Omofobia, Meloni: FdI in piazza del Popolo senza simboli di partito, obiettivo ddl Zan è introdurre nuovo reato opinione

Fratelli d’Italia oggi in piazza senza simboli di partito al fianco dei cittadini, delle famiglie e delle tante associazioni che hanno organizzato una grande manifestazione a Piazza del Popolo per difendere la libertà di espressione da un progetto di legge ideologico e liberticida. Li ringrazio di cuore perché hanno avuto il coraggio di sfidare il pensiero unico dominante e dire chiaramente che il vero obiettivo del ddl Zan-Boldrini-Scalfarotto sull’omotransfobia non è combattere le discriminazioni, ma introdurre un nuovo reato d’opinione. Perché non c’è niente di civile e moderno nel definire “omofobo” chiunque dica no alla barbarie dell’utero in affitto o difenda il diritto di un bambino ad avere un padre e una madre. Il nostro ordinamento tutela già oggi qualsiasi tipo di offesa alla persona a prescindere da quale che sia il suo orientamento sessuale e i dati ufficiali confermano che non c’è nessuna emergenza. Lo scopo di questa proposta è un altro: punire, mettere in carcere e rieducare chi non si allinea al mainstream. Lo ha ribadito anche oggi il presidente della CEI, il cardinal Bassetti: “La libertà di pensiero non può essere discriminata perché ritenuta discriminante”. È una battaglia di libertà e di democrazia e noi di Fratelli d’Italia saremo sempre in prima linea per combatterla.

Condividi

3 commenti

    • MARIA GRAZIA bielli il 19 Ottobre 2020 alle 11:01

    Un altro modo per arrivare alla dittatura del pensiero e poi dell’azione. Scivoleremo presto in una dittatura di stile cinese. Perdendo la libertà di pensiero, di manifestare, di opporsi civilmente al pensiero unico che si concretizza nella perdita dell’identità nazionale e della nostra storia. Bene alzare la voce finché ce ne daranno la possibilità, Ottima iniziativa!

  1. 100% condivido.La Boldrini e compagne varie vogliono acchiappare voti e si eleggono difensori dei differenti.Io di destra ho molti amici gay e li tratto con affetto e rispetto come tutti gli esseri umani,chi offende è solo un cretina;ma chi vuole attaccarsi a tali cretinate,lo è ancora di più. Io voglio rispetto e ricambio rispetto;ma non posso accettare il matrimonio-anti natura- e l’adozione di piccoli innocenti a cui la vita con omosessuali sarebbe una imposizione e violenza morale e psicologica.Se come dice la Boldrini, si deve rispettare tutti,allora perché violentare un innocente? Ipocrita mendace,le auguro di andare in Nigeria,così la violentano e l’accontentano e vede veramente che le sue battaglie sono solo ipocrisia e ignoranza

    • Giorgio il 19 Ottobre 2020 alle 21:31

    Brava giorgia continuate a combattere i diritti di tutti.

Rispondi