fbpx

Nov 26

Sangue sulla targa “Auletta Paolo Borsellino” del Campus Einaudi di Torino. Da FdI-An interrogazione al ministro Alfano

Sangue sulla targa “auletta Paolo Borsellino”. Non è un fotomontaggio o la scena di film: è l’immagine raccapricciante che si sono trovati di fronte gli studenti del Campus Einaudi di Torino dopo il passaggio di un’orda di 50 bestie che si fanno chiamare “antagonisti”. La mattina del giorno stesso avevano imbrattato con scritte e insulti l’auletta intitolata al giudice ucciso dalla mafia. E mentre i ragazzi del FUAN-Azione Universitaria stavano ripulendo sono tornati armati e ne hanno mandati all’ospedale tre. Agli studenti di Torino e ai militanti del Fuan-Au rivolgo la mia piena e totale solidarietà, anche per aver impedito che l’auletta fosse sfregiata di nuovo.

Interrogherò il ministro dell’Interno Alfano per capire come sia potuto accadere un altro simile e violento episodio in un Campus nel quale si verificano periodicamente avvisaglie di tensione. Mi aspetto dalle Istituzioni e dalla politica una condanna unanime. Non abbiamo mai ascoltato esponenti di sinistra esprimere parole di solidarietà nei confronti di chi fa politica a destra e subisce aggressioni, ma speriamo lo facciano almeno per difendere il nome e la memoria di Paolo Borsellino.

Condividi

Rispondi