Alto Adige, FdI chiede a Governo di impugnare scandalosa legge anti-italiana

Continua l’ignobile guerra di aggressione della Svp e dei secessionisti sudtirolesi all’italianità dell’Alto Adige. È vergognosa la decisione del Consiglio provinciale di Bolzano di cancellare le parole “Alto Adige” e “altoatesino”. Fratelli d’Italia chiede al Governo di rispondere con nettezza a questo inaccettabile affronto e di impugnare immediatamente questa scandalosa legge anti-italiana, che calpesta la Costituzione e la nostra storia.

Condividi

2 commenti

    • Pino 007 on 14 Ottobre 2019 at 05:31
    • Reply

    FdL chiede al governo d’intervenire per il Tirolo, scusate, quale governo? Non avendo un governo, questo non puo’ intervenire, quindi rimane tutto nelle mani e nella forza di Fratelli d’Italia.

    • Gino Cerutti on 14 Ottobre 2019 at 16:36
    • Reply

    GIUSTO, SIGNOR PINO ! BISOGNEREBBE SPIEGARE PRIMA A UN DI MAIO, DIBBA E QUELL’ALTRO BACCALA’ CHE MI SFUGGE (ma temo anche alla Trenta, al Fioramonti, ministro istruzione)…dove si trova l’Alto Adige, aggiungendo qualche notizia di storia.Sì, perché questi sanno qualcosa…sulle guerre puniche…o su Napoleone. Metti che quel giorno dovevano essere interrogati a scuola… Bisognerebbe spiegargli gli accordi DE GASPERI – GRUBER: ovvero gli INDEBITI PRIVILEGI che sono stati concessi ai “crucchi”, come li chiamavano a Milano quando ero ragazzo.

Rispondi