Gen 10

Legge elettorale: vergognoso riproporre liste bloccate con sistema spagnolo

È vergognoso il tentativo di riproporre le liste bloccate, con il sistema spagnolo. Più di chiunque altro Fratelli d’Italia ha dimostrato di voler cambiare la legge elettorale e diremo si solo a una legge che garantisca governi stabili, parlamentari scelti direttamente dagli italiani e che tuteli il bipolarismo.

Gen 09

Job Act: Bene Renzi che saccheggia idee dal centrodestra e porta sinistra nel Terzo Millennio

Fratelli d’Italia è molto favorevole a “una riforma del lavoro secondo il principio dei pari diritti di tutti i lavoratori. Una riforma che si ispiri al contratto unico per tutti, un sistema che preveda un grado di tutela crescente con l’anzianità di servizio in una determinata azienda, con maggiore flessibilità nei primi anni e un discreto grado di rigidità negli anni successivi”, a un “sistema unico di ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori e rafforzamento delle politiche attive” e a una “forte e progressiva riduzione del cuneo fiscale sul lavoro concentrata sugli oneri sociali e sulla base imponibile Irap”.

Leggi tutto

Gen 09

Camera: chiederemo calendarizzazione pdl Fratelli d'Italia su banche d'affari e commerciali e omicidio stradale

“Fratelli d’Italia chiederà oggi in capigruppo che siano calendarizzate due nostre proposte di legge: la separazione tra banche d’affari e banche commerciali e l’introduzione dell’omicidio stradale, sulla quale lo stesso ministro Cancellieri ha detto di voler intervenire con un proprio provvedimento. In tal caso, ci auguriamo che su questa materia si possa lavorare a un testo unificato visto che Fdi ha depositato la pdl il 20 marzo 2013. Lo dico subito: contrasteremo ogni tentativo di rimandare, come è già avvenuto in passato, la calendarizzazione della nostra proposta per agevolare la presentazione di provvedimenti governativi sulla stessa materia”.

Leggi tutto

Gen 08

Destinazione Italia: 'Commissione istruttoria veloce' regalo alle banche, da FdI emendamento per cancellarla

Fratelli d’Italia presenterà un emendamento al decreto legge ‘Destinazione Italia’ per cancellare la famigerata ‘commissione di istruttoria veloce’ dal Testo Unico Bancario, introdotta d’urgenza dal governo Monti nel 2011 con il decreto ‘salva Italia’ e che permette alle banche di imporre sui conti correnti degli italiani un prelievo ancor più pesante e vessatorio della già odiosa ‘commissione di massimo scoperto’. Un meccanismo che consente alle banche, in spregio ad ogni norma anti usura, di far pagare fino al 10% di interessi in 24 ore per uno scoperto bancario. Chiediamo a questo Esecutivo, da sempre troppo sensibile agli interessi del mondo bancario e sordo ai problemi della Nazione, di fare marcia indietro e di eliminare questo ennesimo ed inaccettabile regalo agli istituti di credito.