Libia, dopo ritrovamento missili francesi FdI chiede a Governo di convocare ambascitore Parigi

Il ritrovamento in Libia di alcuni missili francesi a disposizione di Haftar e la successiva ammissione da parte del Ministero della Difesa parigino che queste armi appartengono alla Francia sono due notizie gravissime. Siamo davanti all’ennesima prova dell’irresponsabile e spregiudicata politica che Parigi sta portando avanti da anni in Libia e che l’offensiva militare del generale Haftar ha avuto il via libera e il sostegno di Macron. Fratelli d’Italia chiede al Governo italiano di far sentire forte la sua voce: convochi immediatamente l’ambasciatore francese in Italia e chieda spiegazioni di quello che sta succedendo.

Condividi

8 commenti

Skip to comment form

    • Riccardo Crocetti on 11 Luglio 2019 at 12:23
    • Reply

    Giusto.
    Che cosa aspetta Salvini?

    • Pietro Formisano on 11 Luglio 2019 at 12:32
    • Reply

    *GIUSTO CONVOCARE L’AMBASCIATORE, MA, UNA VOLTA CONVOCATO CHE GLI FACCIAMO?
    GLI DIEMO LE CLASSICHE TO’ TO’ SUL PO’ PO’?

    • Giuseppe on 11 Luglio 2019 at 13:14
    • Reply

    Figuriamoci se il mogavero milanese (!) avra’ l’ardire di convocare l’ambasciatore se il colle non glielo ordinera’ per iscritto…noi NON ABBIAMO MINISTERO DEGLI ESTERI E NON ABBIAMO MINISTERO DELLA DIFESA D U E MINISTERI ESSENZIALI SONO PRESENZIATI DA AVATAR DI FIGURANTI….

    • Antonio Passaro on 11 Luglio 2019 at 16:10
    • Reply

    STIAMO PERDENDO LA LIBIA

    • Pino 007 on 12 Luglio 2019 at 03:20
    • Reply

    Giusto come dice la grande Meloni, Cioe’ Beeeeeee, Beeeeeee come le pecore? Appoggio il sig. Giuseppe: Noi non abbiamo ministro esteri e difesa, anzi abbiamo molti ministri ma che non sanno cosa farsene del titolo se non quello di prendersi un voluminoso stipendio. Quindi….??? Se andiamo a elezioni, o si e’ convinti al 300 % di vincere quindi di buttare fuori tutta quella marmaglia di mangia a uffo oppure starsene buoni buoni e lasciare che finiscano di rovinare il Paese e attendere tempi migliori quando quei quattro gatti che si fanno chiamare italiani , capiranno che stanno sbagliando di grosso. Qui’ ci vorrebbe il mago Zurly per scoprire cosa succedera’.

    • Pino 007 on 12 Luglio 2019 at 03:28
    • Reply

    Mi riprendo per mancato scritto: …. Come dice la Meloni ” Fare la voce grossa” Cioe’…..

    • Franco Cordiale on 12 Luglio 2019 at 10:05
    • Reply

    RIBADISCO. SOLO UN FRONTE SOVRANISTA NAZIONALE POTREBBE E SAPREBBE FARCI RISPETTARE NEL QUADRO INTERNAZIONALE. Ma l’accoppiata giallo verde enfatizza ogni giorno che passa la nostra assoluta impotenza, la nostra cronica debolezza, farcita da una logorrea di parole. Ci stanno trattando da fuori come una botte marcia… Ancora una pedata sulle doghe e si sfascera’, diventando l’Italia quella PENISOLA EURO AFRICANA desiderata da UE, Francia, Germania, Vaticano di Bergoglio, ONU, massoni alle leve del potere finanziario antinazionale. Stanno semplicemente aspettando la nostra fine COME NAZIONE SOVRANA. E i piddioti battono le mani, da vigliacchi e traditori quali sono da sempre. I cinque stalle cincischiano nel baratro della loro insipienza. Siamo messi bene!!

    • Franco Cordiale on 12 Luglio 2019 at 10:14
    • Reply

    Ma noooo! Ritiro quel che ho scritto. La gloriosa, intrepida, patriotticissima ministra Trenta, guidera’una armata italica per la conquista della Libia. Ballando la tarantella e distribuendo taralli pugliesi a piene mani, ritorneremo padroni del suolo libico. I francesi scornati, dovranno mollare! Sperando che ai libici piacciano taralli e tarantella…

Rispondi