Nov 02

Centrodestra unito conquista roccaforti rosse, FdI festeggia a Novara primo presidente provincia

Il centrodestra unito conquista storiche roccaforti rosse alle elezioni provinciali e Fratelli d’Italia festeggia oggi il suo primo presidente di provincia: Federico Binatti, sindaco di Trecate e neo presidente della provincia di Novara. È il simbolo di un processo di radicamento sul territorio che ci porta ad essere sempre più presenti, come confermato anche dal numero crescente di consiglieri eletti in numerose province, in tutto il territorio nazionale. Questi dati dimostrano la capacità di Fratelli d’Italia di essere punto di riferimento per un numero sempre più consistente di amministratori locali che ci riconoscono la capacità di buon governo e la coerenza delle nostre posizioni sia sul piano locale che su quello nazionale. Questo risultato ci rafforza nel chiedere al governo di mettere finalmente mano alla sciagurata legge Delrio, superando la fase di stallo delle Province e reintroducendo il voto popolare al posto di questa insensata elezione di secondo livello.

 

Condividi

3 comments

    • Pino 007 on 2 novembre 2018 at 04:09
    • Rispondi

    Congratulazioni a Novara…… l’Italia se desta dell’elmo della ragione se cinta la testa…… in Italia abbiamo 20 provincie e qualche migliaio di comuni, quanti anni ci vorranno prima che l’Italia sia UNITA ????????

  1. Con i miei più sinceri auguri, sperando in un buon Governo, leale verso i Cittadini Italiani……..

    • Franco Cordiale on 3 novembre 2018 at 18:28
    • Rispondi

    Cosa si intende per “roccaforti rosse” ? Ultimi rimasugli popolari che ancora appoggiano la BORGHESIA NEOCAPITALISTA di SINISTRA: mondialista, immigrazionista, pseudo-socialista-pacifista, europeista, nel senso di collusa con interessi anti-nazionali, sia nella politica, come nell’economia e nel commercio. Sinistra prona verso le banche, le libertà anarchiche di consumare le DROGHE e di sfasciare del tutto la famiglia uomo-donna-bambini. Sinistra della “scuola-inclusiva”: parcheggio ad uso dei “progetti” e di chi ci specula sopra, mentre lo studio delle materie curricolari precipita a livello zero e volano sedie e anche sputi verso i docenti, come negli ultimi episodi ! Ma che BRUTTA SINISTRA ! Prima andrà a crepare, meglio sarà !

Rispondi