Ago 23

Che aspetta Governo a istituire i centri sorvegliati come deciso nel consiglio UE?

 
Cosa aspetta il Governo a istituire i centri sorvegliati per richiedenti asilo come deciso nel Consiglio europeo del 28 e 29 giugno? Ricordiamo al Governo che nel documento conclusivo del Consiglio è previsto che “Coloro che vengono salvati dovrebbero essere trasferiti in centri sorvegliati” nei quali “distinguere i migranti irregolari, che saranno rimpatriati, dalle persone bisognose di protezione internazionale”. In questo modo i richiedenti asilo, per l’85% senza diritto di protezione internazionale, invece di essere accolti in albergo a spese degli italiani, saranno trattenuti in strutture sorvegliate in attesa che la loro richiesta sia esaminata. Per una volta è Fratelli d’Italia a poter dire “ce lo chiede l’Europa”. Se l’Italia vuole essere credibile in ambito europeo per far valere le sue ragioni in tema di immigrazione, cominci col mettere in atto ciò che gli è consentito fare. 
Sarebbe un atto concreto, ed è quello che gli italiani si aspettano.
Condividi

2 comments

    • antonio velotto on 24 agosto 2018 at 06:25
    • Rispondi

    per esempio l’asinara, favignana eccc…

    • Franco Cordiale on 25 agosto 2018 at 17:54
    • Rispondi

    Fratelli di Italia non sta in alcun modo facendo proposte “razziste”, “xenofobe”, “anti-umanitarie” come invece sostengono le testate del cartello catto-comunista con in testa “FAMIGLIA CRISTIANA” che va accusando la “disumanità” del trattenimento sulla nave “Diciotti” dei migranti irregolari/clandestini ivi presenti. Certo, ma “facciamoli sbarcare tutti”! Torniamo ai bei tempi del GOVERNO RENZI, quando ne arrivavano tre-quattromila ogni tre giorni, se non di più! La cattolicissima rivista si dimentica di osservare che TUTTI gli STATI EUROPEI non accolgono affatto la immigrazione clandestina gestita da MAFIOSI e CRIMINALI, agendo DA SEMPRE in modo assai più netto e radicale dello stesso governo CONTI – SALVINI ! E finge di non sapere che ACCOGLIENZA ed ILLEGALITA’ sono un pessimo connubio! A questo punto, perché non legalizzare furti e rapine, e magari perfino gli stupri, se provengono da “situazioni di marginalità e di disagio” ? Tanto a farne le spese non sarebbero certo lor signori, signore e signorine dei radical – chic, che ci guardano con disprezzo, attuando l’unico vero RAZZISMO che esiste in Italia. Esso é quello degli intellettuali o sedicenti tali, nei confronti della gente comune. Quella che appunto non VOTA PIU’ i loro partiti !

Rispondi