Ott 03

Occasione per discutere dramma persecuzioni cristiani nel mondo

Oggi ho avuto il piacere di incontrare alla Camera dei deputati l’Ambasciatrice in Italia della Repubblica d’Armenia, Victoria Bagdassarian, e di ricevere dalle sue mani una croce armena. Un dono bellissimo che richiama l’identità e le tradizioni del popolo armeno, che affonda le sue radici nella tradizione biblica e cristiana. Ed è stata anche l’occasione per discutere dell’attualissimo dramma delle persecuzioni dei cristiani nel mondo: un tema che Fratelli d’Italia vuole continuare a portare avanti in ogni sede, a partire dal Parlamento.

Condividi

7 comments

Vai al modulo dei commenti

    • massimo Bini on 3 ottobre 2018 at 11:50
    • Rispondi

    se il biancone se ne frega, almeno a qualcun altro interessa….

  1. Purtroppo, mi pare, che non possehggano pozzi petroliferi,……….poveri armeni!
    Intelligenti pauca!

    • Crocetti Riccardo on 3 ottobre 2018 at 20:20
    • Rispondi

    Sosteniamo i cristiani perseguitati nel mondo, però ricordiamoci che i principali oppressori sono i mussulmani. Quand’è che cacceremo tutti, ma proprio tutti i seguaci di quella non religione dalla nostra Italia?

  2. Carissimo amico Crocetti, guarda che Cristiani, Musilmani ed Ebrei, credono nello stesso Dio Unico di Abramo, di Isacco e di Giacibbe; sono gli uomini che hanno cambiato le carte in tavola, e per secoli ci siano “scannati” vicendevolmente combattendo, l’un contro l’altro, in nome dello stesso Dio:
    Chi ti parla non é un “baciapile”, ma solo un modestissimo storico.
    Il fatto assolutamente vergognoso ché dato dal fatto che CHI avrebbe dovuto parlare, ha sempre taciuto, TUTTI, nessuno escluso!

    • Franco Cordiale on 4 ottobre 2018 at 02:53
    • Rispondi

    Le religioni fanno parte delle tradizioni di qualunque popolo, ma comunque regolate da un principio che la coscienza moderna ha acquisito o dovrebbe avere acquisito: l’idea di TOLLERANZA, già cara a Spinoza, a Cartesio, al cristianissimo Pascal. Idea che giudica incompatibili due verbi: IMPORRE e CONVERTIRE, come i Vangeli stessi attestano nelle parole e nelle opere del Messìa. L’occidente attuale é sotto lo schiaffo di una duplice aggressione: da un lato la ISLAMIZZAZIONE foraggiata da Emirati ed Arabia Saudita, con propaggini di TERRORISMO pronto a scatenarsi a comando, quando “dall’alto” viene stabilito: per disgregare i popoli europei attraverso la PAURA. Dall’altro, viene dato corso ad una “laicizzazione” che diventa AGNOSTICISMO e RELATIVISMO, cosicché il cristiano che difende il suo credo e le sue tradizioni (nel rispetto delle altre, si intende) viene catalogato come “retrivo” e “reazionario”, nemico di quell’ “abbraccio universale” presunto che corrisponderebbe all’idea massonica di una “religione universale” (in teoria)…Di fatto svuotamento, irreligione, a-moralità: mercato universale del consumismo gestito dalla grande FINANZA globale. La italica scuola, composta di “apolidi parcheggiati”, lo attesta ogni giorno che passa ! Infine, pongo una domanda: mi chiedo quale sia il ruolo dell’attuale pontefice in questo disegno. Chi può, risponda.

    • Pino 007 on 4 ottobre 2018 at 11:30
    • Rispondi

    C’e’ poco da rispondere difronte a delle verita’. Ad ogni modo rimane da leggere tra le righe, che grazie alle religioni il mondo sta andando a rotoli, le stesse ci stanno portando a distruggerci tra noi stessi, una tra queste la piu’ pericolosa, l’islam.

  3. Cariossimo amico Pino, non credere chel’Islam sia la più pericoilosa!
    Qualunque religione. se portata al parossismo, diventa pericolosa, dipende dal raziocinio umano, se ancora esiste, di ridimensionare gli eventi!
    Non dikmentichiamo che anche noi, cosiddetti veri credenti, nelle piazze d’Italia ed anche fuiori, abbiamo acceso qualche focherello, vogliamo parlare di Giordsano Bruno?
    Vogliamo parlare dei Catari e dei Picari?
    Diceva un vero Cristiano………..chi e’ senza peccato scagli la prima piettra……
    nesuno la scagliò!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!e mi fermo con gli escalamativi-
    Qualcuno potrebbe dire, ma, forse non è UN CRISTIANO CHE SCRIVE. GUARDA CHE SULLA MIA SCRIVANIE E SUL MIO COMODINO C”E’ UN
    CROCEFISSO.
    QUESTO DEVE BASTARE!!!
    .

Rispondi