Cina, a 30 anni da piazza Tienanmen non dimenticare sogno libertà censurato ancora oggi da Cina comunista

A 30 anni dalla protesta di piazza Tienanmen, le immagini di quel giovane studente, del suo coraggio e del suo amore per la democrazia che lo spinsero a fermare da solo una colonna di carri armati, siano d’esempio per tutti. Per non dimenticare le migliaia di persone scese in strada spinte da quel sogno di libertà di espressione che ancora oggi viene censurato dalla Cina comunista nel silenzio generale.

Condividi

1 commento

    • Gino Cerutti il 4 Giugno 2019 alle 19:16

    Ma perche’ i Casarini e gli Strada non vanno a manifestare in Cina? Come ce li leveremmo volentieri dai… Grazie alla “democrazia comunista”.

Rispondi