fbpx

Apr 21

Sana vittima di fondamentalismo tribale che considera la donna un essere inferiore

Cresciuta a Brescia, torna in Pakistan e viene sgozzata dal padre e dal fratello perché colpevole di voler sposare un italiano. È la storia di Sana Cheema, 25 anni. Da queste “culture” che piacciono tanto alla sinistra non abbiamo niente da imparare. Un pensiero commosso per Sana e per tutte le vittime di un fondamentalismo tribale che considera la donna un essere inferiore all’uomo, da uccidere come fosse carne da macello.

Condividi

5 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Pino on 22 Aprile 2018 at 00:51
    • Rispondi

    Allora, fatemi il piacere di dire a Renzi e comunisti vari del passato disastrato governo PD. di rimandare a casa tutta questa feccia di gente che hanno lasciato entrare in Italia, prima che si tolgano dalle scatole, per non lasciare al nuovo governo la gestione dei loro bestiali errori.

    • antonio velotto on 22 Aprile 2018 at 08:01
    • Rispondi

    se ci fosse ancora il capocchione le cose non andrebbero cosi’

    • Crocetti Riccardo on 22 Aprile 2018 at 09:51
    • Rispondi

    Infiltrazione islamica, ecco come stanno le cose.
    Fino a quando la popolazione mussulmana in un paese da essa invaso è formata dal 2%, sarà percepita come una minoranza pacifica.
    Quando raggiungono il 5% i mussulmani esercitano già un’influenza eccessiva e faranno pressioni per l’introduzione di prodotti alimentari “halals”( leciti per l’islam).Quando raggiungono il 10% della popolazione ,aumenta la mancanza di rispetto delle leggi non-islamiche da parte loro, e i mussulmani arrivano a sfidarle apertamente, con lo scopo di rivendicare condizioni di vita in linea con la loro cultura.
    Ogni azione percepita come anti-islamica genera ribellioni di massa , come nelle periferie francesi, come ad Amsterdam ai tempi delle vignette su maometto, ecc.Quando raggiungono il 20% della popolazione, i paesi che li hanno accolti sono preda di milizie paramilitari, uccisioni, incendi di chiese cristiane come in Russia, in India e in Kenya.A partire dal 60% si assiste alla persecuzione continua dei non-mussulmani .Oltre l’80% l’intimidazione è incessante, la pulizia etnica arriva fino al genocidio, come per esempio in Egitto,in Iran o come in Turchia , paese quest’ultimo che i governanti idioti di Bruxelles e di Roma vogliono far entrare nella U.E.
    Da tutto ciò si può dire che L’ISLAM E’ UNA RELIGIONE DI PACE ( SI FA PER DIRE) e per questa ragione affascina così tanto i cattocomunisti idioti, ansiosi di dar loro la cittadinanza, per potere avere presto un bacino di voti che consenta di vincere sempre le elezioni, a costo di svolgere un ruolo sempre più subalterno e cedevole nei confronti degli invasori.
    Fatti come le mutilazioni genitali femminili, i pestaggi delle mogli e delle figlie, gli assassinii di Sana e quant’altro ancora ECCITA LE FANTASIE SADICHE DEI BUONISTI di SINISTRA, ecco perchè adorano così tanto l’islam !

    • emax on 22 Aprile 2018 at 18:39
    • Rispondi

    cara Giorgia, leggi questo:
    http://exmusulmanschretiens.fr/it/
    fuori tutti!

  1. da una testimonianza televisiva, Sana è deceduta per strada, per un malore improvviso, di morte naturale: io non ci credo minimamente, vorrei che la magistratura italiana esaminasse il Corpo, facendo un autopsìa, e che il Corpo Istesso venga sepolto a Brescia………..là dove avrebbe dovuto essere esaminato……..troppo generica la testimonianza di quel testimone Pakistano che era a capo della Comunità Pakistana di Brescia………

Rispondi