Bibbiano, Meloni: Ingiustizie di questa vicenda sono simbolo del sistema marcio

Tutti i minori di Bibbiano coinvolti nell’inchiesta “Angeli e Demoni” sono tornati a casa dalle loro famiglie. Le ingiustizie di tutta questa vicenda sono il simbolo di un sistema marcio che Fratelli d’Italia ha denunciato ad ogni occasione. Felici per il lieto fine, continuiamo a chiedere a gran voce l’avvio dei lavori della Commissione d’Inchiesta su case famiglia e affidi. Non possiamo permettere si verifichino più tali mostruosità e saremo sempre in prima linea per difendere i più piccoli e fragili.

Condividi

8 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • alfredo denzio il 1 Marzo 2021 alle 15:25

    Io continuo a chiedere che tutti quelli coinvolti in questo marciume vengano condannati all’ergastolo chiedo troppo?
    adenzio

    • Massimo il 1 Marzo 2021 alle 16:04

    Secondo me i tempi non sono ancora maturi affinché si faccia davvero piena luce sulle responsabilità da attribuire: prima deve cambiare il “Vento”…

    • MARIA GRAZIA bielli il 1 Marzo 2021 alle 16:36

    Bellissimo che i bambini siano tornati nelle famiglie d’origine, ma i sinistri continuano a NEGARE le nefandezze che hanno compiuto! Vanno comunque condannati, messi all’indice. Che poi la magistratura o chi per essa, voglia svolgere indagini altrove (e ce ne sarebbe davvero bisogno), queste vanno fatte, e far pagare chi..ha mangiato su quei bambini, chi ha usato il potere per strapparli alle famiglie..hai anche tu una figlia…pensa che dolore..magari per una motivazione umanissima come: la mancanza di soldi per farli vivere decorosamente. Quando si sostengono e si proteggono figli che non appartengono all’Italia, ma ad altre nazioni.

    • Giorgio il 1 Marzo 2021 alle 17:25

    Giorgia è una buona notizia, io abito a circa a 20 km di questo posto quando ho sentito la notizia mi ha gelato dalla paura.non riuscirò tollerare queste cose. Arricchirsi nelle spalle di questa povera gente e questi angioletti!!!! Prima o poi deve cambiare questa oscenità, giorgia continui a battere in queste ingiustizie che questa magistratura e assistenti sociali per modo di dire qui in Emilia.il mio detto delle mie origini venete che dice che il pesce puzza sempre dalla testa.

  1. I comunisti,non hanno mai avuto onore,coscienza e umanità. Basta vedere che fecero con le foibe,che fecero alle figlie dei fascisti giovinette,torturate,stuprate,assassinate ed appese nude per un piede agli alberi. E questi volevi che si sentissero in colpa per avere scombussolato bambini e famiglie. Questi sono peggio dei cannibali,non hanno nessuna pietà per nessuno.Sono solo delle fetentissime BESTIE,senza cuore ,onore e pietà per nessuno.Che schifo di vermi!

    • Massimo il 1 Marzo 2021 alle 21:31

    Beh sì certamente é una Notizia ottima, soprattutto per quelle famiglie che hanno subito questa barbarie e che spero il tempo aiuterà a lenire il dolore e a superare i traumi psicologici patiti.
    Giustizia sia fatta affinché tali (mis)fatti possano non ripetersi mai più grazie anche ad un severo e imparziale controllo degli organismi di vigilanza e tutela.

    • Enza Zullo il 2 Marzo 2021 alle 09:17

    Certo che alle famiglie distrutte nessuno potrà ridare il tempo della disperazione che hanno subito. Fate qualsiasi cosa affinchè i responsabili abbiano una punizione adeguata a ciò che hanno distrutto.

    • ALESSANDRO il 7 Marzo 2021 alle 07:58

    Questa è solo la punta dell’ Iceberg. Se non si subisce sulla propria pelle non si può avere nemmeno un’ idea di quello che si può soffrire per vicende simili. Ministero della Pubblica Istruzione, Asl, scuole, assistenti sociali, magistrati minorili, psicologi e case famiglia sono i mezzi con cui la sinistra ha realizzato la più imponente associazione a delinquere di stato in Italia, perpetrata ogni anno ai danni di centinaia di famiglie, per lo più indifese. Hanno costruito un ingranaggio malato e pretestuoso per alimentare un business malvagio che distrugge letteralmente le famiglie che vengono colpite. Uno strumento di regime e terrore degno delle peggiori dittature comuniste. In questo caso l’ipocrisia comunista da il suo “meglio” facendo passare per aiuti e solidarietà, azioni di violenza inenarrabile sui i minori e i loro genitori. Anche e soprattutto la scuola è sempre più utilizzata dalla sinistra per imporre le sue dottrine folli e ipocrite: l’avversione a questo sistema, per esempio l’appartenenza presunta o tale a un pensiero diverso da quello comunista può essere il pretesto prima per emarginare il minore e poi per inventarsi un ‘disagio’ che sarà il pretesto per azionare l’infernale macchina di cui stiamo parlando. Ho personalmente vissuto questo abuso da parte di questo sistema perverso, e la mia famiglia ha dovuto subire abusi e violenze psicologici notevoli e tutto in nome del ‘bene del minore’, un’ipocrisia senza limiti!!!!! Vedere volti che si ponevano come passionevoli e solidali nascondendo invece un chiaro intento malvagio ha turbato me e mia moglie come poche altre cose. Notti insonni, nervosismo, ansia e a volte terrore ci hanno assediati per mesi. Alla fine ne siamo usciti, con non poche difficoltà, ma tutto questo ha lasciano in noi un segno che difficilmente sarà rimosso. E solo per farvi solo capire il clima ‘culturale’ che c’è oggi anche nelle scuole primarie – una delle prime problematiche contestate fu: “addirittura suo figlio ci ha detto che lei ammira la MELONI!”.
    E’ per quello che ho vissuto con la mia famiglia, che non è stato nulla al confronto di quello che subiscono migliaia di famiglie come quelle di Bibbiano, che vi chiedo di affrontare con estrema decisione quello che è uno dei più empi mercati della sinistra.
    Alessandro

Rispondi