Coronavirus, Gualtieri se vuoi lottare per l’Italia lascia stare ‘bella ciao’ e scrivi un decreto snello per superare emergenza

«Se vuoi davvero lottare per l’Italia lascia stare ‘Bella Ciao’ e le chitarre: scrivi un decreto essenziale e snello per affrontare l’emergenza coronavirus, partendo dal rinvio di tutti i pagamenti. Mentre tu condividi canzoni famiglie, imprese e lavoratori sono nel caos». 

Lo scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in risposta al ministro Gualtieri che in un tweet ha condiviso un video in cui dei cittadini tedeschi cantano ‘Bella Ciao’.

Condividi

8 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • dora il 18 Marzo 2020 alle 08:17

    Che roba! Siamo in mano a dei menestrelli del NULLA! Ci hanno rubato perfino le mascherine, che vuoi di più? Ma ci voleva proprio questa catastrofe per capire
    che la signora “europa” non è mai esistita? Che ci prendono per i fondelli da sempre? Che vogliono fare di noi una colonia di sciagurati?
    Vergogna!

    • Attilio il 18 Marzo 2020 alle 08:17

    Complimenti on. Meloni ed a tutti coloro che stanno veramente aiutando.
    Spero che qualcuno di voi legga questo post.
    IL primo problema è il virus ma già sta emergendo quello economico e se non si fa qualcosa di forte il terzo problema potrà essere la disperazione del popolo. L’italiano è un popolo forte e fiero ma deve essere aiutato. La manovra fatta di 25 miliardi è insufficiente. Occorrono aiuti forti ed immediati. Mi permetto di suggerire che sarebbe opportuno almeno per due mesi rinnovabili di volta in volta la sospensione dei mutui prima casa e finanziamenti a qualsiasi titolo per tutti indistintamente, così per le utenze, ed un immediato sussidio a chi ha dovuto chiudere l’attività commerciale perché molti cittadini cominciano già ad avere problemi e se non si fa qualcosa entro fine mese sarà dura. Questo a seguito di molte testimonianze raccolte. Faccio appello affinché specialmente Lei Salvini Berlusconi ecc facciate qualcosa.
    Grazie

    • Giuseppe il 18 Marzo 2020 alle 09:21

    I MENESTRELLI ERANO PERSONE COLTE, EQUIVALENTI AI TROVATORI E I TROVIERI DI ORIGINE FRANCESE. NOI SIAMO IN MANO A GUITTI DA AVASPETTACOLO DI BASSA LEGA. ON. MELONI, LE CHIEDIAMO DI ESSERE, CON TUTTA L’OPPOSIZIONE, INTRANSIGENTE E FAR FINIRE QUESTO STATO DI COSE.

    • Patrizia il 18 Marzo 2020 alle 09:34

    Ma…che dire? Bella ciao, canzone che si usa come panacea, palesa una condizione drammaticamente tragicomica. Problemi nuovi, rimedi e approcci ridicoli e datati che mostrano l’incompetenza di buona parte della ns classe politica, questo è il dramma, più pericoloso del corona virus. Anche il Papa…ha chiesto a Dio di fermare l’epidemia; ora, la religione è cosa importante, ma espressioni di questo tipo non possono che allontanare dalle chiese. Un tale messaggio può essere di consolazione a popolazioni primitive; altro e’esprimere esternazioni che siano di conforto a chi ha un QI sufficientemente alto. Meglio sarebbe che il Vaticano elargisse soldi per aiutare la protezione civile e il ministero della Sanità per l’acquisto di ciò che serve, questo rientrerebbe in un messaggio cristiano efficace…
    Buon lavoro a tutti e che la “fortuna” ci assista…

    • emmegi20 il 18 Marzo 2020 alle 11:09

    Il lupo perde il pelo, solo per volere della Natura, ma non il VIZIO che sarebbe un onore dell’Essere Uomo. Non ha ed hanno fantasia, creatività, accettazione del passato e un Nuovo Futuro. Vi siamo vicini in questa grande Prova di Credibilità Politica. Marco e Teresa

    • Giuseppe il 18 Marzo 2020 alle 12:24

    MA L’ELEMOSINIERE DEL PAPA CHE FINE HA FATTO? ANZICHÉ AIUTARE GLI OSPEDALI, STA ANCORA FACENDO MAGHEGGI PER FARE VIVERE A SBAFO DELINQUENTI, FUORILEGGE, CLANDESTINI? ON. MELONI, PROVI A SOLLECITARLO PER VEDERE SE QUESTO PALADINO DELL’ILLEGALITÀ HA UN PO’ DI CUORE PER FARE VERAMENTE IL SUO DOVERE DI BUON CRISTIANO, SE LO È!!!

    • Simone il 18 Marzo 2020 alle 12:52

    Buongiorno On. Meloni, non le nascondo la mia preoccupazione, non tanto per il virus, ma per l’aspetto economico al quale stiamo andando incontro noi commercianti. Sono un collaboratore familiare (io, e mia madre titolare) e a quanto ho appreso parlando con il commercialista, a me non spetterebbero i 600 euro di cui si parla nel decreto; a mia madre non spettano perché già titolare di pensione…Ma ci rendiamo conto che per chi ha un’attività commerciale CHIUSA bisogna dare priorità al sostentamento della famiglia e non dell’attività in sè, perché se davvero fosse per il lavoro, con 600 euro tanto vale prepararsi a chiudere definitivamente!

    • Marco Giacinto il 18 Marzo 2020 alle 18:02

    Ti prego Giorgia, non dire più “rinvio di tutti i pagamenti”, parla di cancellazione di tributi e balzelli vari. Parla di un condono tombale, ne abbiamo disperato bisogno. Parla di diomezzare, almeno, gli affitti dei negozi, non che ci dicano: intanto pagateli (senza € 1 di reddito!) e poi ve li scaleremo dalle tasse. Ancora e sempre tasse. Quella miseria di € 25 miliardi, contro ai 500 della germania, usateli per questi scopi, non come sconti su future tasse, ma soldi spendibili oggi per affitti, almeno dimezzati, e generi di prima necessità. Solo così si aiutano famiglie e èpiccole partite Iva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.