MES, Meloni: Non è un regalo e Conte ci dà ragione. Zingaretti, Gualtieri e stampa allineata si mettano l’anima in pace

Conte ci dà finalmente ragione: il Mes non è un regalo, il presunto risparmio è assai risibile e se decidessimo di prendere i prestiti del Mes i mercati ci vedrebbero come appestati. Ora speriamo che Zingaretti, Gualtieri e la stampa allineata che da tempo conducono una campagna ideologica pro Mes si mettano l’anima in pace.

Condividi

3 commenti

    • Giorgio il 19 Ottobre 2020 alle 21:44

    State attenti a quel signore quello che dice io penso all’opposto. È una persona falsa e infida basti vedere come è entrato al governo!

  1. I pro MES,sono i complici dei francesi , tedeschi, cinesi,e i maledetti del Bildenberg;che ci vogliono distruggere per dominarci e essere loro i padroni par iniziare dell’Europa,e poi del mondo. I nostri pro MES,sono dei traditori del popolo che li ha eletti,meritano la requisizione di tutti i beni ed il carcere a vita ;ma ai lavori forzati per potersi mantenere nei carceri. Loro sono di una disumanità infinita,e non meritano nessun perdono!

    • MARIA GRAZIA bielli il 20 Ottobre 2020 alle 15:17

    Cara Giorgtia, dalle ultime informazioni che arrivano SOTTOVOCE pare che Conte stia pensando…accetterà il MES. Sai bene che il Conte senza titolo, fa e disfà. Non sono fiduciosa come te…mi aspetto il Mes da un momento all’altro e vedrai che anche il virus, perderà la sua potenza. Sei Grande ed eccezionale, ma guardati alle spalle..i voltagabbana sono sempre pronti a tradire. Un caro abbraccio! E che Dio ci accompagni….in questo momento tanto instabile!

Rispondi