Manovra, Meloni: Appelli collaborazione Conte valgono solo per telecamere, in Parlamento non esistono e sono una pagliacciata

La collaborazione proposta dal Governo all’opposizione spiegata in 5 punti: 1. Qual è la legge più importante dell’anno che si discute in Parlamento? La legge di bilancio; 2. Qual è il provvedimento, giusto e serio, su quale il Governo dovrebbe aprire il confronto con l’opposizione? La legge di bilancio; 3. La legge di bilancio 2021 (di circa 40 miliardi) è stata approvata dal Governo? Si, domenica 18 ottobre, più di 20 giorni fa; 4. Le opposizioni hanno potuto esaminare la legge di bilancio 2021 in queste settimane? No, perché il Consiglio dei ministri l’ha approvata con la formula “salvo intese”: questo vuol dire che il testo definitivo non esiste e che non è stato trasmesso al Parlamento; 5. L’opposizione avrà modo di presentare le sue proposte? Probabilmente no, perché non ci saranno i tempi per farlo. La sessione di bilancio deve chiudersi entro la fine dell’anno ma, visto che l’esame della manovra non è ancora iniziato, è prevedibile che una delle due Camere non avrà alcun modo di esaminarla e l’altra si limiterà al voto di fiducia, che farà decadere tutte le proposte (anche di buon senso) dell’opposizione. Conclusione: gli appelli alla ‘collaborazione’ di Conte e del suo governo valgono solo per le telecamere, ma in Parlamento non esistono e sono una pagliacciata. Una delle tante.

Condividi

5 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Cara Giorgia, i disonesti di sinistra,sono sempre disonesti. E la “democrazia” ha un significato opposto al loro intendere. Loro sono solo capaci di opprimere il popolo. E lo dimostra il fatto che tra il cospiratore Napolitano ed oggi l’altro,sono ben 10 anni ed oltre che il popolo NON VOTA. Il Parlamento è solo una parola vuota per loro. Noi di destra l’applichiamo,loro fanno solo finta.

    • MARIA GRAZIA bielli il 10 Novembre 2020 alle 22:51

    Cara Giorgia, ormai il principino, non si preoccupa di venire in Parlamento per discutere, ma ti informa 1 ora prima della messa in onda del suo Decreto. Con una telefonata ti sistema, come te, il resto della coalizione. Se questo è un atteggiamento democratico, non ho bisogno di spiegarlo. E poi ci censurano se diciamo che siamo in dittatura. Che dire? Voi in parlamento fate le figurine (nel senso manichini) e non potete nulla, vi rende impotenti e inesistenti. Dopo il prossimo blocco totale,,vedrà come reagirà chi ha fame…e non basteranno le guardie del corpo. Quando la gente ha fame…s’arrabbia!

    • Giorgio il 11 Novembre 2020 alle 09:28

    Rispondo a questo all’evidenza dei fatti disastrosi precedentemente sento due personaggi del pd Zingaretti “o adesso o mai piu” e franceschini dice “comandiamo noi!” All’evidenza dei fatti cosa possiamo dire??

    • Luigi il 11 Novembre 2020 alle 18:30

    Giorgia non ti devi fidare di questo governo e dei suoi sostenitori men che mai di Conte. Il ministro boccia che vuole la Lombardia come la Basilicata,la Lamorgese che ama tanto gli immigrati da affondare la Sicilia, Franceschini che per la cultura chiede aiuto a Berlusconi e non alla rai,il ministro Speranza è tirato per la giacca da tutti,chi vuole il blocco chi è chi non lo vuole.Tutti gli altri silenzio assoluto.Ma quale collaborazione ! Ricordati le tue 2000 proposte,se porgi l’altra guancia prendi solo schiaffi.Opposizione e opposizione dura , non come Berlusconi che appartiene al centro destra ma non lo merita

    • Gino Cerutti il 12 Novembre 2020 alle 10:44

    PIU’ VOLTE HO ESPRESSO IL MIO PARERE, BASATO SULLA PROVA DEI FATTI. Questa sinistra in particolare, non vuole e nemmeno puo’ collaborare con l’opposizione!
    PRIMO. E’ SUBALTERNA A GROSSI INTERESSI ANTI NAZIONALI ED ANTI POPOLARI. Non ripetero’ quali essi siano. Lo sanno anche i muri. SECONDO. Non riesce nemmeno a comprenderli, in quanto scollegata ai VALORI E ALLE APPARTENENZE che soli consentono di concepirli. Chi potrebbe difendere, che so, il mobile artigianale, se non chi ne ha prodotti e sa i costi, le fatiche, i rischi di impresa ? Chi potrebbe parlare in modo convincente e competente di eno gastronomia, di veterinaria, di artigianato tessile o calzaturiero, di turismo alberghiero, se non chi ci lavora e chi, rischiando sforzi e capitali, ci investe.? CHI INVECE VI E’ ESTRANEO si affidera’ ai cosiddetti “esperti”, plasmati e subordinati alle agenzie che gestiscono il potere, vedi “fondazioni” e simili.
    Questo infatti e’ un mero governo di BUROCRATI, la cui forza consiste solo in questo: nell’intervenire di continuo su LEGGI E DECRETI che gli conferiscano potere!
    Le priorità’ giallo verdi quali sono ? LA LEGGE CONTRO LA COSIDDETTA “transfobia”, lo JUS Soli, l’ abolizione dei DECRETI SICUREZZA dell’allora ministro Salvini.
    Le armi della destra ? LEGARSI SEMPRE MEGLIO ALLA PROTESTA POPOLARE, rispettandone l’autonomia, ma insieme porgendole VOCE E RAPPRESENTATIVITA’ POLITICA. Evidenziando che gli attuali “sinistrati” sono una CRICCA ANTI ITALIANA.
    Cioe’ la semplice verita’. Che venissero a difenderli i loro pupari stranieri.!

Rispondi