Fase 3, Meloni: Conte aperto al dialogo? Via tutto quello che non c’entra con il DL rilancio e riunioni in streaming

Il presidente Conte dice che è aperto al dialogo con le opposizioni? Bene, ecco le due condizioni. Sparisce tutto quello che non c’entra con il dl Rilancio: poltrone, consulenze, amenità e bonus inutili. E le riunioni tra governo e opposizioni le facciamo in streaming. Così gli italiani potranno giudicare. Ci stanno?

Condividi

5 commenti

Scrivi un commento

    • Giuseppe on 6 Giugno 2020 at 07:48
    • Rispondi

    LO SPERO. MA CI CREDO POCO.

    • Filippo on 6 Giugno 2020 at 08:54
    • Rispondi

    La trasparenza tanto proclamata dai 5stelle durante la loro ascesa attraverso lo streaming è d’obbligo in questa fase della storia d’Italia.
    Si ricorda, inoltre che il PD all’opposizione si comportava né più né meno di come oggi fa l’opposizione. Anzi di più. Ma stando al governo proclamano la responsabilità.
    Penso che l’avidità del potere fa male e si adattano a quel sistema creato nei decenni che a parer mio andrebbe smantellato fin dalle radici per avere la possibilità di ricostruirlo nuovamente sano , forte è giusto.
    CREDO che “NON ACCETTERANNO “.

    • Vincenzo Mancini on 6 Giugno 2020 at 12:29
    • Rispondi

    Il presidente Conte dice che è aperto al dialogo con le opposizioni? Bene, ecco le due condizioni. Sparisce tutto quello che non c’entra con il dl Rilancio: poltrone, consulenze, amenità e bonus inutili. E le riunioni tra governo e opposizioni le facciamo in streaming. Così gli italiani potranno giudicare. Ci stanno?
    Quanto da lei proposto.
    Questo si chiama opposizioni.
    Il nostro caro Conte se non accett,a vada al gabinetto #

    • lullù mas on 6 Giugno 2020 at 20:24
    • Rispondi

    non accetteranno mai .la definizione diu “MAGGIORANZA VIGLIACCA” è sempre più appropriata e3 non si smentisce

    • Nicola on 7 Giugno 2020 at 17:47
    • Rispondi

    Il Sig. Conte è come un granchio: è tutto bocca. Unitamente gli atri granchi suoi sostenitori usa la tattica del far apparire gli avversari politici (considerati nemici da annullare e abbattere) come responsabili delle sue stesse malefatte. Mandiamoli a casa

Rispondi