fbpx

Nov 11

Allarmanti i dati Svimez: il Governo si occupa del sud del mondo ma non del sud Italia

 

Allarmanti i dati diffusi dal rapporto 2016 della Svimez, Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno: negli ultimi anni il Sud Italia ha perso 1,2 milioni di persone e oggi è a “rischio desertificazione”.

Parliamo soprattutto di giovani in età da lavoro e questo comporta anche un inevitabile calo demografico compensato, sempre secondo la Svimez, dal “saldo migratorio”. Numeri che fanno rabbrividire ma che solo l’inevitabile conseguenza delle politiche di governi che preferiscono occuparsi del sud del mondo ma non del sud dell’Italia.

Condividi

1 comment

    • Franco Cordiale on 13 Nov 2016 at 15:02
    • Rispondi

    PRIMA l’ ITALIA e prima gli italiani…non é solo uno slogan. Immaginate un padre di famiglia che non si perdesse una marcia pacifista e terzomondista, ospitasse ogni “migrante” che voglia fermarsi a mangiare e dormire a casa sua e usasse parole di fuoco contro ogni “razzismo” reale o presunto. Intanto però il bilancio della sua economia familiare é in rosso, non si vien fuori dai debiti (anzi, salgono ogni giorno che passa), non ci sono ragionevoli certezze che riuscirà a mantenere il lavoro, a pagare l’affitto o il mutuo della casa, a garantire qualche possibilità di successo formativo ed economico ai figli, che vivono alla giornata; proprio come lui. Immaginate ora a chi potrebbe riferirsi la metafora: a uno Stato, a un Presidente della Repubblica, ad un premier e relativo governo che si sbracciano a perorare le sorti dei Poveri e degli Oppressi del mondo intero e molti ne lasciano entrare qui da noi senza regola alcuna… ma quali politiche reali e concrete svolgono verso il Paese di cui sono responsabili ?

Rispondi