Fisco, eliminare Isa senza ripristinare studi settore è possibile 

Leggo che secondo il ministro Tria sarebbe impossibile stoppare l’entrata in vigore degli Isa, gli indici sintetici di affidabilità, che sono l’ultimo strumento di vessazione escogitato contro quel vero e proprio perseguitato che è il contribuente italiano, perché altrimenti  bisognerebbe riesumare i vecchi studi di settore. Le farò una rivelazione sconvolgente, signor ministro: è possibile eliminare gli Isa senza ripristinare gli studi di settore. È possibile considerare i contribuenti, le imprese, i professionisti, non come subdoli evasori da stanare, ma come la componente produttiva che manda avanti la nazione. È possibile uscire dalla logica perversa della presunzione di colpevolezza che sta dietro sia agli Isa che agli studi di settore, e impostare un rapporto sereno e collaborativo tra lo Stato e chi lavora e intraprende. Basta volerlo. Il governo, evidentemente, non vuole, e questo dovrebbe preoccupare molto i colleghi della Lega, oltre che tutti gli italiani onesti, ovvero la stragrande maggioranza. Fratelli d’Italia non ha cambiato posizione di una virgola rispetto a quanto detto in campagna elettorale: via gli studi di settore, e qualunque loro succedaneo.

Condividi

1 commento

    • Pietro Formisano il 2 Agosto 2019 alle 16:30

    Signora Meloni, continui su questa via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.