Giorgia Meloni ad «Avvenire»: «Abbiamo ascoltato la rabbia della gente per mutarla in proposte, Conte ci ascolti»

L’intervista di Vincenzo R. Spagnolo

«Al presidente del Consiglio chiedo ancora una volta di prendere in considerazione le nostre proposte, finora ignorate. E di smetterla di guardare la curva dei sondaggi e iniziare a pensare a quella dei contagi, per evitare guai peggiori all’Italia…».

Mentre la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni parla al telefono con Avvenire, su siti web e agenzie campeggia come prima notizia l’allargamento delle zone rosse regionali deciso dal governo, con l’inclusione di Campania e Toscana.

Il governatore dem De Luca invita il governo ad andare a casa. Vista dall’opposizione, la diatriba quali pensieri le suscita? «Mi fa arrabbiare parecchio. Anche se loro lo chiamano diversamente, si sta arrivando a un nuovo lockdown del Paese. Si sarebbe potuto evitare se d’estate il governo si fosse occupato di allestire contromisure per la prevedibile seconda ondata. Mentre noi parlavamo di Covid, loro ci davano degli “irresponsabili” e discettavano di legge elettorale…»

Insomma, concorda con De Luca sulle dimissioni del governo? «Secondo me dovrebbe andare a casa anche lui».

Perché? «Doveva fare l’attore, non il presidente di Regione. Se, mentre montava l’emergenza, avesse impiegato per allestire terapie intensive e posti letto le stesse ore dedicate a ridicoli monologhi su Facebook, forse la Campania sarebbe ora a ben altri livelli sanitari. Invece, per curare un malato di Covid in Campania servono 73 mila euro, in Lombardia 5 mila. E De Luca dovrebbe risponderne e fa scaricabarile sul governo. Ma chi ci casca?»

Al premier Conte lei dice: no a inviti di cortesia, sì a collaborazione su questioni concrete. «Siamo sempre stati a disposizione dell’Italia. Lo sto ripetendo dall’inizio dell’emergenza. E non sono chiacchiere: abbiamo avanzato centinaia di proposte, tutte scartate dalla maggioranza. Pensi che, nell’unica convocazione della “cabina di regia” per il Cura Italia, le portammo già in veste di testi legislativi. E anche adesso, per 10 giorni abbiamo ascoltato in piazza le richieste delle categorie più colpite dalla crisi. E abbiamo cercato di trasformare quella rabbia, convogliandola in proposte di buonsenso».

Quali, ad esempio? «Nel dl Ristori, suggeriamo di allargare i contributi previsti a tutte le attività con calo di fatturato oltre il 33%. E gli ammortizzatori sociali debbono valere pure per i lavoratori autonomi, con le stesse regole e gli stessi importi. Bisogna dare un segnale chiaro a persone e imprese: resistete, perché lo Stato vi sostiene».

E questo segnale ancora non c’è? «No. E si rischia di veleggiare verso un disastro. Per non parlare delle contromisure sanitarie: perché non mettere in sicurezza gli anziani, con reti di assistenza domiciliare? E perché non si stila un protocollo sanitario nazionale per i medici di base sulle cure per chi sta a casa? E perché nessuno ha pensato di inviare un saturimetro a ogni famiglia italiana?»

Le proteste di piazza, cavalcate da facinorosi di estrema destra ed estrema sinistra, la inquietano? «Distinguo fra le azioni fomentate da elementi violenti, che il Viminale può identificare e arrestare, e il malessere montante delle brave persone, che non può essere ignorato. Noi quel malessere lo stiamo ascoltando. E il governo?»

Sullo scostamento di bilancio Fdi «non voterà a scatola chiusa». Cosa chiedete? «Abbiamo già votato 80 miliardi di euro di scostamenti, in buona parte dilapidati. E siccome per ogni scostamento indebitiamo figli e nipoti, allora io non sono disponibile a farlo se non so cosa si farà con quei soldi pubblici: se debbono finire in monopattini, allora no».

Guardando agli Usa, ora che Trump ha perso le elezioni, il trumpismo è al tramonto. Non crede? «Intanto, che ha perso dovrà stabilirlo la Corte suprema. Ciò detto, il trumpismo è vivo e vegeto, così come il sovranismo, che risponde a giuste istanze di difesa di interessi e valori della propria nazione. Oggi Macron si esprime contro l’islamizzazione dell’Europa, io lo dico da 10 anni e sono stata tacciata di razzismo. La sinistra ci etichetta coi peggiori epiteti pur di non confrontarsi nel merito dei problemi: se diciamo che i flussi migratori vanno controllati, ci chiamano xenofobi; se diciamo che l’utero in affitto è una pratica incivile, siamo omofobi; se chiediamo di andare ad elezioni, siamo fascisti. Ormai, per una sinistra senza argomenti, l’unica è dipingerci come mostri per scappare dal confronto».

Ma con Forza Italia il governo dialoga. O no? «Macché, è solo una tattica. Altrimenti, avrebbero fatto passare qualcuna delle loro proposte. Invece no. La verità è che il centrodestra è compatto. Loro provano a dividerci, ma senza riuscirci».

Intanto, stando ai sondaggi, Fdi cresce e lei stessa, per l’istituto Emg, supererebbe in popolarità il premier Conte. La lusinga? «Non sono tipo da lusinghe, sto coi piedi per terra. Ma mi fa piacere che gli italiani comprendano la qualità delle nostre proposte politiche. Proprio mentre c’è chi continua ad accusarci di ogni cosa: dai naufragi in mare alle assurdità dei no-mask. Ci dipingono come mostri, ripeto, ma la gente vede un’altra realtà. Alle critiche al governo, abbiamo sempre affiancato proposte. Conte ci ascolti, se ha a cuore il bene del Paese».

Condividi

10 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Alessandro il 14 Novembre 2020 alle 10:34

    Ma quale cuore a parlare di una persona così come il nostro premier Conte sono anche sprecate queste parole per dire che al cuore non ha cuore e né coscienza lui è proprio così mi dispiace a dirlo purtroppo mai visto una persona così cinica.

  1. Cara Giorgia,non sai quanto ti ammiro e credo in ciò che FAI,e non solo dici;ma devi sapere che la superbia di questo governo è inconcepibile per persone oneste e serie. Sono un una banda di parassiti incapaci,solo di acchiappare soldi dal popolo onesto;ma anche ingenuo che si fa inginocchiare dalle ridanciane promesse della sinistra che da oltre 100 anni prende per i fondelli i creduloni ingenui(?) che li supportano.Sono inqualificabili furfanti.

    • Franco Cordiale il 14 Novembre 2020 alle 11:47

    DUBITO CHE “AVVENIRE”, UN TEMPO SULLE POSIZIONI CATTOLICHE DI WOJTILA E RATZINGER (IL giornale che pubblico’ in rilievo una mia sintesi sul pensiero di Augusto del Noce, inizio anni ottanta, dopo avermene fatta richiesta), oggi, nell’attuale sua adesione al SISTEMA BERGOGLIANO GESUITICO, possa e voglia confrontarsi DAVVERO con Giorgia Meloni, FDI e le istanze popolari che ad essi si affidano.
    Perfino sulla legge contro la cosiddetta “trans OMO fobia” AVVENIRE ha dormito all’umido, con tardo ed inutile risveglio.
    Non parliamo della lotta accanita contro i Decreti Salvini, la cui abolizione sta causando l’immane INVASIONE di clandestini pilotati da mafie ed ONG, alla quale ci tocca assistere.
    Avvenire e’ la sponda catto comunista dell’attuale… SGOVERNO FILO MASSONICO, GLOBALISTA E… Sicuramente contro gli italiani, che dalla boldrina a fico d’India non riesce nemmeno a intravedere, come popolo e come nazione.

    • Giorgio il 14 Novembre 2020 alle 11:55

    Speriamo che ascoltino le vostre proposte che sono valide,questa gente nonostante incompetenti troppo pieni di se’ il suo orgoglio giorno per giorno conte e Di Maio che è la loro etica si rendono conto che i suoi sondaggi sono calati vertigiosamente a terra. La gente non è stupida, a me non piace la violenza ma quando la gente non ha soldi e lavoro e niente da mangiare cosa farà il popolo ?? Questi disperati al governo sono alle corde

    • Rosetta il 14 Novembre 2020 alle 14:09

    Scusate ma l’ho visto solo io il TG 5, in cui si vedevano cinesi allo stadio senza mascherine e pure vicini? In Cina non c’è piu niente, il che vuol dire o che sono tutti vaccinati, oppure incoscienti. Non potete fare qualcosa per l’Italia, per esempio chiedere conto alla Cina. Fate presto

    • MARIA GRAZIA bielli il 14 Novembre 2020 alle 17:47

    Cara Giorgia, ho la sensazione che, purtroppo questa gentaglia, non accetterà alcune delle tue proposte o, le farà sue, ignorando da chi provengono(gioco già visto). Hanno la supponenza di sentirsi SUPERIORI, ma s’è vista,la loro superiorità! Hanno ammazzato l’economia, ci hanno indebitato fino al collo, ma non solo noi anche i nostri figli. Un altro scostamento di bilancio? Hai ragione, si, se fanno sapere per cosa e per chi dovremo far ancora debiti. Non è il virus che ci ammazza, è l’agire scellerato di chi….dovrebbe prendersi cura del popolo italiano, prendendo visione delle situazioni economiche di TUTTE le categorie, non solo di alcune. Figli e figliocci…questo è un male genetico. Purtroppo la sinistra ha perso al sua funzione e discrimina chi del sociale ne fa una questione di vita! Avati, senza remore…Alle prediche di Conte, ormai il popolo si è abituato e stancato!

    • Franco Cordiale il 14 Novembre 2020 alle 18:48

    INUTILE. “AVVENIRE” E’ PARTE INTEGRANTE DEL CORO FILO GOVERNATIVO ossessionato dal cosiddetto “sovranismo” e ipocritamente convinto che al di fuori della sinistra ci siano solamente i cosiddetti “razzisti e fascisti”. Questa e’ la tesi di Bergoglio e dei gesuiti e l’area cattolica, a parte le avanguardie coraggiose alla Don Minutella, o stile l’ex vescovo di Ascoli, si adagia pecorecciamente alla linea dei capi. E qui non si tratta di pecore in senso evangelico.

    • Federico il 16 Novembre 2020 alle 20:05

    Cara Giorgia ormai è chiaro.
    A questo governo della gente non gli importa un fico secco..Gli italiani sono il bancomat per tutelare interessi della frau e mantenere falsi profughi.
    Sono una banda di incapaci,imbelli,ignavi,anti-italiani,poltronari,opportunisti,voltagabbana,privilegiati,buonisti a senso unico,ideologizzati,assenti, stanno massacrando una nazione, con tasse,disoccupazione,invasione,povertà.
    Siamo stufi.

    • Jovan il 19 Novembre 2020 alle 12:43

    La Signora Giorgia, tu sei Un amore!
    La dona molto inteligente, bellissima, Un stilo da guardare ogni giorno!!!

    Italia ha ancora la grande opportunita da ritrovare il suo posto nell Mondo… ma, solo con te!!!
    Un abbracio grande!

    Sono Un straniero ma mi piace vederlo la Italia come Un paese piu bello in Mondo.
    Jovan da Mostar

    • Franco Cordiale il 19 Novembre 2020 alle 19:40

    GOVERNICCHIO DI FANTOCCI E DI LACCHE’, ZERBINI DI OGNI POTENTATO STRANIERO CHE CI VUOL IMPORRE UNA “democrazia” orwelliana, di tipo CINESE. La progettazione della pandemia, voluta o comunque messa in conto dai POTERI FORTI GLOBALISTI, rientra in quello che ormai tutti sanno, fatta eccezione per i pennivendoli di regime.
    Trattasi del GRANDE RESET, funzionale alla IV rivoluzione economica, quella dei flussi finanziari svincolati dagli stati nazionali e dai popoli che vi risiedono. IL POPOLO ormai e’ nuovo “SERVUM PECUS” o gregge servile, manipolato e sfruttato dalla cupola neo capitalista mondiale, che azzera le identita’ nazional popolari, mescolandole, meticciandole con orde forestiere, attirate ed inquadrate con veri PIANI DI INVASIONE.

Rispondi