Rogo porto Ancona, Meloni: Vicini ai cittadini, grazie a Vigili del Fuoco e a chi sta lavorando per riportare la situazione alla normalità

Siamo vicini ai cittadini di Ancona per il maxi incendio che ha colpito diversi capannoni di cantieristica navale nella zona del porto, infrastruttura strategica per le Marche e l’Italia intera. Fortunatamente non ci sono vittime e feriti. Un grazie di cuore ai Vigili del Fuoco, alle Forze dell’Ordine e a tutti coloro che da questa notte stanno lavorando senza sosta per riportare la situazione alla normalità.

Condividi

2 commenti

    • Silvia il 18 Settembre 2020 alle 15:07

    Cara Meloni, mi permetto un piccolo suggerimento, ti scrivo dalle Marche, nelle varie campagne che avete fatto(capisco che ci sono problemi più importanti) ma non avete mai menzionato un rapporto con il mondo animalista… ti prego di due parole, siamo tanti e sopratutto volontari

    • Paolo il 23 Settembre 2020 alle 02:33

    Buonasera signora Meloni , il PD , pensa come sempre di aver vinto e lo afferma con convinzione. NO, non hanno vinto proprio nulla e ne sono consapevoli , per questo faranno di tutto per rimandare elezioni nazionali , ricorrendo ad ogni mezzo e non ultimo un nuovo blocco della nazione per covid19! Questo governo NON votato è consapevole che le votazioni regionali premiano le persone e non i partiti come le elezioni comunali. Quindi sanno che sarà dura vincere le elezioni nazionali, il sg. Conte vuole stare incollato alla poltrona, i l M5S è più incollato che mai e il PD deve compromettersi con l’alleato scomodo per forza. Ripeto che il PD farà di tutto per non farci votare e mantenere il comando dei Cittadini e fare i propri comodi! Facile immaginare che il Popolo avrebbe votato si, lgli esempi di politici corrotti NON mancano quindi, meno ce ne sono e meno corrotti ci saranno ( forse!) . Ha vinto la speranza di una politica meno corrotta! Morale, il sistema va comunque cambiato a tutti i costi! Auguri.
    Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.