Scuola, Meloni: Conte si riempie la bocca con parole dialogo e confronto ma sua maggioranza boccia tutte proposte FdI

La maggioranza applaude se stessa in aula dopo l’approvazione del decreto Azzolina ma la verità è un’altra: sul nuovo anno scolastico regna l’incertezza più assoluta e studenti, famiglie e docenti sono abbandonati a se stessi. Conte si riempie la bocca con le parole dialogo e confronto ma in Parlamento la sua maggioranza ha bocciato tutte le proposte di FdI sulla stabilizzazione dei precari e dei docenti di sostegno, sulla tutela delle scuole paritarie, sull’edilizia scolastica e sulle misure necessarie per riaprire le scuole in sicurezza con l’adozione di precisi protocolli. Come se non bastasse, al caos si aggiungono le idee strampalate dell’Azzolina sul plexiglas tra i banchi per tenere distanti gli alunni. La scuola italiana merita molto di più di un ministro che dalle ‘classi pollaio’ vuole passare alle ‘classi acquario’.

Condividi

9 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Ewa il 6 Giugno 2020 alle 17:26

    Su Conte non ci contiamo

    • Giorgio il 6 Giugno 2020 alle 19:05

    Ma questi sono pazzi!!!!! Chi si loda si ibroda .Non si rendono conto che stanno rovinando il nostro futuro? Voi che avete del buonsenso continuate a contrastare le politiche demenziali di questi disperati!!!!

    • Giuseppe il 6 Giugno 2020 alle 19:39

    COME VOLEVASI DIMOSTRARE!

  1. Tutti questi “pseudo-esperti”, ministri e ministrelli non sanno nemmeno come è fatta una scuola. Parlano e decretano senza avere alcuna idea di quello che devono affrontare i docenti giorno per giorno. Ultimi della lista dei cosiddetti “Statali”. Se sapessero solo una minima parte del tutto , se conoscessero la realtà della scuola, se ne visitassero una a caso ( senza farsi annunciare!), se assistessero ad un Consiglio di Classe, ad un Collegio, ad un Consiglio d’Istituto, se parlassero con i ragazzi…allora comincerebbero a prendere la situazione sul serio. Per diventare docente o dirigente scolastico bisogna superare un concorso, fare l’anno di prova, senza parlare degli anni di precariato; per prendere un diploma o una laurea bisogna studiare, superare esami dopo esami; per diventare Ministro dell’Istruzione? Cosa richiede??
    La scuola è il futuro di un paese! E’ prioritario investire sulla scuola, la cultura, il talento. Però è pur vero che diventa molto più facile governare “Ignoranti”…Salvate la scuola! Non negate il futuro ai giovani! Non distruggete il futuro della Nazione!

    • attilio il 7 Giugno 2020 alle 10:59

    ancora una volta assistiamo a delle decisioni che sin da subito palesano la mancanza di risoluzione di problematiche che specie in questo settore andrebbero a colpire i giovani. si continua ancora oggi a giocare con la vita altrui. Bisogna mettere fine a tutto. Si vada ad un governo tecnico provvisorio ed a elezioni a settembre. Occorre dare risposte urgenti ed immediate.

    • Giuseppe il 7 Giugno 2020 alle 11:01

    CARA ROSA BASILE, HA PERFETTAMENTE RAGIONE E CONDIVIDO OGNI PAROLA CHE HA SCRITTO.

    • Franco Cordiale il 7 Giugno 2020 alle 11:40

    BISOGNA METTERE IL COLTELLO NELLA PIAGA, CHIAMATA SCUOLA. Questo impiastro di governo giallo rosso, accomuna due logiche entrambe devastanti dentro la “squola” italiana di massa, via via impostasi dagli anni sessanta, con una svolta decisa da Berlinguer e De Mauro, inizio anni 2000.
    La logica “PD e politicamente corretto” era ed e’ quella di SVUOTARLA GRADUALMENTE DI CONTENUTI E VERE COMPETENZE DA TRASMETTERE, a vantaggio di una visione “inclusiva e partecipativa” che svalorizza dall’ alto il RUOLO E LA CULTURA DEGLI INSEGNANTI, emarginando coloro che ancora ci credono e seguono una deontologia professionale coerente e abbastanza rigorosa, la quale tenga presente l’ art 34 della Costituzione, dove si dice “che i capaci e meritevoli devono poter accedere ai piu’ alti gradi degli studi”. Il modello anglo americano delle “classi capovolte” (flipped classroom), vedrebbe invece l’instaurarsi di una scuola iper democratica, organizzata e gestita in apparenza “DAL BASSO”, ma di fatto governata e largamente plagiata da una pioggia di “EDUCAZIONI E PROGETTI” calati dal MIUR e dalle onlus da esso prescelte e cooptate, che devono non piu’ istruire e formare in senso classico, bensi’ manipolare ideologicamente le nuove generazioni. Basti come esempio la PROPAGANDA GENDER… o quella del “MULTICULTURALISMO, CONTRO IL RAZZISMO”, ETC.
    La logica del 5 Stelle, invece, e’ la stessa usata per il REDDITO DI CITTADINANZA.
    Trovare il posto ai precari e poi stabilizzarli. Ma e’ la strada disastrosa che ha sommato e moltiplicato i MALI CRONICI dell’ istruzione italica. Incompetenza, piu’ inettitudine, piu’ svogliatezza, piu’ fannullaggine e scioperatezza, che il POTERE dominante NON COMBATTE AFFATTO, anzi favorisce, come abbiamo detto prima, con alcuni “ottimi risultati finali”.
    Primo. La demoralizzazione di docenti e allievi /e intenzionati a trarre profitto dal loro impegno. La parte sana si deve spesso arrendere alla parte guasta, la quale avrebbe dovuto fare scelte diverse, rispetto alla frequentazione di un istituto superiore.! O peggio ancora, alla decisione di insegnarvi.!
    Secondo. IL CROLLO DEL VALORE e PRESTIGIO DEI TITOLI DI STUDIO. Dalla licenza media al diploma superiore. Dal diploma superiore alla laurea, non a caso sdoppiato tra “laurea breve” e ” laurea quinquennale”. Prevale il burocratismo del PEZZO DI CARTA e le ministre AZZOLINA ne sono una logica conseguenza.
    MA QUANDO DA DESTRA SI SMANTELLERA’ FINALMENTE IL DISASTROSO MODELLO DI ISTRUZIONE IMPOSTOCI DALLE SINISTRE.?

    • Giorgio il 7 Giugno 2020 alle 17:39

    Cara Giorgia, sicuramente lo Sai, ma Mattarella non ha concesso il prolungamento dello stato di emergenza infilato da Conte nel “decreto rilancio”.
    Bene, allora, visto che l’emergenza, se mai c’è stata necessità di emergenza, finisce il 31/07, perché questi delinquenti stanno facendo norme per settembre? (vedi scuola con mascherine, plexiglass, ecc.).
    Medici autorevoli (non Burioni e soci) stanno dicendo da Tre mesi che il coronavirus non può uccidere, che i morti DA Covid saranno meno di 200, che i morti sono morti di altro e soprattutto di cure sbagliate, che non esiste nessuna pandemia, che i reparti di terapia intensiva sono vuoti, eccetera.
    Ma allora PERCHÉ dobbiamo ancora girare mascherati, a distanze asociali, temendo chissà che cosa?
    Non possiamo continuare a vivere terrorizzati da una epidemia inventata allo scopo di non farci votare.
    DOVETE FARE DI PIÙ, DOVETE FARE OPPOSIZIONE VERA, SERIA.
    CHIAMATECI IN PIAZZA

    • MARIA GRAZIA bielli il 7 Giugno 2020 alle 22:21

    A settembre ci troveremo con una scuola allo sbando. Avremo tanti ragazzi senza un baco da occupare, visto che le scuole paritarie sono state ignorate. Invece che attingere alle graduatorie già esistenti, vanno a fare esamucci..Stabilizzare tanti precari gli fa davvero schifo? Senza pensare a quei ragazzi inscatolati nel plessiglas..Poi, vorrò vedere come ha funzionalo la scuola a distanza..su questo ho tantissimi dubbi…a settembre faranno corsi di riparazione.o tireranno a campare?? Lo sanno che molti ragazzi non avevano a disposizione un pc o un tablet? Mah!!

Rispondi