Rifugiati, un pensiero a quelli veri che nessuno tutela, ai cristiani perseguitati e ai nostri connazionali in Venezuela

Oggi giornata mondiale del rifugiato. Un pensiero ai veri rifugiati che nessuno tutela perché non hanno i soldi per pagare gli scafisti; un pensiero ai cristiani perseguitati per la loro fede nel silenzio complice dei grandi media; un pensiero ai nostri connazionali in Venezuela non meritevoli di attenzione da parte dell’Europa perché ‘colpevoli’ di essere cristiani e di origine europea, a differenza dei migranti cari alla sinistra. Ricordiamoci di loro nella giornata mondiale del rifugiato.

Condividi

1 commento

    • Franco Cordiale on 20 Giugno 2019 at 18:33
    • Reply

    Mai vocabolo venne usurpato come quello di Profugo o rifugiato. I nostri profughi dalla ex Jugoslavia e dalla Libia di Gheddafi si sommano a quelli della Siria, devastata dalla “democrazia” di Obama e della Clinton, da Erdogan, dai sauditi, dall’Iran e dalla Russia… Ma i “profughi” cioe'” gli immigrati clandestini che ci vogliono imporre e ci hanno gia’imposto nell’ordine di UN MILIONE, no, questi arrivano a pagamento su disposizione delle MAFIE MULTI ETNICHE, con le navi straniere delle ONG che li scaricano sui porti italiani. Almeno, fino a quando c’erano i governi di sinistra, complici e traditori contro gli italiani. Se L’ONU E LA UNHCR adempissero ai loro obblighi, farebbero da filtro, allestendo centri di raccolta e smistando GLI AVENTI DIRITTO VERI nelle opportune destinazioni europee e non solo europee! Invece spalleggiano lo sporco e disumano traffico di carne umana, lo coprono, lo giustificano. In attesa di una nuova strage stile LAMPEDUSA 2013,TALE DA GETTARE DISCREDITO SUL GOVERNO E SUGLI ITALIANI, INSULTATI QUALI “RAZZISTI”, tanto per cambiare ! Vorrei che Giorgia Meloni lo dichiarasse, chiaro e forte. A Montecitorio e al parlamento europeo. E che si smascherasse anche il gioco del signor Bergoglio e dei suoi porporati, dall’aspetto non esattamente francescano.

Rispondi