Governo, per FdI unico esecutivo possibile è Governo sovranista legittimato dal voto

Leggo dai giornali che ci sarebbero diverse ipotesi in campo per il Governo della Nazione: 1. Un governo di inciucio Pd-M5S forse rafforzato dai soliti “responsabili”; 2. Una riedizione del governo Lega-M5S; 3. Oppure tornare al voto. Per Fratelli d’Italia invece le scelte non sono 2 o 3 come per gli altri, ma solo una: noi non facciamo inciuci e non facciamo accordi con la sinistra (Pd o M5S che sia). Per Fratelli d’Italia l’unico Governo possibile è un Governo sovranista legittimato dal voto popolare. Sempre coerentemente dalla stessa parte.

Condividi

6 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Patrizia il 16 Agosto 2019 alle 18:13

    Cara Giorgia, ho votato salvini ma la prossima volta voto Fdi per la vostra coerenza. Salvini ha fatto tanto ma non abbastanza, si é alleato con i traditori che lo hanno sempre costantemente ostacolato. Voi avete le idee piú chiare. Faró di piú, mi tessero con fratelli d’Italia.
    Siete immensi.

    • Bruno il 16 Agosto 2019 alle 18:56

    Cara Giorgia, non ne posso più: tra governo e governicchi. Possibilità di coalizioni strane ed innaturali, solo perché vogliono il potere e fare le passerelle sulle navi ONG e compiacere la Merkel e quel puparuolo di Macron. Trovare lo stesso (Renzi 80euro). Che strana Costituzione che abbiamo,….altri che Fini (pupillo di Almirante) lui non è stato neanche la suola della sua scarpa. Tu sei l’almirante moderna della destra nazionale. Brava Giorgia sei l’espressione dei miei pensieri politici. Non voglio sembrare un adulatore, ma sono sicuro che se di voterà, il partito sicuramente supererà il 10 per cento, vedrai se non ho ragione. Augurissimi a tutti noi della destra FdI.

    • Riccardo Crocetti il 16 Agosto 2019 alle 20:18

    Sì, al voto al più presto!
    Ma come fare con tutte le forze antisovraniste scatenate contro l’Italia( estere e italiche traditrici)?

    • Ivan G. il 16 Agosto 2019 alle 21:00

    …e tuttavia non mi convince Salvini, almeno sui tempi….perché poteva muoversi prima (come, larvatamente, ha lasciato intendere Giorgetti).

    • Gino Cerutti il 17 Agosto 2019 alle 03:41

    Parafrasando Bixio e Garibaldi a Calatafimi: QUI O SI DIFENDE L’ITALIA O SI MUORE.Di tradimenti e di imbecillita’, coalizzati contro noi italiani e favoreggiati da Bruxelles e dal vaticano. Ragazzi…svegliamoci!!

    • Franco Cordiale il 17 Agosto 2019 alle 10:02

    SOVRANITA’ POPOLARE TRAMITE LO STRUMENTO DEL VOTO: una assoluta ed elementare ovvietà, che TUTTI i politici di ogni orientamento politico avrebbero un tempo condiviso. Da Alcide De Gasperi a Giovanni Leone; da Giuseppe Saragat fino a Oscar Luigi Scalfaro…da Pietro Nenni a Bettino Craxi…da Giancarlo Pajetta ad Enrico Berlinguer…Tutti costoro si appellavano alla Costituzione della Repubblica Italiana, specialmente a sinistra, dove era sempre sulla bocca dei leader politici, sindacali, studenteschi alla Mario Capanna e alla Rossana Rossanda, in qualunque occasione e con qualsiasi pretesto. Chi ha una certa età se lo ricorda. E ADESSO, INVECE ? La musica pare cambiata completamente: il voto popolare sarebbe per lor signori PD -LEU-VATICANO-STAMPA LIBERAL (inclusi i cialtroni voltagabbana del “cinque stalle”) una espressione inappropriata ed inopportuna della “pancia” razzista-populista-xenofoba-sovranista degli italiani ! Meglio invece tutelarli da simili “pericoli” con la direzione “illuminata” della borghesia catto-comunista, la sinistra “fucsia” ed “arcobaleno” che suona il flauto della multi-culturalità e della globalizzazione. Le elezioni ed il voto popolare ? ROBA VECCHIA E SUPERATA…per lor signori e i loro padroni massonici. Ma io sono il bastian contrario: nelle elezioni ci credo ancora ed i POTERI NON LEGITTIMATI DEMOCRATICAMENTE non mi piacciono ! Specie se son giustificati dagli “amici del popolo” di ieri !

Rispondi