITALIANI IN MENO. A chi giova questo ? Qualcuno mi risponda. Grazie.

    • Franco Cordiale on 11 agosto 2018 at 18:25
    • Rispondi

    E se volessi parlare del mondo della scuola, che conosco da un pochino di anni (ve ne bastano 40?), la vedo via via programmaticamente SVUOTATA della didattica dei saperi disciplinari, il cui apprendimento implicava impegno ed attitudini, come ricordato dall’art 34 della Costituzione repubblicana. Oggi ci sono pletore di “progetti” dettati da decine di enti e di onlus sedicenti a vario titolo, verso cui gli insegnanti devono comportarsi come “inservienti sociali”, rinunciando sempre più a esprimere la propria vera identità e professionalità e quindi distinguendo tra chi é “capace e meritevole” e chi non lo é! Mi dite a chi giova tutto questo ? A chi giova una scuola superiore il cui Esame Finale viene…ehem…superato dal 98% dei candidati ? Così stiamo preparando il FUTURO delle ultime generazioni, secondo voi ?

    • Ivan G. on 11 agosto 2018 at 22:14
    • Rispondi

    Sfasciate famiglia e scuola, distrutto il concetto di Autorità con l’abbattimento della figura paterna, svilita la religione cattolica in umanitarismo peloso, cosa rimane di una comunità, di uno Stato, di una civiltà? Abbiamo lasciato crescere il deserto sotto i nostri piedi. Questo vale per l’Italia come per l’Europa e gli USA. L’Occidente è malato. È una profonda crisi, che viene da lontano e che ci sta consumando ogni giorno.

    • franco on 12 agosto 2018 at 11:29
    • Rispondi

    Ora ci si spiegano tante continue stranezze e boiate. Spezziamo unghie e denti ai vari benefattori di se stessi a spese degli altri.

Rispondi