M5s, anche piattaforma Rousseau boccia Di Maio ma per i 5s fallimenti mai stati problema

Anche la piattaforma Rousseau boccia Di Maio. Il capo politico del M5S voleva evitare il disastro annunciato alle prossime elezioni regionali, la base grillina non gli ha concesso nemmeno quello. Ma per fortuna di Di Maio, i fallimenti non sono mai stati un problema nel magico mondo del M5S.

Condividi

6 commenti

Skip to comment form

    • Pino 007 on 22 Novembre 2019 at 04:23
    • Reply

    Migliaia di anni di storia, di guerre, di grandi uomini, di grandi idee e tutto mirato ad un futuro. Ora siamo parte di quel futuro e cerchiamo ancora di migliorarlo, ma siamo sicuri e convinti che quello che stiamo facendo e’ giusto ?
    E’ solo un pensiero che assilla me.
    Un pensiero che cerca delle risposte ma che non le trova o non le vede.
    Dove e’ questa benedetta sovranita’ del popolo, un popolo che tira contro corrente, un popolo che non vede oltre la punta del proprio naso, un popolo che forse ha buttato la spugna e si sta rassegnando ?
    Costoro, che nel bene o nel male, abbiamo confidato affinche’ ci dessero del benessere, ora ci stanno distruggendo, nel nome di chi ?
    Verdi, rossi, gialli e di qualsiasi colore che non hanno, o meglio, non vogliono vedere la luce del sole di domani, ..chi sono, da dove vengono, cosa vogliono ?
    ROUSSEAU…. e forse una nuova moda di voto? Se cosi’ fosse, cosa posso fare per essere eletto come presidente di questo porcile e vedere di cambiare qualche cosa in meglio ??????

    • Piero Pierini on 22 Novembre 2019 at 11:41
    • Reply

    Dei Grillini, meglio non parlarne!!!

    • Giuseppe on 22 Novembre 2019 at 21:46
    • Reply

    Io credo ancora nella selezione naturale!

    • Gloria Zorzenone on 24 Novembre 2019 at 13:57
    • Reply

    Pino 007: ho gli stessi dubbi. Giuseppe, mi sa tanto che la selezione non sia più naturale , ma imposta: vedi LGBT. Il problema sono i bambini, i giovani : se fin dalla nascita i genitori che abbracciano la “cultura” gender impongono ( è il caso di dirlo) un pensiero distorto, innaturale, obbligandoli a scelte non confacenti alla loro predisposizione naturale, al loro essere, capirai cosa questi poveri fanciulli possano provare , come possano sentirsi, quanta sofferenza psicologica, poiché l’istinto primordiale li indirizzerà diversamente ma si vedranno costretti ad accettare questa follia: come può ribellarsi un bambino? Deve subire. E così, col tempo, si creerà una nuova “umanità” che verrà affiancata da unità cibernetiche che opereranno al soldo di quel famoso 1% che sta dominando attualmente il mondo. Ti sembra fantascientifico?

    • Gino Cerutti on 24 Novembre 2019 at 19:16
    • Reply

    I CINQUE STALLE HANNO LA FACCIA INTERCAMBIABILE CON ALTRE PARTI ANATOMICHE…VI STARETE CHIEDENDO…SARANNO I GOMITI…I POLPACCI…I POLPASTRELLI DELLE DITA…? NO. TRATTASI DI UNA PARTE DIVISA IN DUE ZONE, CHE CERTI SOGGETTI USANO A LORO MODO PER LA “ACCOGLIENZA”, LA QUALE TROVASI agli antipodi della faccia, ma piu’ in basso.

    • Gloria Zorzenone on 25 Novembre 2019 at 00:43
    • Reply

    Un professore italiano, il cui nome è Roberto Orsi, emigrato a Londra presso la ” London School of Economics”, ha ipotizzato che l’Italia tra 10 anni non esisterà più poiché sarà distrutta dalla UE e dall’ euro. Invito Fratelli d’Italia a valutare l’interessante analisi che fa al Nostro Bel Paese in cui i politici (cito ) ” sono i garanti della scomparsa dell’Italia” . Elezioni subito!

Rispondi