Fatturazione elettronica valga per importi oltre 10mila euro e per piccole imprese entri in vigore nel 2022

La fatturazione elettronica, che entra in vigore nel gennaio 2019, rischia di essere un altro modo per vessare le aziende, particolarmente le piccole imprese già massacrate da tasse e burocrazia. Fratelli d’Italia dice no: chiediamo che la fatturazione elettronica valga solo per gli importi superiori a 10mila euro e che per le piccole imprese non entri i in vigore prima del 2022.  Su questa proposta stiamo anche raccogliere le firme ed è possibile sottoscriverla anche sul sito www.fratelli-italia.it».

Su questo tema FdI ha presentato anche degli emendamenti al decreto fiscale collegato alla manovra in discussione al Senato.

Condividi

Rispondi