Set 06

Se clandestini spariti commettono reati di chi sarebbe la responsabilità?

Oltre 50 clandestini arrivati in Italia con la nave Diciotti sono spariti dal centro di Rocca di Papa. Nessuno sa dove siano. Se anche solo uno di loro commettesse un reato, di chi sarebbe la responsabilità? Stop immigrazione incontrollata, #blocconavalesubito.

Condividi

10 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Pino 007 on 6 Settembre 2018 at 03:25
    • Rispondi

    Partiamo dal fatto di chi ha AUTORIZZATO lo sbarco , questa gente dovevate riportarla al mittente. Poi se uno di loro commette reati, chiamate il fico d’india o la boldrini o qualsiasi pirla del PD e che paghi per risarcimento. Cosi’ dovrebbe funzionare la legge, ma noi, purtroppo, non abbiamo la legge.

    • antonio velotto on 6 Settembre 2018 at 05:55
    • Rispondi

    P’apa Francesco deve occuparsi delle anime,non bisogna aprire le porte di casa a degli sconosciuti.

    • Crocetti Riccardo on 6 Settembre 2018 at 06:16
    • Rispondi

    Ah sì? Sono spariti? Cinquanta “risorse” in meno che in futuro avrebbero
    potuto pagare le pensioni agli italiani.
    Chissà quante “risorse” fanno perdere le proprie tracce ogni giorno!
    Ricordo che nel 2015, in Valle d’Aosta, erano fuggiti una ventina di ufficiali dell’esercito afghano , che si trovavano lì alla Scuola militare alpina per un corso di addestramento.
    Non ricordo bene, ma mi sembra che i giornali non avessero riportato la notizia.

  1. Tutto ciò che sta avvenendo, circa i migranti, nel nostro paese, mi da ,tanto, la sensazione che siamo diventati tani Don Chisciotte, che combattiamo contro i mulini a vemto.
    Vorrei tanto poter capovolgere il vecchio detto, e poter dire, con tutto il rispetto dovuto:
    Sarebbe proprio il momento ed il caso!
    Sono un credente, ma, penso che il malnato”Potere Temporale” sia caduto “all’italiana”

  2. dopo il rispetto dovuto avrebbe dovuto esserci: Santita’ giocate coi Santi e lasciate stare i fanti, ma, come al solito non é stato riporttato, chi sa perché

    • Anteo on 6 Settembre 2018 at 09:21
    • Rispondi

    Se i migranti commettono reati, la responsabilità è dei buonisti, dei quali sarebbe da esporre i nomi, specialmente quelli che si sono fatti grandi nella trasmissione “Stasera Italia” e adesso che c’è Barbara, FdI potrebbe andare a far leggere queste giuste domande e le buone risposte che si leggono qui.
    Per il reddito di cittadinanza, che è servito solo per raccogliere voti ai pentastellati, c’è da dire che la pensione di un impiegato, che ha versato 30 anni di contributi, ha studiato fino a mezzanotte per vincere un concorso pubblico e poi ha lavorato anche 10 ore al giorno, anche se pagato per 8 ore, in mezzo alla strada per dirigere il traffico anche sotto la pioggia e la neve, ora riceve circa 800 euro mensili.
    I parcheggiatori abusivi, che hanno dichiarato un incasso esentasse di oltre 1500 euro mensili, ora riceveranno oltre 700 euro di reddito di cittadinanza e si lamentano perchè dicono che sono pochi.
    Mi vergogno di essere italiano. Se fossi stato un migrante, anche con la scusa di fuggire dalla guerra, ora potrei vivere in albergo e potrei anche lagnarmi se i pasti non sono di mio gradimento.

    • Franco Cordiale on 6 Settembre 2018 at 10:53
    • Rispondi

    Meno male che era Salvini a “SEQUESTRARE” i “migranti” ! Adesso i transfughi anonimi scorrazzano a piacimento, con identità di fantasia a dozzine, ciascuno di essi. Hanno pure la benedizione del papa, un ulteriore elemento di giustificazione della ILLEGALITA’ e dell’ABUSO PERMANENTE e CONTINUO al quale tutto il cartello catto-comunista e vaticano, radical-borghese e mondialista vuole abituare gli italiani, specie i giovani. E’ come se gli dicessero, dall’ultimo pretuncolo fino ai giudici della corte di Cassazione: “Ragazzi, non siete in un paese normale, come gli altri, no ! Voialtri vivete nel PAESE di PULCINELLA, dove regole non ce ne sono!” Se poi sei un pinco pallino qualsiasi, ancora meno. Senza ONG, senza ONLUS, senza gruppi e organizzazioni e lobbies e mafie e mafiette…che ti spalleggino !! Vedremo ad esempio come si risolverà la questione degli sfollati di Genova.

    • Daniele on 7 Settembre 2018 at 12:20
    • Rispondi

    Sono convinto che la Chiesa abbia favorito questa fuga dei 50 clandestini. Se vanno via e spariscono di certo la Chiesa non li ferma. Anzi, quasi li incoraggia a sparire e sparpagliarsi per l’Italia. Ma una considerazione è doverosa: di certo questi 50 che hanno rinunciato a vitto e alloggio gratuiti non sono nè bisognosi nè affamati. Chi scappa veramente dalla guerra e dalla fame di certo non rifiuta vitto e alloggio gratuiti. Questi clandestini non sono nè disperati nè affamati: sanno già dove scappare e hanno già i contatti a cui rivolgersi. E non mi stupirei se qualcuno venisse trovato a spacciare droga in qualche città italiana. Sanno già chi li può rifornire e dove lucrare con lo spaccio.

    • Franco Cordiale on 7 Settembre 2018 at 16:24
    • Rispondi

    L’immigrazione clandestina serve sempre a PROGETTI CRIMINALI, come é logico che sia. Misuro la distanza tra i due papi predecessori di Bergoglio, i quali, a differenza di lui, non consentivano in alcun modo la contrapposizione devastante tra caritativa e LEGALITA’. Si é giusti ed insieme solidali: non una cosa contro l’altra, come invece, assai poco evangelicamente, sta succedendo adesso.

    • ANTONIO PASSARO on 8 Settembre 2018 at 14:32
    • Rispondi

    LO STIVALE . io non son della solita vacchetta, ne sono uno stival da contadino, e se paio tagliato con l’accetta chi lavorò non era un ciabattino, ma lo sento e lo confesso, che se provo ogni tanto a fare un passo , un giudice mi aspetta al varco suo e giù di scure haimè mi rompe il passo e a furia di esser malmenato ho perso l’abitudine di andare. ma il più gran male me l’han fatto i CRETI..ni, razza maligna e senza discrezione e intanto eccomi qui’ roso e negletto SBRANCICATO DA TUTTI e tutto mota
    e qualche gamba da gran tempo aspetto che mi leva le grinze e che MI SCUOTA
    Da Giusti in poi nulla e’ cambiato

Rispondi