fbpx

Nov 10

Oggi ho visitato il signor Lozzi: è vergognoso vedere un uomo di 70 anni in un letto di ospedale dopo essere stato massacrato e rapinato a colpi di bastone e spranga

Questo pomeriggio il presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Giorgia Meloni, accompagnata dal capogruppo di FdI-An in Assemblea capitolina, Fabrizio Ghera, e dai dirigenti romani, Andrea De Priamo e Francesco Filini, ha fatto visita al signor Gino Lozzi, il custode di 70 anni ricoverato all’ospedale ‘Pertini’, dopo la brutale aggressione e rapina di ieri a Fidene.

Prima di incontrare il signor Gino, il presidente di FdI-An ha avuto un lungo colloquio con il figlio, al quale ha portato la sua solidarietà e quella del movimento, oltre a mettersi a completa disposizione della famiglia.

«È vergognoso vedere un signore di 70 anni giacere in un letto di ospedale, dopo essere stato massacrato a colpi di bastone e di spranga. Così come è inaccettabile guardare la disperazione negli occhi di un figlio, che senza poter intervenire in alcun modo, ha assistito ad una violenza inaudita messa in atto da un branco di delinquenti. Mi auguro che gli inquirenti facciano piena luce sul caso e che i responsabili siano individuati e puniti severamente perché la misura è colma. Mi meraviglia, infine, prendere atto che nessun esponente dell’Amministrazione comunale, a cominciare dal sindaco Marino, abbia ritenuto doveroso portare la propria solidarietà a questa famiglia e a quest’uomo che ha dedicato una vita intera a una struttura scolastica. Dal Campidoglio non si sono degnati neanche di mandare un messaggio, di fare una telefonata o di portare un mazzo di fiori. Evidentemente per Marino i romani non sono degni di gesti di solidarietà», ha dichiarato Giorgia Meloni.

Condividi

Rispondi