fbpx

Dic 12

Il no comment non basta. Marchionne e Renzi smentiscano l’ipotesi di trasferimento della sede fiscale all’estero

Se Marchionne pensa sul serio di potersela cavare con un “no comment” sull’indiscrezione che riguarda il possibile trasferimento all’estero della sede fiscale della Ferrari si sbaglia di grosso.

Il motivo è semplice: gli italiani ricordano benissimo i 100 miliardi di euro che lo Stato italiano ha dato in 40 anni al gruppo Fiat per tenerlo in piedi e pretendono una spiegazione sul futuro della Ferrari, che fa parte di quel gruppo ed è il marchio più conosciuto del Made in Italy nel mondo.

Così come pretendono una spiegazione dal presidente del Consiglio Renzi, sempre in prima linea quando si tratta di sostenere le discutibili politiche industriali di Marchionne ma mai quando è necessario battersi per mantenere le aziende in Italia ed evitare la vendita delle nostre eccellenze agli stranieri.

Marchionne e Renzi smentiscano subito questa ipotesi, perché la Ferrari è italiana, deve rimanere italiana e pagare le tasse in Italia.

Condividi

1 comment

  1. se non si interviene in modo efficace sulla politica economica,sul rilancio dell’economia,sulla spesa pubblica e sulla salvaguardia degli investimenti,purtroppo saremo destinati allo smantellamento del nostro già martoriato paese.qui continuiamo a ripeterci le stesse cose da anni,ma le cose anzichè migliorare peggiorano sempre più.

Rispondi