fbpx

Dic 10

Con demagogia Gabrielli non si va lontano Solidarietà a uomini e donne in divisa nonostante chi li comanda

Secondo il capo della polizia Gabrielli la gazzarra davanti a Repubblica è più grave dell’attentato dinamitardo davanti alla caserma dei carabinieri di San Giovanni, rivendicato dagli anarchici.

Ora è chiaro perché l’Italia è sprofondata nella più totale insicurezza, con questa demagogia non si va lontano. Oggi più che mai ribadiamo la nostra piena solidarietà e vicinanza agli uomini e alle donne in divisa che difendono la sicurezza degli italiani, nonostante chi li comanda.

Condividi

4 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Franco Cordiale on 10 Dic 2017 at 11:20
    • Rispondi

    Che il capo della Polizia anteponga come gravità un’iniziativa in fondo pacifica, anche se discutibile, agli attentati con BOMBE degli anarchici e alle guerriglie dei “centri sociali” con centinaia di feriti e danni per milioni di euro (vedi Milano 2015, inaugurazione Expo), la dice lunga sul ruolo servile e cortigianesco di un potere il quale si prostra a quei “poteri forti” mondialisti e massonici che sono i mandanti dell’aggressione continua contro lo Stato Nazionale e gli interessi degli italiani. Gabrielli ossequia la “democrazia” fasulla delle banche e delle clientele “politicamente corrette”, degli sfruttatori dell’immigrazione clandestina e del precariato giovanile e si fa forte delle bandiere dell’ANPI, altra ormai vuota coreografia di regime, che usa per altri scopi memorie e simboli di altri tempi. Ma cosa hanno a che fare con la resistenza un Matteo Renzi ed i suoi accoliti ?

    • Franco Cordiale on 10 Dic 2017 at 16:49
    • Rispondi

    A Como il “gotha” dell’antifascismo ha fatto la sua bella sfilata, spaventato da quattro ragazzi e due volantini. La Repubblica si inventa che un italiano su due…avrebbe paura dei “fascisti” ! Mica della disoccupazione e della criminalità, in gran parte di origine straniera ! Mica delle TASSE che strangolano le aziende italiane! E delle BANCHE che ti truffano i risparmi ! Ma noooo! Scherziamo ? L’antifascismo, é l’ultima spiaggia del voto a sinistra, insieme allo JUS SOLI, questo rivolto ad accattare i consensi futuri degli immigrati clandestini di oggi. Ma gli ITALIANI di oggi, non cascano nella trappola! Se i catto-radical-comunisti sapessero quanta gente, già di sinistra come il sottoscritto, non li vota più…! Ma si mettono le fette di salame sugli occhi. Sarà tanto peggio per loro!

    • Gianni on 12 Dic 2017 at 09:01
    • Rispondi

    Diciamo che ambedue gli episodi sono gravi, inoltre credo che una volta per tutte di fronte a Forza Nuova o a Veneto Fronte Skinheads e altre sigle bisognerebbe prendere una posizione chiara per evitare di prestare il fianco agli attacchi e alle trappole di certa stampa.

    • Crocetti Riccardo on 13 Dic 2017 at 14:14
    • Rispondi

    E’ già da molti anni che considero il , diciamo così, giornale “La Repubblica”, niente di più che lurida spazzatura! Scribacchiano su quella specie di giornaletto porno da suburra , pseudo – giornalisti, pseudo – scrittori di infima categoria e leccaculo della peggior specie.
    Ma perchè non si riesce di trovare il modo di chiudere quella schifezza illeggibile?

Rispondi