Governo, Meloni: Italiani non meritano sue minacce. Basta scuse e giochetti di Palazzo, prima va a casa e meglio è

Gli italiani non meritano di subire l’incompetenza, l’arroganza e ora anche le minacce di questi cialtroni al Governo che stanno devastando l’economia del Paese. Finora hanno saputo produrre solo mancette e bonus inutili, mostrandosi totalmente inadeguati nella gestione della pandemia. Basta scuse e giochetti di palazzo, mollino le loro amate poltrone: prima vanno a casa e meglio è per tutti.

Condividi

5 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Giorgio il 6 Gennaio 2021 alle 21:29

    Giorgia sentendo la tv da tutti e tre dell’opposizione all’evidenza dei fatti che sta’ portando l’italia sempre più giù!!!! Questa gente non ha nessuna visione della realtà e nessun programma, ho sentito voi con i vostri programmi con intenzioni buone perché non andate da mattarella che si renda conto che stiamo andando sempre più giù in un baratro!!! Questa gentaglia in questi giorni con almeno più 500 morti al giorno e questa gente litiga per poltrone??????? Il popolo si sta’ scaldando troppo dopo ci hanno trattato!

  1. Cara Giorgia,dovresti trovare un popolo coraggioso che scendesse in piazza e dimostrasse al Mattarella,che sonnecchia. Ma siamo un popolo sottomesso,da 76 anni di “democrazia” = Dittatura camuffata. Io ho 80 anni ed invalido 100%, ma li caccerei a bastonate quella marmaglia che ci ha sottomessi. E poi sti farabutti parlano male del Fascismo,allora Mussolini pensava veramente al popolo. Se ci fossero persone oneste;si andrebbero a documentare per ciò che per il popolo Mussolini. Ma fa comodo parlare solo dei lati negativi;come la guerra-alla quale dovette per forza aderire altrimenti Hitler ci distruggeva- . Ma questa gentaglia,se avessimo-ipoteticamente-vinto la guerra,oggi tutti i vigliacchi che ne parlano male,avrebbero messo a capo del letto la foto del Duce. Ma l’8 settembre,ben 25.000.000 di camicie nere,diventarono rosse o bianche=popolo di merda! Pensa che nel 1968,un colonnello americano mi disse:Tu sei veramente leale;ma il giorno che un carro armato sovietico fosse a Trieste,la maggioranza degli italiani,ci sparerebbe alle spalle come fecero con i tedeschi. Io,no,io ero “atomal cosmic top secret,il massimo grado di segretezza ,controllavo le linee dei bombardieri atomici. Ecco che a me fascista,credevano gli americani. Che tristezza da allora in poi. Dicasi di Napolitano ex presidente dei giovani universitari fascisti;dicasi di Ingrao il poeta del fascismo,dicasi di Andreotti vincitore dei littoriali di Latina,dicasi di Fanfani podesta di Arezzo, e tanti milioni di vigliacchi infami.

    • Riccardo Crocetti il 7 Gennaio 2021 alle 19:44

    Purtroppo se ne andranno via nel 2023 , sempre che non trovino altre scuse per NON farci votare.

    • Franco Cordiale il 9 Gennaio 2021 alle 12:31

    MI DISPIACE. MA SE SUCCEDESSE che non si scollassero dalle poltrone prima del 2023, sarebbe per la gran parte COLPA DELLA DESTRA. Siamo in una guerra, nella quale la “emergenza sanitaria” e’ l’arma piu’ efficace in mano al GOVERNICCHIO giallo – rosso, appoggiato dal Sergio Mozzarella o tapparella e dal corteo dei soliti fogli filogovernativi, con in testa il CORRIERONE di via Solferino n 28 e la figlioccia ribelle Repubblica.
    Sulla “efficacia” dei provvedimenti governativi ANTI pandemia, parlano i fatti. Colori da maschera di clown e restrizioni ai limiti dell’assurdo, intrusive nella sfera piu’ personale ed intima dei cittadini, non hanno affatto fermato il virus, ma in compenso hanno STRANGOLATO LE IMPRESE ECONOMICHE di molti settori del commercio e della vita sociale. Ne’ lo Stato pare avere “bergogliana misericordia” verso i licenziati, i falliti, gli indebitati senza speranza di riscatto !
    SOLO UNA CRISI VERA DI GOVERNO potrebbe restituire credibilita’ alla opposizione di centro- destra, sbloccandone la forza politica, ben oltre i post e le sterili “dichiarazioni di guerra”.
    O FORSE GIORGIA MELONI PREFERIREBBE RIPIEGARE AL 4%DI UN TEMPO ormai lontano.?

    • Franco Cordiale il 9 Gennaio 2021 alle 12:37

    Non aspettarti la soluzione dei problemi dai tuoi avversari. Ma sfrutta ogni loro sbaglio per far valere il tuo progetto ed il tuo programma. Mai in politica dipendere dai disegni altrui.!
    Riscrivo con mio linguaggio un giudizio di Niccolo’ Machiavelli, che di politica se ne intendeva.

Rispondi