FdI, Meloni: Stufa di attacchi osceni e diffamanti, ministro dell’università e rettore non hanno nulla da dire?

Ieri sera m’è preso il mal di miserere quando ho sentito quell’ortolana della Meloni(…) Datemi dei termini: una rana dalla bocca larga? Una vacca? Una scrofa? Cosa devo dire?”.
Ma a voi sembra normale che un docente universitario usi un linguaggio simile? Vi immaginate se queste frasi fossero state rivolte nei confronti di una qualsiasi esponente di sinistra cosa sarebbe accaduto? Come donna e come politico, sono veramente stufa di dover subire questo tipo di attacchi diffamanti e osceni.
P.S. il Rettore dell’Università di Siena e il Ministro dell’Università e della Ricerca non hanno nulla da dire? E il Pd, che lo nominò assessore.

Condividi

33 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • ALESSANDRO il 21 Febbraio 2021 alle 01:15

    Giorgia hai tutto il mio sostegno contro l’ipocrisia di questa gentaglia che si sente evoluta, emancipata, progressista, tollerante, rispettosa delle altrui convinzioni( religiose, politiche, etc…) e poi quando non gli fa più comodo far finta di esserlo per i propri meschini obbiettivi, svela il suo vero volto, classista, snob, maschilista, sessista e tutte le cose le loro stessi dicono di combattere. Siamo stufi del loro odio, siamo stufi di vedere lupi vestiti da agnelli!!!!

    • Gino Cerutti il 21 Febbraio 2021 alle 01:39

    NON SI OFFENDA, SIGNORA MELONI. NON NE VALE LA PENA !
    Piuttosto si domandi Lei e domandiamoci tutti come abbia fatto certa gente ad ottenere una cattedra di insegnamento universitario, e ancor prima una laurea, e ancor prima un diploma ! Non e’ difficile immaginare il curriculum di simili individui, come il cosiddetto “professore” dell’universita’ di Siena che l’ ha insultata. Piu’ o meno lo stesso… EHEM… percorso accademico che ci ha condotto ad avere la signorina AZZOLINA quale ministro della pubblica istruzione. Con la differenza importante che almeno la signorina non offende espressamente nessuno (beh, si’. Talvolta l’intelligenza di chi la ascolta, ma non lo fa apposta!). Invece questo caprone trinariciuto vomita il suo odio stupido e becero, accumulato ed eccitato dai molti spinelli fumati in gioventu’, tra assemblee, okkupazioni e FANCAZZISMO CASINISTA DI BRANCO.
    Del resto il sinistrume pidiota giustifica e favoreggia I tipi come lui. Che poi fanno carriera. E noi li manteniamo, giusto.?

    • Sandro Cecconi il 21 Febbraio 2021 alle 02:14

    Signora Meloni,
    quanto le sto per dire non è certamente un mio insegnamento non essendo un esperto in questioni giuridiche ma da sempre votante per FdI e suo in particolare.

    Ad ogni modo so riconoscere molto bene gli individui. Ciò premesso, mi sento di dirle che è venuto il momento opportuno che lei si avvalga di ottimi avvocati per sottoporre gli ultimi tre casi ben noti per decidere eventualmente prima in sede legale e poi civile per il risarcimento del danno sia al partito, sia a lei in qualità di Presidente del Partito e e sia a lei come persona/donna.

    Questi polli da batteria li conosco molto bene ed è giusto che ne subiscano le conseguenze insieme ai direttori responsabili dei media che hanno permesso tali scempi, colpevoli anche loro pur on le finte scuse e ipocriti interventi per scagionarsi ma in realtà io personalmente li considero colpevoli allo stesso modo dei loro invitati e/o collaboratori.
    A tal proposito le cito il caso di Mattia Feltri che in qualità di Direttore responsabile di Huffington Post a vietato la pubblicazione di un articolo che a quanto riportato dai media, era pieno di offese nei confronti di cittadino italiano, Vittorio Feltri padre di Mattia ma che sono certo si sarebbe comportato anche se l’articolo fosse stato rivolto a persona diversa del padre per gli insegnamenti ricevuti e per etica professionale.
    Il tutto atto solo esercitando il potere che gli è stato conferito con la nomina di Direttore responsabile.
    Le dico ciò poiché sono certo che altri suoi nemici, non avversari, sono in attesa delle sue mosse per continuare la campagna diffamatoria con il fine di distruggerla nei confronti della pubblica opinione e con lei il partito.
    In sintesi l’omicidio della Destra italiana perché considerata l’unica barriare verso la sinistra di cui sono dichiarati laudatores per motivi che lei sicuramente conosce come li conosco io.

    Le false e ipocrite scuse di chicchessia se le porta via il vento. Sono solo parole vili e vuote proprio per cercare di evitare le conseguenze.
    Solo un ultimo suggerimento, questo lo è davvero.
    La prego non invochi più la solidarietà delle femministe della sinistra sarebbero altrettante parole false, ipocrite, vane e pure deridenti. Queste sue invocazioni sono prese dalle misere tapine per debolezza estrema e per richieste di pietà e misericordia poteri che appartengono soltanto a Dio.

    La saluto con stima e con cordialità.

    • Elena il 21 Febbraio 2021 alle 08:32

    Giorgia quello che sempre più frequentemente questi soggetti sinistri nemici soprattutto dell intelligenza e dell educazione si permettono nei tuoi confronti è inaccettabile, va oltre la decenza. Non stare a guardare, stanno fomentando odio e maldicenza, querela!!! L’ho già scritto e detto dopo gli attacchi di qualche tempo fa, l’odio sinistro sta alzando l’asticella nei tuoi confronti, bisogna farli tornare alle buone maniere, non è accettabile tutta questa vigliaccheria. QUERELA!!!
    Non perdonarne neanche una. QUERELA SEMPRE!!

    • alfredo denzio il 21 Febbraio 2021 alle 09:01

    il Rettore dell’Università di Siena e il Ministro dell’Università e della Ricerca non hanno nulla da dire? E il Pd, che lo nominò assessore,
    No perche’ sono daccordo con questo imbecille
    adenzio

    • FRANCESCO il 21 Febbraio 2021 alle 09:54

    I ragli degli asini non arrivano in Paradiso (Confucio).

    • Massimo il 21 Febbraio 2021 alle 10:17

    Buongiorno,
    mi trovo molto d’accordo con quanto commentato, sopratutto con Sandro Cecconi.
    Tali insulti seguiti da richiesta di scuse (sincere?) sono un “boomerang”: se si continua così, la Meloni non dovrà più neanche darsi tanto da fare per accrescere ulteriormente il suo gradimento e consenso!
    Solo chi ha gli occhi foderati di prosciutto, la cui carne sia di un bel ROSSO vivo, non riconosce la valenza (o violenza) di tali gratuiti insulti ad opera di esponenti appartenenti o riconducibili alla galassia della Sinistra (le cui stelle evidentemente non brillano di luce propria!).
    Rimango ancora una volta basito dalla evidente contraddizione manifestata da detti attacchi verbali ad opera di taluni “intellettuali” i quali imputano detti comportamenti ai loro contrapposti avversari politici additati dei più efferati crimini ideologici.
    Alle condivisibili domande che concludono il comunicato in oggetto, ne aggiungo una: ma la famosa Boldrini, Paladina della lotta alla disparità dei Sessi, sempre pronta ad ostentare i termini a Lei molto cari: “lA sindacA, lA ministrA” ecc.. che fine ha fatto? non parla più? forse lo sdegno di tali insulti è tale da provocarle un nodo alla gola, che le impedisce di dare libero sfogo alla sua ben nota veemenza? (complimenti anche a lei!!!)

    Esprimo infine la mia totale Solidarietà alla Meloni Donna e Politica e dal profondo della Stima e Fiducia che ho per lei, le auguro di continuare il suo lavoro con la determinazione e serietà che la contraddistingue.

    P.S: Giorgia, a rischio di risultare inopportuno, da Uomo Le dico che i gratuiti epiteti a Lei rivolti non trovano motivazione alcuna nella Sua gradevolezza e Simpatia.

    Massimo.

    • FRANCESCO il 21 Febbraio 2021 alle 10:39

    Mancando gli argomenti, si passa istericamente all’offesa. Si offende la Meloni definendola razzista, perchè è contro gli ingressi CLANDESTINI: allora è razzista tutto il mondo, considerato che ogni Stato prevede il reato di clandestinità !

    • Luigi il 21 Febbraio 2021 alle 10:48

    Giorgia non ti curar di loro ,finalmente la sinistra mostra ciò che è e da chi è composta.questi sono i dirigenti formati dalla sinistra e nominati ad occupare posti di insegnamento volti a creare altri imbecillì a sua immagine e somiglianza. Questo odio che sfoga in offese è un segno di debolezza , di preoccupazione ,del potere perduto e del declino inesorabile a cui sono indirizzati.Tutti se ne sono accorti ,ed anche loro ,per questo offendono e demonizzano. Sinistroidi l’invidia non muore mai eh? ROSICATE ROSICATE .

  1. Io credo che per l’ennesima volta,la sinistra mostra la sua vera politica;quella dell’insulto,e del luridume espresso nel solo modo di cui sono capaci. Immagina se l’avessero indirizzate ad una Boldrini…cadeva il Parlamento;ma che vuoi fare la sinistra è sempre più miserabile e incivile,altrimenti non esisterebbero simili fecce.

    • Adriano.52 il 21 Febbraio 2021 alle 11:13

    Cominci a far paura, lasciali fare e continua per la tua strada, sono dei poveracci!

    • Nicola il 21 Febbraio 2021 alle 11:17

    Una cosa è certa: la bocca proferisce ciò che il cuore detta. Non mi sorprende più di tanto che un individuo con abito da docente (l’abito non fa il monaco) possa proferire impropri di bassissimo livello ne confronti di chicchessia con l’aggravante dovuta alla mancanza di istigazione da parte della controparte e perché riferiti a persone che hanno una visione della vita civile diversa dalla propria.
    Questo tipo di individuo non dovrebbe svolgere una funzione così delicata quale insegnare perché se voglio apprendere le incivili maniere basta trasferirmi nei bassifondi: è da lì che proviene?
    Sono convinto che questo tipo di individuo, vestito da dicente, svolga nell’ambito del suo lavoro una semplice funzione di trasmissione di informazioni, certamente non insegna: insegnare implica presenza di valori alti che certamente mancano nel caso di specie.
    Un discorso a parte è la mancata solidarietà nei confronti della persona offesa: chi è presuntuoso alza la voce solo per tornaconto personale perché gli altri sono considerati inferiori; alla faccia della parità di genere e del rispetto della persona.

    • Giorgio il 21 Febbraio 2021 alle 11:47

    Giorgia non è che completi la sua laurea ci vuole ben altro che definisca la sua posizione sociale.questa persone maschera la sua debolezza e inferiore davanti alla società avendo una linea politica che risaputo da tutti che non hanno dei valori ai fini di una buona convivenza sociale,questa persona venga riconosciuto da un ‘organo di competenza che valuta il danno espresso davanti alla signora meloni per il rispetto come tale.

  2. Immensa solidarietà a te Giorgia. Questo squallido personaggio da operetta dell’teatro dell’orrore,dovrebbe essere radiato dall’ordine dei docenti…

    • Franca il 21 Febbraio 2021 alle 12:53

    Cara Giorgia, ti sono vicina con tuttala mia stima e con grande affetto. Tu sei una grande donna ed hai una mente brillante e acuta ed una preparazione che intimorisce certi personaggi totalmente privi di capacità e di intelletto, che hanno fatto carriera strisciando ai piedi della Sinistra, per usare un eufemismo. Purtroppo la scuola e l’Università sono pieni di questa gentaglia , che forma ed educa la feccia dei cosiddetti centri sociali. Ti potrei portare esempi di professori che, ai tempi delle brigate rosse, a Torino, fomentavano gli studenti contro i colleghi e, dopo aver fatto danni nelle scuole medie superiori , venivano ringraziati dal Partito con una bella promozione e diventavano professori all’Università. La scuola ,purtroppo, è, da decenni, affidata a ministri incapaci, che vogliono la distruzione della cultura per avere una massa di cittadini ignoranti da indottrinare facilmente e guidare dove vogliono, come un gregge di capre. Questo è lo scopo della Sinistra.

    • Francesco Principato il 21 Febbraio 2021 alle 13:08

    Giorgia, sono al tuo fianco senza se e senza ma. questo inutile idiota, RACCOMANDATO dal PD è un essere spregevole, mi chiedo cosa potrà insegnare ai giovani universitari, (solo odio) come di prassi nella sinistra. Per fortuna che i giovani studenti sono piu’ intelligenti di questo povero insegnante. Mi auguro che i suoi allievi siano cosi’ equilibrati e intelligenti da disertare le sue lezioni, per fargli capire (che comunque non capirà mai), che per un professore universitario, il suo compito è quello di formare a 360° le nuove generazioni. Ma il POVERINO li educa all’odio e a non rispettare le donne. MISERABILE ! Dopo di cio’, ci aspettiamo che il rettore dell’università lo LICENZI, senza scuse e tanti giri di parole, altrimenti si rende complice di questo IMBECILLE.

    • Marco Bottaro il 21 Febbraio 2021 alle 13:22

    Giorgia, sono solidale e chiedo scusa come persona di quelle parole ignobili antidemocratiche sessistiche ignobili che sono state fatte da un a persona che per me dovrebbe essere isolato dalle persone del partito a lui simpatico. Questo personaggio deve essere mandato via dal mondo dell’insegnamento….. Fuori di sti personaggi ho veramente le scatole piene…. Non sanno neanche cosa voglia dire democrazia e quello più importante educazione….. Per me io lo manderei via senza liquidazione e senza stipendio….

  3. Le sono vicino per quanto ha dovuto per l’ennesina volta subire, Presiddente Meloni. Sono profondamente indignato, sia come uomo che ancora oggi si usino simili commente e, dal fatto che sono ormai 75 anni che esiste un virus al quale non è stato trovato l’opportuno vaccino. Ossia, usare da parte di chi definisco “cattivi maestri”, tutte le vie per fare ritornare quell’odio all’interno del nostro Paese, che tanto ha sofferto in quel periodo. Oggi però. vi è almeno 1/3 della Popolazione, dei Connazionali che è in stato di Povertà o si sta avvicinando rapidamente; non si maschera la propria incapacità di non sapere governare le crisi, usando sia l’odio che termini sessisti, che mi auguravo lontani anni luce dal pensiero dell’oggi. Molti sono psicolabili, altri invece infelici perchè la loro vita è stata inutile, come è inutile la vita di chi vive solo per fare del male agli altri.

    • Pietro il 21 Febbraio 2021 alle 13:41

    Cara Giorgia,innanz innanz

    • Artemide il 21 Febbraio 2021 alle 13:55

    Grande Giorgia, anche gli altri due in collegamento hanno sbagliato a parlare.
    Basta, devono pagare, così la prossima volta rifletteranno prima di esprimersi.
    Le scuse non bastano!

    • Modesto Di Nuzzo il 21 Febbraio 2021 alle 14:05

    Gentile Signora
    la predica vale per il pulpito da cui viene!
    Il sedicente professore sarà anche professore ma, a giudicare da come si esprime nei confronti di un essere umano, per di più donna, è certamente professore di bestialità!!
    Mi risulta che non sia nuovo a queste sparate e che non sia stato mai perseguito per i giudizi pronunciati per cui viene logico chiedersi chi l’ha messo a fare il professore? il preside della facoltà?, il rettore dell’università? il ministro competente?
    E se avesse proferito le stesse parole nei confronti di una donna politica di sinistra, sarebbe scoppiato un putiferio sui media?
    Le scuse in questi casi non servono! ci vogliono le querele e la radiazione dall’incarico per far si che paghi secondo responsabilità e non possa più agire nefastamente sulla formazione dei suoi allievi.

    • Franco Cordiale il 21 Febbraio 2021 alle 15:23

    ADESSO ASPETTIAMO TUTTI… LA SIGNORINA LAURA BOLDRINI. Non e’ forse quella che pontifica contro i “discorsi di odio, discriminazione di genere, maschilismo, omofobia, razzismo, xenofobia…” e quant’ altro.? Per caso, avete notizie di qualche esternazione indignata a solidarieta’ di Giorgia Meloni, da parte di Lauretta, detta anche Santa ed Immacolata.?

    • Floriano il 21 Febbraio 2021 alle 16:16

    I miei nonni dicevano che RAGLIO D’ASINO NON SALE IN CIELO,al prof vorrei chiedere chi è l’asino?

    • eugenio bertelli il 21 Febbraio 2021 alle 16:52

    Trovo raccapricciante quello che ha detto il Prof. (?) Gozzini. Ma voglio anche sottolineare, perché sembra sfuggire a tutti, che i due compagni di merende della trasmissione non erano meglio di lui. E su di loro non si dice niente?

    • Eugenio il 21 Febbraio 2021 alle 17:50

    Le dichiarazioni del Prof. (?) Gozzini suscitano raccapriccio. Ma devo dire anche, e questo nessuno lo sottolinea, che i due compagni di merende della trasmissione non non erano da meno. Su di loro si deve stendere un velo di silenzio o vogliamo parlarne?

    • Lorenzo il 21 Febbraio 2021 alle 17:57

    Cara Giorgia tutta la mia solidarieta’
    Poi dicono che è la destra che sparge odio.un professore che dice certe cose a pedate va preso
    Villano e maleducato

    • Riccardo Crocetti il 21 Febbraio 2021 alle 20:44

    Cara Signora Meloni , trascini in tribunale regolarmente tutti i nani lividi sinistrorsi che si azzardano a fare sparate del genere, non lasci correre MAI! Vedrà che presto o tardi questi “partigiani” ci penseranno cento volte prima di aprire le loro fogne per insultare “democraticamente” gli avversari politici.

    • Vidocq il 21 Febbraio 2021 alle 21:50

    Prof. o non prof. i sinistroidi pseudo intellettuali bonisti sono tutti uguali. Gente piena di aggressione e volgarità. Uno così va sospeso e basta. Piena solidarietà alla Meloni che in un parlamento pieno di lecchini e incapaci, si distingue per la sua coerenza e vicinanza al popolo.

    • MARIA GRAZIA bielli il 21 Febbraio 2021 alle 23:10

    Carissima la mia ragazza! Come avessero offeso mia figlia. Ti conosco, ma conosco anche quell’ignobile che definiscono professore! Quello che è uscito dalla sua bocca era quello che ha nel cuore, “ODIO”. Noi siamo superiori ai sentimenti cattivi, ma non ammettiamo offese infamanti, quindi sai bene che fare. DENUNCIA! Ma non solo lui anche chi in quella trasmissione, non l’ha invitato a frenarsi nei commenti..mi pare ridessero, quasi accondiscendenti al vate! Ti hanno già detto molto…io ti dico solo che ti voglio bene, ti stimo. Avrei voluto vedere almeno la reazione PUBBLICA di una DONNA di sinistra in tua difesa…Vero, le femministe sono quelle del MOTU, quando dopo 20 anni si denuncia qualcuno per ottenere soldi! Stai tranquilla, noi saremo sempre più vicini a te…alla nostra DONNA che si è meritata la STIMA del mondo! bacione

    • Celestino il 22 Febbraio 2021 alle 11:28

    Purtroppo questa situazione va avanti da anni. La scuola è il covo dei sinistri e, da sempre, tentano di fare il lavaggio del cervello agli studenti. Era così’ ai miei tempi, è ancora così oggi. Mia figlia frequenta il politecnico ed ogni tanto se ne esce con certe affermazioni che mi ricordano le frasi sentite da me ai tempi delle superiori. E sono passati 40 anni. Anche quelli che “ufficialmente” oggi si indignano, sono complici di questo omuncolo livoroso , poichè sono loro che l’hanno messo li e gli permettono di restarci. Questi soloni sempre pronti a dare dell’ignorante a quelli non allineati sul loro pensiero unico, figlio dell’unico neurone presente nel loro cervello. Quanto alla Lucarelli, non vale nemmeno la pena rispondere, lei non ha nemmeno quell’unico neurone, il suo cervello potrebbe essere un caso interessante per gli scienziati al fine di studiarne il vuoto cosmico.

    • Paolo BALLIELLO il 22 Febbraio 2021 alle 12:25

    Signora Meloni,
    Non adica vie legali contro alcuno, perché in un Paese “Stato di NON Diritto”, e l´Italia lo e´, perderebbe soltanto tempo e denaro meglio impiegabile per altri scopi. Il veleno imbecille di beceri ed idioti assurti a Maestro o Dirigente al servizio della Nazione, ricade sugli autori e dimostra come non valga la pena voler cambiare qualcosa quando tutto abbisogni di revisione dalle fondamenta: Giustizia in primis, quando essa medesima non rispetti Diritto.

    • Stefano il 22 Febbraio 2021 alle 22:04

    Buonasera mio Presidente! Oramai gli attacchi trasversali alla sua persona sono all’ordine del giorno, questi individui hanno deciso di pubblicizzare la loro scandente mercanzia intellettuale, denigrando Lei con il più puerile e spicciolo dei sarcasmi da “salottino”. Ahimè, ancora non sanno che le loro ingiurie non scalfiranno minimamente la Sua eterea e proba immagine di Politico, di Madre e Donna. Auspico che lei possa divenire in un futuro non troppo anteriore, Presidente di questa nostra splendida Nazione. Attendendo quest’evento, le porgo i più distinti e cordiali saluti. Stefano.

  4. Cara Giorgia, sono indignato,
    le frasi dette da quel docente, che siede su una cattedra Universitaria, non gli appartiene, dovrebbero licenziarlo.
    Lei deve continuare cosi, perché e brava, bella e buona sempre.#

Rispondi