Mar 06

Solidarietà alla donna violentata. Pena esemplare e tolleranza zero per i 3 vermi

 
La mia solidarietà da donna alla 24enne violentata a Napoli nell’ascensore della Circumvesuviana. Per i 3 VERMI responsabili una PENA ESEMPLARE e #TolleranzaZero!
Condividi

7 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. un atto di solidarietà per colei che fu violentata selvaggiamente, affinchè possa riprendere la sua Vita, annullando questo brutto malvagio ricordo……

    • Ewa Wojcikowska on 6 Marzo 2019 at 17:14
    • Rispondi

    ci sono anche altri vermi che hanno confessato in tribunale e sono rimasti NON puniti accusando la donna che paga adesso 11550 euro per essere stata aggredita

    • PASSARO ANTONIO on 6 Marzo 2019 at 17:19
    • Rispondi

    Per queste bestie serve la castrazione meccanica con le forbici , che per fare la pipi’ si devono sedere . Io il padre di questa ragazza non li farei piu circolare nel mondo

    • Franco Cordiale on 6 Marzo 2019 at 19:14
    • Rispondi

    La impunita’ e’ la causa semplice e concreta di tantissimo crimine dilagante. L’ impunita’ oggi si impara sovente anche la’ dove meno si dovrebbe, cioe’ nelle aule scolastiche. I docenti stessi… “imparano ad adeguarsi” ad ogni capriccio, svogliatezza, insulsaggine della ciurma che in moltissime scuole pratica senza freni e limiti i propri comodacci. Dietro ogni possibile scusante e giustificazione. Una volta liberi e “felicemente” riuniti in branco tra di loro, senza nemmeno la fiacca presenza di adulti che li controllino, cosa vi aspettate da certe mandrie ineducate al rispetto di alcunche’? Forse che si comportino da asceti e da missionari ?

    • Pino 007 on 7 Marzo 2019 at 09:04
    • Rispondi

    Giusto, tolleranza zero. Ora i tre vermi passeranno per le mani di qualche prodigo avvocato campano ( li ce ne sono molti ) che troveranno qualche vizio di procedura, dettato dalla congrua cifra che i genitori dei vermi troveranno e metteranno a disposizione dei principi del foro. Quindi tra un rimando e un rimpasto passeranno gli abituali anni e tutto rimarra’ nel dimenticatoio, mentre i tre vermi in attesa di giudizio staranno tranquilli a casa e liberi di girare per Napoli alla ricerca di qualche altra vittima. Ma se invece notte tempo i tre vermi venissero presi e portati su di un lettino di ospedale e castrati ……….. cosa direbbe la publica opinione campana…???? Si scandalizzerebbe ???

    • Gino Cerutti on 7 Marzo 2019 at 10:03
    • Rispondi

    Visto che in italia la CERTEZZA della PENA (se si tratta di infami mascalzoni, ma non se si tratta del cittadino che ferisce il delinquente aggressore: in tal caso il cittadino PAGA in ogni senso!) sembra pura utopia…e poi figuriamoci a Napoli e dintorni, con tutti gli azzecca-garbugli che ci sono, pronti a grufolare come i maiali nel truogolo, alla ricerca di ogni possibile cavillo procedurale affinché i loro distintissimi clienti ottengano i domiciliari, la semi-libertà, la “messa in prova” etc (poveri “ragazzi difficili ed incompresi” e tutte le balle del “pedagogicamente corretto” etc), ecco una proposta a FDL . Questa: creare un OSSERVATORIO sui casi giudiziari che suscitino particolare ripugnanza (il tale ucciso per capriccio a botte, il tal altro paralizzato da uno che “ha sparato per sbaglio”, il senza tetto dato alle fiamme per gioco; i soliti ubriachi-drogati che uccidono al volante, etc) monitorando il COMPORTAMENTO di certi MAGISTRATI, valutando alla fine se ci siano gli estremi per una “class action” verso di loro. Perché i signori magistrati non rispondono MAI del danno morale e sociale, della sfiducia che trasmettono all’opinione pubblica, a causa delle loro sentenze sistematicamente IPOCRITE e ACQUIESCENTI verso il crimine ed i criminali ? Una proposta che meriterebbe attenzione: o son io che esagero ? L’italia SANA ci guadagnerebbe !

    • Ewa Wojcikowska on 7 Marzo 2019 at 11:02
    • Rispondi

    COMPORTAMENTO di certi MAGISTRATI – che non rispondono MAI del danno morale e sociale ; anzi aprono tutte le strade ai criminale e verso il crimine … per TEMPESTA EMOTIVA del colpevole

Rispondi