fbpx

Ago 09

Sulle Ong con FdI primi a porre tema e ora Governo giunge a nostre conclusioni

 

Con Fratelli d’Italia siamo stai i primi a porre il tema delle Ong e di un qualcosa che, fingendo di essere un lavoro umanitario, rischia di diventare fiancheggiamento dell’immigrazione clandestina e dunque un reato. Da tempo chiediamo al Governo di sequestrare le navi delle Ong che entrano in porto cariche di migranti e dopo essere stati tacciati di xenofobia ora l’Esecutivo è dovuto arrivare alle nostre stesse conclusioni e a quelle di molti procuratori della Repubblica che stanno indagando.

Fare luce su questo problema è giusto: non devono esserci zone franche e nessuno è esente dal rispetto delle regole nazionali. E c’è qualcosa che non va se verso il 5 per mille ad una Ong per aiutare e curare un bambino africano malnutrito nel suo villaggio e poi quella stessa Ong spende centinaia di migliaia di euro per le navi che portano in italia i clandestini.

FdI tra i primi a chiedere il blocco navale? Un governo di patrioti, ovvero come io immagino un’alleanza di centrodestra, prevederebbe nel suo programma un blocco navale al largo delle coste libiche, la richiesta da parte del governo italiano di una missione europea per un blocco navale, il confronto con i governi libici, l’apertura degli hotspot in Africa e da lì distribuzione equa solo dei rifugiati nei 27 Paesi della Ue. Questa è da sempre l’unica cosa seria da fare in tema di immigrazione: è quello che voglio fare io, che FdI farebbe al governo e quello su cui sfidiamo tutti gli altri interlocutori.

Condividi

3 comments

    • Franco Cordiale on 9 Ago 2017 at 17:20
    • Rispondi

    All’Italia viene negato ciò che per gli altri stati europei é normale ed irrinunciabile: la difesa del territorio e dei confini, che da noialtri viene equiparata a “RAZZISMO” e “XENOFOBIA”. Un preconcetto assolutamente imbecille e suicida, che confonde volutamente e ingiustamente i migranti che potrebbero diventare “risorse” realmente, con i parassiti e gli scrocconi.

    • Franco Cordiale on 9 Ago 2017 at 17:25
    • Rispondi

    Aggiungo. Tenete d’occhio la “missione militare” del governo Gentiloni in Libia. Fate che non si riduca alla solita BARZELLETTA, come quella delle nostre navi militari che i migranti delle ONG non autorizzate, li vanno a prendere lo stesso da quelle e poi ce li portano sempre e tutti qui.

    • giovanni on 12 Ago 2017 at 11:49
    • Rispondi

    La missione militare così come è impostata non serve a nulla se non c’è una cooperazione se non con la NATO almeno con l’Unione Europea

Rispondi