Nov 05

FdI chiederà conto a Casini dell’incontro con Renzi e del suo comportamento in prossima seduta Commissione

La decisione di non permettere alla Commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche di continuare i suoi lavori oltre la fine della legislatura dimostra il tentativo di non arrivare a nulla e di non far conoscere agli italiani i responsabili del disastro in cui versa il nostro sistema bancario.

Leggi tutto

Nov 02

Attività vigilanza bankitalia sia resa pubblica

A fronte di ben 11 banche fallite negli ultimi anni, migliaia di risparmiatori truffati, funzionari di Bankitalia che avrebbero dovuto vigilare ma che poi si sono fatti assumere dalle banche vigilate, prestiti milionari concessi agli amici degli amici con condizioni assolutamente negate ai cittadini comuni e gestioni a dir poco familistiche degli istituti di credito, oggi Bankitalia arriva in Commissione d’inchiesta sulle banche e dice, in sostanza, ‘abbiamo fatto bene il nostro lavoro’. Peccato che, dalla lettura delle stesse carte relative all’attività ispettiva di via Nazionale, ci si renda conto di quante cose non abbiano funzionato. La proposta di Fratelli d’Italia è: l’attività di vigilanza di Bankitalia sia resa pubblica e non più coperta da segreto d’ufficio. In questo modo, magari, i cittadini comuni si potranno rendere conto di quelle falle madornali di cui, a voler essere buoni, Bankitalia non si è accorta.

Leggi tutto

Nov 02

Mai parlato di ministeri. Ora cercare elementi su cui costruire coalizione

Non abbiamo mai parlato di ministeri o di governi ma abbiamo iniziato a parlare, ormai molto tempo fa e in maniera molto veloce, di programmi. Piuttosto che parlare di posti di governo, che non interessano a nessuno soprattutto ora, sia necessario parlare di quali siano gli elementi sui quali costruire una coalizione di centrodestra, che possa essere vincente sia Sicilia che a Ostia questa domenica e alle elezioni politiche il prossimo febbraio-marzo.
Fratelli d’Italia è l’unico partito di tutto l’arco costituzionale a non essersi mai messo seduto al tavolo con Renzi per trattare, legge elettorale compresa.
Gli italiani sappiano che votare FdI vuol dire avere la garanzia matematica che non tratteremo e non voteremo niente con Renzi e la sinistra, che per noi sono nemici dell’Italia: parliamo di gente che in questi anni ha fatto gli interessi di tutto tranne che del popolo italiano. Noi invece vogliamo un governo di patrioti, che dica ora basta, si fanno gli interessi degli italiani e dell’Italia. Penso che con qualche sforzo, nonostante questa legge elettorale, ci siano le possibilità per mettere in piedi un governo frutto di una campagna elettorale fatta insieme e della sovranità popolare.

Nov 01

Utile e importante incontrare Berlusconi e Salvini per dare segnale compattezza su candidatura Musumeci

Siamo molto contenti della mobilitazione che sta caratterizzando tutto il centrodestra nei giorni di chiusura della campagna elettorale a sostegno di Nello Musumeci presidente della Regione Siciliana. Domani e venerdì Fratelli d’Italia sarà in tutte le piazze principali per dire no allo ius soli, la legge per dare automaticamente la cittadinanza italiana agli immigrati.

Leggi tutto