Fazio che chiede a Macron di Parigi Capitale d’Italia è servo tra i servi

Servo tra i servi, Fazio intervista Macron e dichiara: “Si dice che Parigi sia la Capitale d’Italia”. Dato che è pagato con milioni di italianissimi euro per dire che l’Italia è una colonia francese, sarebbe bene fosse spedito a farsi stipendiare dai suoi amici d’oltralpe.

Condividi

4 comments

Skip to comment form

  1. IL POVERINO, MOM E’ , IN SOSTANZA, UNO CHE STENDE LA MANO, I FARABBUTTI, VERI MASNADIERI SONO I MANDANTI!
    VOGLIAMO RIDARE DIGNITA’ ALLA NOSTRA PATRIA?
    ALL’0RA, COMINCIAMO A RIMETTERE TUTTO IN DISCUSSIONE DAL “POTERE TEMPORALE IN POI !
    SONO UN CREDENTE, MA, PENSO CHE IL POVERO GESU’, DOPO OLTRE 2OOO ANNI DI CROCEFISSIONE, CE NE SARA’ GRATO, MOLTO GRATO! CON TUTTO IL RISPETTO, ORMAI NON VEDO PIù ALCUNA DIFFERENZA DI COMPORTAMANTO TRA NOI E L’ISLAM; CON L’UNICA, MA SOSTANZIALE DIFFERENZA CHE CONSIATE NEL FATTO CHE L’ISLAM, PUBBLICAMENTE ENUNCIA LE SUE IDEE, NOI, NASCONDENDOCI DIETRO AL DITO DELLA IPOCRISIA PIU’ SFACCIATA, FACCIAMO I BUONISTI! (HALSI)
    hO RAGGIUNTO GLI 85 ANNI, NON SO SE VEDRO’ QUALCOSA, MA VI ASSICURO CHE SE ESISTE UN QUALCOSA “NELL’ALDILA’, MI DIVERTIRO’ A METTERE MOLTO SAPOLE SUGLI SCALINI DI MOLTI POLITICI; SAI CHE RISATE CHE MI FARO’

    • PASSARO ANTONIO on 4 Marzo 2019 at 14:22
    • Reply

    Dite al signor Macron che semmai la Francia e’ stata e lo e’ ancora adesso colonia d’Italia . Se guarda bene Parigi si accorge che e’ stata costruita dai romani .dite al signor Macron che studiasse la storia e si desse meno arie perche’ NON E’ NESSUNO NEANCHE IN FRANCIA , INFATTI LO STANNO BUTTANDO FUORI

    • Antonio Passaro on 4 Marzo 2019 at 14:33
    • Reply

    Io ho gia scritto il mio commento. c,e’ poco da moderare e non voglio che lo cambiate . altrimenti non pubblicatelo

    • Gino Cerutti on 5 Marzo 2019 at 15:13
    • Reply

    Cortigiano tra i cortigiani, ma tra quelli che ci costano più cari, il FAZIO CORTIGIANO si sdilinquisce verso chi percepisce essere il suo PADRONE. E’ vero, del resto: l’occhio del padrone ingrassa il cavallo, recita il proverbio. Ma non vorrei de-nobilitare il cavallo, paragonandolo ad un cortigiano-guitto. Il cavallo ha nobile e fiero portamento, condivide rischi e pericoli del suo cavaliere. Invece i FAZIO di turno cosa condividono, se non grufolare dove c’é la greppia, insieme ai loro simili ?

Rispondi