Violenta giovane a Torino, Parlamento approvi proposte FdI su certezza pena e castrazione chimica

Emergenza stupri in Italia: a Torino un clandestino africano con diversi precedenti penali ha aggredito, picchiato e violentato una ragazza di 18 anni fuori dalla discoteca nella quale stava festeggiando il suo compleanno. Solidarietà alla ragazza che ha vissuto questo incubo e tolleranza zero contro questo verme. Il Parlamento approvi subito le proposte di Fratelli d’Italia per garantire la certezza della pena con l’abolizione degli sconti automatici e introdurre la castrazione chimica per pedofili e stupratori recidivi.

Condividi

6 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Patrizia il 25 Marzo 2019 alle 17:28

    Castrazione chimica e galera a casa sua.

      • emanuel il 26 Marzo 2019 alle 18:19

      è troppo poco: o pena di morte o castrazione fisica

    • Pino 007 il 25 Marzo 2019 alle 23:26

    Il parlamento non prendera’ mai nessuna decisione importante se non e’ approvata dai comunisti del PD. Questa e’ la realta’ dei fatti di oggi.

    • Floriano Scattolo il 26 Marzo 2019 alle 09:35

    Buon giorno Giorgia, castrazione chimica? Meglio quella fisica è più sicura e definitiva.

    • Gino Cerutti il 27 Marzo 2019 alle 09:48

    Mentre I commentatori si sfogano, ipotizzando quale misura castratoria sarebbe piu’ efficace., esiste e continua a comandare un coro di favoreggiatori a mezzo parlamento, a mezzo stampa, a mezzo TV del talk show, a mezzo scuola, convinti, o sedicenti tali, che ogni volta gli italiani protestano contro lo stupro di turno, autore italiano o straniero non importa, contro il misfatto giornaliero, scuolabus pieno di scolari dato alle fiamme, ad esempio, allora gli italiani sarebbero “fascisti”, reazionari, rigidi, chiusi, “nemici del diverso” etc.. .Finche’ questo coro di galline spennate e di oche giulive ambosessi affetti e affette da boldrinismo cronico, continuera’ a starnazzare, forte degli appoggi monetari e politici ch’egli vengono elargiti, la voce della parte Sana degli italiani non avra’ luogo. Serve un forte contro canto mediatico, pronto a chiamare uno a uno questi cialtroni finto buonisti e finto accoglienti col nome vero di IMPOSTORI e parassiti venduti, lontani mille miglia dal vero spirito del popolo italiano.

    • Franco Cordiale il 27 Marzo 2019 alle 09:59

    Giusto. Ma la destra quale spazio occupa dentro il sistema mediatico, quello che domina il consenso? Qui e’ la battaglia che bisogna condurre e bisogna vincere! Lo stesso infame mascalzone estradato dal Brasile, dichiara che la sua latitanza dorata e’ stata favoreggiata e protetta da simile fogna maleodorante di pseudo intellettuali da vomito, leccaculi del potere radical borghese e massonico. Strappiamo le maschere alla borghesia del neocapitalismo di sinistra. Interessata a fare della nostra Italia una pattumiera, schifosa tanto quanto sono loro.

Rispondi