Ott 04

Approvazione mozione FdI è vittoria, fieri che a votare contro siano stati anti italiani del Pd e Svp

Vittoria! Approvata la mozione di Fratelli d’Italia sulle celebrazioni del centenario della vittoria dell’Italia nella I guerra mondiale, che ricorre il prossimo 4 novembre. Siamo fieri che sia stata votata a larga maggioranza dall’aula di Montecitorio, e siamo fieri che a votare contro ci siano gli anti italiani del Pd e della Svp.

Condividi

5 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Crocetti Riccardo on 4 ottobre 2018 at 15:08
    • Rispondi

    Se non fossimo schiavi della religione demenziale dei diritti umani, usati come clava antidemocratica per colpire a morte i popoli dell’occidente e le loro libertà,
    proporrei la revoca della cittadinanza italiana e l’espulsione perpetua dal territorio italiano di TUTTI i traditori cattocomunisti ( P.D., liberi e stronzi, centri sociali, cattolici di sinistra e tutta la rimanente spazzatura)! spazzatura

    • Brown on 4 ottobre 2018 at 17:13
    • Rispondi

    Ma cosa vuoi che capiscano i PD e Stv. I primi mica sanno che la 1 guerra mondiale fu la NOSTRA 4° guerra d’indipendenza? e i secondi, cosa dovevano dire se la guerra l’hanno persa? Brava Giorgia, anche queste sono le cose da ricordare, i milioni di morti per l’indipendenza “dagli stranieri”, e i nostri “Militi Ignoti” immolatasi per la PATRIA, che loro neanche sanno cos’è

    • Federico Puglia on 4 ottobre 2018 at 18:21
    • Rispondi

    Giorgia, mi sono chiesto due cose, partendo dal presupposto che l’Italia è una Nazione Unica, composta da più Regioni ma unita: 1° Il perché nel caso del bilinguismo, la prima lingua sia sempre per la maggioranza della Popolazione quella della Nazione confinante e, se si fa parte localmente della minoranza di origine Italiana si ha sempre meno opportunità sia lavorative, che nella vita Sociale. 2° (in parte legato al primo) Perché 5 Regioni, almeno in questi 10 anni di crisi enorme nel Paese, nello stesso Occidente, debbono avere uno Statuto speciale con indubbi vantaggi come quelli descritti dal precedente punto? Ad esempio, io abito nel Piemonte che di per se, ma come la maggioranza delle Regioni a Statuto Ordinario, ha delle minoranze linguistiche, da noi basta pensare agli Occitani ma non dobbiamo avere diritto ad alcun vantaggio, mente la Valle d’Aosta, confinante, ha numerosi vantaggi (il primo che si tiene il 90% delle tasse riscosse). L’Italia, nell’idea dei Fondatori sarebbe dovuto essere una ed unica ma, in oltre 150 anni si sono ancora maggiormente evidenziate le differenze tra Regioni (molte di per se già ricche, come quelle del Nord) e, si ha la sfacciataggine, in particolare dai diversi Presidente della Repubblica che si sono alternati nella carica (forse escluso il migliore, come capacità di indipendenza di parte nel suo Ruolo, cioè Sandro Pertini), di dire che bisogna continuare ogni sforzo per portare il Sud Italia allo stesso livello, della qualità della vita, del resto del Paese!

  1. secondo loro il tradimento e la vigliaccheria contro la loro stessa patria, è un sentimento comune, di orgoglio pieddino perchè sono ricattati e legati mani e piedi con i soldi della germania che in italy ha fatto scempio degli italiani, che mussolini dopo essere stato liberato dai tedeschi dal Gran Sasso, fu invitato a formare il governo di Salò (BS) sul lago di Garda……divenne lo schiavo della germania, grande errore fu abbattere il muro di berlino……il quale fu eretto a dispetto di un nemico che ancora imperversa in EUROPA……..<3

    • Pino 007 on 19 ottobre 2018 at 06:27
    • Rispondi

    Semplice….. i comunisti non hanno mai avuto una Patria, l’anno solo usata per le proprie comodita’.

Rispondi