Per completarla ci si pagano 3 mesi di reddito di cittadinanza

Nessuna Nazione degna di questo nome deciderebbe se completare o no un’opera come la Tav sulla base di quanto gli costino le penali dell’Unione Europea. Le Nazioni serie decidono se una infrastruttura strategica gli serve oppure no. E io non dimentico che l’Alta Velocità è nata in Italia e non dimentico che noi siamo quella civiltà che ha fatto impallidire duemila anni fa il mondo intero con le infrastrutture che riusciva a costruire. E mi fa impazzire che oggi non si voglia più fare niente e che questa Nazione voglia essere condannata a non avere opere infrastrutturali perché i soldi servono per essere spesi alla spicciolata e comprare consenso elettorale, come si sta facendo col reddito di cittadinanza per le prossime elezioni europee. Con quello che serve per completare la Tav ci si pagano 3 mesi di reddito di cittadinanza.

Condividi

1 comment

    • antonio velotto on 22 Gennaio 2019 at 10:55
    • Reply

    GLI ITALIANI SI AIUTANO ANCHE CREANDO LAVORO

Rispondi