DL rilancio, Meloni: Decreto presentato in pompa magna da Conte non ancora pubblicato in gazzetta, italiani stufi di Governo che pensa solo a propaganda

Il testo del decreto Rilancio, presentato ieri sera da Conte in pompa magna in diretta tv, non è ancora stato pubblicato in Gazzetta e chissà quando lo sarà. Gli italiani non ne possono più di un Governo che pensa solo alla propaganda invece di risolvere i problemi concreti.

Condividi

15 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Marco Giacinto il 14 Maggio 2020 alle 23:15

    Conte è peggio di un levantino, non lo sopporto più già da un pezzo, ci prende in giro, promette e mantiene, in ritardo tale che intanto uno è morto di fame, una frazione di quanto vanta. Parla di bonus di aprile, maggio, giugno, quando c’è gente che ancora non ha visto marzo. Ho esaurito la lista degli improperi, e anche le lacrime per piangere

    • Francesco il 15 Maggio 2020 alle 01:30

    Giorgia , ti sembra normale che il capo dello Stato possa permettere uno vergognoso simile scempio della credibilità dell’Italia e degli italiani. Non si rende conto che siamo diventati la barzelletta del mondo. Ma questo governo non ha un sussulto dignità, siamo miserevolmente colpevoli di non rovesciare il tavolo e andare al voto ? Spiegartelo al bulletto de quartiere “Renzi” di rendersi utile per l’Italia e non per la sua poltrona e quella degli amici e fare saltare questo inutile e dannoso governicchio !

    • Pino 007 il 15 Maggio 2020 alle 04:38

    Ormai le chiacchere stanno a zero, allora quando ci muoviamo ??
    On. Meloni, pls tenga d’occhio Salvini non un soggetto da lasciare solo.

    • Giorgio il 15 Maggio 2020 alle 09:28

    Ma questa gentaglia è convinta che questa situazione continui a tempo illimitato?questi illusi e incompetenti non sanno che il popolo ha pazientato fin troppo!!! Il popolo si ribella dalla disperazione. Il governo ci ripensi.chi vuole intenda!!!!!

    • ricky65 il 15 Maggio 2020 alle 11:18

    “Le belle parole quando non sono seguite dai fatti sono solo chiacchiere.”
    Governo chiacchierone. E nulla più.

    • fabrizio cagnolati il 15 Maggio 2020 alle 11:29

    ci stanno uccidendo ,io non ce la faccio più !

    • Roxana il 15 Maggio 2020 alle 11:34

    Le chiacchiere le porta il vento,il popolo italiano è stufo di questo governo,vi prego onorevole Meloni,fate qualcosa per mandare questo governo a casa!

    • Federico il 15 Maggio 2020 alle 11:46

    Ci stanno prendendo in giro.
    Solo chiacchiere a reti unificate…Balle su balle,supercazzole governative!Soldi per le famiglie ed imprese e ristoratori non ce ne sono.

    Quei pochi che rimangono sono destinati per migranti da 95 kg cadauno e per tutelare gli interessi della frau.

    Ci vogliono immediatamante soldi sui conti correnti degli italiani senza burocrazia e lungaggini.

    A quanto pare i “famosi” 500 euro di bonus ferie (che tutti si aspettavano cash donati dal governo all’ albergatore o ai cittadini) sono soldi che l’hotel può scaricare dalle tasse un anno dopo e nemmeno a cifra piena…Campa cavallo!
    Quante balle che ci raccontano..pigliano tempo..
    Qui la gente ha bisogno di liquidità immediata!

    Giorgia,da italianissima e vicina al popolo,quale che sei. per favore controlla!
    In queste 520 pagine di decreto “salva italia” ci sono un mucchio di balle fregature e per la gente!

    • Vincenzo Mancini il 15 Maggio 2020 alle 13:39

    La colpa e anche vostra
    Alzate i toni #

    • Giuseppe il 15 Maggio 2020 alle 15:07

    #QUESTO GOVERNO È FAKE!!

    • Federico il 15 Maggio 2020 alle 21:46

    Ci stanno raccontando un mucchio di balle! Soldi per la gente non ne vogliono tirar fuori.

    Alla sinistra massonica, sorosiana anti cristiana, poltronara ed ai loro garzoni M5S degli italiani e della loro povertà gli importa un fico secco!

    La nazione, in cambio di una poltrona, va azzerata ed invasa come Soros- Kalergi dettano.

    Ci hanno venduto

    Decreto salva italia è “aria fritta” nulla di più.Soldi non se ne vedono!
    Preferiscono spenderli in migranti ,banche,frau Merkel.

    La gente è stanca di proclami ed autocertificazioni!

    Vogliamo aiuti concreti!

    Basta prenderci per il c…!

    • GAETANO ZITO il 16 Maggio 2020 alle 14:01

    Ci sarebbero da fare commenti anche sulle condizioni messe nell’Ecobonus 110% .
    Nessuna azienda e nessun privato che vorrà usufruirne accetterà quelle condizioni.
    In questo momento di confusione generale, i privati che hanno dei risparmi non investono con il senno di poi, anche loro hanno bisogno di liquidità e la maggioranza non ha soldi per i beni di prima necessità figuriamoci se devono anticipare delle spese. Inoltre le Società di costruzioni non hanno capitali da anticipare e se li hanno non accetteranno mai la cessione di credito da parte di un privato, anche loro hanno bisogno di tanta liquidità. A mio avviso con queste condizioni è un’altro flop.
    Fratelli d’Italia deve fare migliorare questo Ecobonus, il denaro deve arrivare direttamente alle imprese che fanno Il lavoro, senza che nessuno anticipi nulla.

    • Federico il 17 Maggio 2020 alle 09:18

    Il problema è sempre lo stesso..Non abbiamo un governo con amor patrio…Sic et simpliciter..

    Ci svendono pur di tenersi la poltrona.
    Se facciamo la fine delle Grecia non è un loro problema.
    Il popolo brutto e puzzone può crepare di fame.

    Della nazione e dei cittadini gli importa un bel fico secco. Gli italiani sono “mucche da mungere” da dissanguare con tasse e balzelli,da spremere il più possibile per tutelare poltrone,sprechi,amicizie,banche mezze fallite,privilegi,interessi della Germania e falsi profughi da mantenere. Con relativo italico magna magna connesso.

    Soldi della cassa integrazione nemeno l’ ombra… Tanti decreti,niente fatti concreti.

    Sig Presidente,il popolo ha fame,le attività chiudono!!! LIberate i mafiosi e regolarizzate 60.000 clandestini! E’ la risposta del governo…

    • fabrizio cagnolati il 17 Maggio 2020 alle 10:35

    è tutta colpa di MATTARELLA che permette questo sciempio , dobbiamo cacciarli a pedate nel sedere questi komunisti ( i 5 stelle ormai non contano più niente stanno solo attaccati alle poltrone )LIBERIAMO L’ITALIA prima che sia troppo tardi ,non più parole ma AZIONI !!!!

    • Maria Elena il 21 Maggio 2020 alle 08:54

    E oltretutto la beffa. Per venir incontro alle attività non lavorative accedere al sito della Regione Lazio, Lazio crea per inoltrare le domande di sovvenzione per le strutture alberghiere, che non hanno lavorato. Solo che il decreto di attuazione prevedeva, l’iscrizione al Radar e al Cise entro il 6 Aprile.
    Oltra a non aver preso nulla fino ad adesso con albergo , bar e ristorante, si continua….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.