fbpx

Lug 21

Affermare diritto a non emigrare insegnato da Chiesa e da Ratzinger

 
Sull’immigrazione sono pienamente d’accordo con don Dante: dobbiamo aiutare gli africani a non emigrare. Una posizione chiarissima e in linea con l’insegnamento della Chiesa e le parole di Papa Benedetto XVI: “Prima ancora che il diritto a emigrare, va riaffermato il diritto a non emigrare, cioè a essere in condizione di rimanere nella propria terra.
Condividi

4 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Crocetti Riccardo on 21 Lug 2018 at 08:37
    • Rispondi

    Sono perfettamente d’accordo. Ma poichè ho lavorato dieci anni in Africa, devo dire che in certi paesi esiste quella che noi definivamo “la sindrome di Babbo Natale”, che induce enormi strati della popolazione a ritenere tutti gli uomini bianchi e tutte le donne bianche del pianeta, miliardari benestanti, ai quali si può chiedere l’elemosina in continuazione , in qualunque momento e in qualunque posto, in modo ossessivo e spudorato. Bisogna prima educare questi milioni di persone a ridimensionare l’immagine sbagliata che hanno dell’Occidente e dell’uomo bianco, utilizzando in tutti gli stati africani la televisione, seguitissima in Africa , con documentari, film, ecc., che illustrino la cruda realtà.
    Ci vorrà però tanto tempo ( e tanti soldi)!

    • emanuel on 21 Lug 2018 at 17:30
    • Rispondi

    quando Benedetto XVI era ancora Benedetto XVI, cioè non da quando ha detto che i due papi sono assolutamente in sintonia su tutto… che tragedia…

    • Pino 007 on 22 Lug 2018 at 10:21
    • Rispondi

    Tutto vero quello che dite….. ma loro non ci sentono, sanno che qui’ c’e’ la boldrini…. quindi vengono tranquilli.

    • Loredana on 29 Lug 2018 at 17:27
    • Rispondi

    Veramente il governo italiano dovrebbe aiutare gli italiani a non emigrare! Siamo centinaia di giovani famiglie e giovani adulti che sono costretti da otto anni a questa parte a cercare lavoro fuori dall’Italia per costruirsi un futuro e poter sostentare la propria famiglia. Tasse altissime e nessun incentivo per gli italiani che vogliono aprire negozi o piccole attività, contratti solo di tre mesi, anche di uno solo! E invece aprono in continuazione kebab turchi , macellerie islamiche, bazar cinesi e ristoranti giapponesi!!! Perché? Perché loro hanno i soldi e i permessi per rilevare i negozi chiusi degli italiani e attività storiche fallite a causa della pressione fiscale e noi dobbiamo emigrare dalla nostra terra? Che i governi africani aiutino i loro cittadini! Il nostro governo aiuti noi italiani perché di certo nessun altro governo aiuterà noi!

Rispondi