A Ladispoli distrutta targa, gesti meschini che rendono evidente sconfitta di chi li compie

A Ladispoli i soliti vigliacchi distruggono, di notte, la targa dedicata a Giorgio Almirante, ad appena una settimana dall’intitolazione della piazza. Per decenni hanno provato ad oscurare e a reprimere la destra italiana, ma con questi gesti meschini non fanno che rendere ancora più evidente la loro sconfitta. Viva Giorgio Almirante, viva la nostra storia!

Condividi

1 comment

    • Pino 007 on 24 Marzo 2019 at 05:45
    • Reply

    La sinistra non puo’ farne a meno. Forse sono i soliti quattro beduini che credono che sfasciando una lapide possono sentirsi padroni del mondo o forse sono quei quattro forsennati di qualche cellula dell’anpi che si sentono perseguitati dai fantasmi. O uno o l’altro, altri non sono che dei poveri mentecati.

Rispondi