fbpx

Ago 15

Rita Borsellino, cordoglio di FdI e vicinanza ai familiari

A nome mio e di Fratelli d’Italia desidero esprimere profondo cordoglio per la scomparsa di Rita Borsellino, sorella del giudice Paolo. A tutti i suoi famigliari la nostra vicinanza in questo momento difficile.

Condividi

2 comments

    • Franco Cordiale on 16 Agosto 2018 at 09:42
    • Rispondi

    Finché l’Italia non vincerà la sua battaglia contro i POTERI OCCULTI che la comandano, riconducibili tutti alla parola MAFIA, sia in senso strettamente criminale, sia in senso amministrativo e politico e gestionale del potere, incluso il confuso apparato dell’informazione e la gestione televisiva del consenso, essa continuerà ad essere un NON STATO e la preda perfetta di ogni infame gioco di potere interno ed esterno. “Triste il paese che ha bisogno di eroi!” recita il proverbio. Si chiamino Carlo Alberto Dalla Chiesa, Chinnici, Cassarà, Livatino, Falcone, Borsellino e altri ancora… Voglio ricordare che il nostro é l’unico stato europeo dove centinaia di cittadini sono morti in attentati…”senza mandante” ! Piazza Fontana, piazza della Loggia, Italicus, Bologna…Per non dire dell’aereo abbattuto ad Ustica. Bastava dichiarare che “erano stati i fascisti” ed il gioco era fatto! Mi sbaglio ?

    • Franco Cordiale on 18 Agosto 2018 at 10:45
    • Rispondi

    La tragedia di Genova, con il suo bilancio spaventoso di vittime, danni e disagi, che almeno possa servire ad inquadrare il problema italiano. Forse questo di “Fratelli di Italia”, sul quale sto scrivendo, già elettore di sinistra quale fui in passato, é uno dei pochi “forum” su cui é ancora possibile farlo senza raccontare fandonie. La base di ogni potere mafioso, para-mafioso e variamente legalizzato, é proprio questo SISTEMA di HOLDING e di LOBBIES con cui lo Stato e i suoi funzionari, ammanicati e compromessi in ogni modo, devono continuamente venire a patti. Un gioco incontrollato di CONCESSIONI, APPALTI, SUBAPPALTI e …penali da pagare se la “alleanza” si rompe! Ovviamente paga lo Stato: cioé noi! I PROFITTI sono privatizzati: invece le PERDITE vengono “socializzate”: cioé le paghiamo sempre noi. Uno STATO IN FRANTUMI, dominato dalle consorterie multi-nazionali, non farà MAI gli interessi degli italiani. Si tratti di costruire infrastrutture che non crollino, reti di acquedotti che non sprechino il 70% dell’acqua pubblica…Si tratti di CONTROLLARE semplicemente i confini e il territorio, combattendo i PIANI DI INVASIONE STRANIERA ILLEGALE. A scopo di sfruttamento immediato e di sostituzione etnica degli italiani, a medio-lungo termine. I trafficanti vigliacchi del “partito democratico”, capeggiati dai loro leader “globalisti” EUGENIO SCALFARI e ROMANO PRODI, hanno insinuato in noi l’idea che non siamo un popolo, non siamo una nazione…non siamo un bel niente! E’ ora di ribellarci a questo. Finalmente.

Rispondi