Immigrazione, Meloni: FdI chiede risposte urgenti a ministro Lamorgese su vicenda mare Jonio

Trasbordo di migranti in cambio di soldi? Accusa gravissima da parte della Procura di Ragusa in merito a un recupero di immigrati illegali da parte della Mare Jonio. Fratelli d’Italia andrà in fondo a questa vicenda e chiede risposte urgenti da parte del Ministro dell’Interno Lamorgese. Come sempre, continueremo a batterci contro il business che ruota attorno al traffico di esseri umani verso la nostra Nazione, spesso mascherato dietro un velo di falso umanitarismo.

Condividi

14 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Massimo il 1 Marzo 2021 alle 20:58

    Anche in questa vicenda, credo che per potere cristallizzare tutte le singole responsabilità bisognerà prima attendere un avvicendamento degli attuali occupanti la “stanza dei bottoni”

  1. Colui che aveva fatto la campagna elettorale sull’Emigrazione ora è al governo con chi le sempre fatti venire . Onorevole Meloni ma lei è convinta che sia giusto governare con lega e forza Italia in un eventuale governo di maggioranza ? Sono in Questo momento al governo che mandano cartelle esattoriali a chi non a potuto lavorare quando sostenevano tutt’altro!!! Ma come si può …….

    • Luigi il 1 Marzo 2021 alle 21:51

    Caro Stefano ,io sono convinto che se lega è fi non fossero al governo,le cose sarebbero anche peggio. Credo anche che per tentare di modificare il “sistema” occorra qualche mese. Ma aggiungo anche ,che se decorso questo tempo senza nessun cambiamento,lega e fi devo uscire dal governo,in caso contrario HAI PERFETTAMENTE RAGIONE

    • Luigi il 1 Marzo 2021 alle 21:59

    Il sig Casarin è conosciuto da tempo dai media,non è la prima volta che sfrutta immigrati e persone di colore per manifestazioni che portano vantaggi al PD. Ma il pd ha sempre taciuto su queste cose,(Bibbiano insegna),forse grazie a Palamara qualche cosa sta cambiando sia nella giustizia che nella stampa.Speriamo!

    • Giorgio il 1 Marzo 2021 alle 22:14

    Condivido il discorso giorgia, la legge è uguale per tutti.troppo comodo appena riescono mettere le mani nel minestrone alla faccia di un popolo disperato e ridotto male.brava giorgia continui così che riusciremo a venirci fuori da questo tunnel e liberarci dai disonesti!!!!

    • MARIA GRAZIA bielli il 1 Marzo 2021 alle 22:49

    Carissima, con i tempi che corrono, fare i buonisti gratuitamente sarebbe bello, ma questi ci marciano e ci mangiano. Siamo realisti. In Italia non c’è lavoro più neppure per gli italiani. Se gli immigrati economici vengono qui, per poter sopravvivere, si trovano difronte un popolo in MISERIA. Conviene loro, spostarsi su altri lidi.. Qui, non c’è vita neppure per noi che avevamo lavoro, figuriamoci per chi viene, senza orizzonti e senza mestiere!! Troppi poi a fare la fame…Meglio sarebbe restassero a casa propria, qui sarebbero e saranno in mano della camorra o della mafia ,sfruttati e usati come schiavi.

    • Franco Cordiale il 2 Marzo 2021 alle 01:32

    QUESTA INDAGINE E’ SOLO LA PUNTA DELL’. ICEBERG, come si dice. Contribuisce a SBUGIARDARE il FALSO UMANITARISMO DI ONG, ONLUS, PD E CHIESA BERGOGLIANA.
    Anche un idiota capisce bene, se in buonafede, che rovesciare sull’ Italia centinaia di clandestini ogni santo giorno NON COSTRUISCE ALCUNA INTEGRAZIONE, bensi’ solo lucro speculativo, parassitismo mafioso e para mafioso, lavoro nero da servitu’ della gleba peggio che feudale, ghettizzazione, sradicamento, marginalita’ ed accattonaggio, conflitto crescente tra i finti profughi e la popolazione italiana, che minaccia di esplodere, specie al sud.
    Coprire questa realta’ alienante e devastante con le ciarle ideologiche alla Casarini, alla Strada e marmocchia, alla crucca karola, speronatrice di motovedette, non giova in alcun modo ai “migranti” e meno ancora agli italiani, sempre peggio invasi a casa loro.
    Con tutto il rispetto verso i profughi veri.

    • alfredo denzio il 2 Marzo 2021 alle 09:12

    Signora Meloni e’ paradossale che lei chiede una risposta urgente alla Lamorgese cioe’ a colei che ha fatto venire in Italia piu’ di 30mila clandestini, che ha aperto i porti,e confini che si e’sempre vantata di quello che ha fatto, che ha inventato i migranti climatici,economici, migranti gay che non possono essere rimpatriati.

    adenzio

    • Massimo il 2 Marzo 2021 alle 14:14

    il Sig. A.Denzio ha centrato il ragionamento del mio pensiero.

  2. In Italia,la droga l’importano i mafiosi e co.;la delinquenza africana il nostro governo- Ma sanno cosa è la vergogna??? SVERGOGNATI.!

    • Gino Cerutti il 3 Marzo 2021 alle 00:09

    SOLO UN FRONTE CONSAPEVOLE DI CITTADINI ITALIANI, i quali si sentano e si dichiarino tali, potra’ fare da ANTEMURALE e da ANTICORPO ALL’ INVASIONE VOLUTA E GESTITA DAI POTERI FORTI CONTRO DI NOI. Bisogna smontare tutte le fandonie e le bugie immigrazioniste, svelando che il progetto ITAL AFRICA non vuole integrare gli africani, nei limite del giusto, lecito, ragionevole (operazione comunque difficilissima in questi tempi), bensi’ mira ad AFRICANIZZARE GLI ITALIANI, gia’ ampiamente abituati e rassegnati a subire mafie e mafiette di ogni genere, pagare mazzette, impetrare “protezioni” per usufruire di diritti. La nostra civilta’ cosi’ compromessa di suo, al sud ma anche in ogni dove, subirebbe il COLPO DI GRAZIA conclusivo, trasformandosi in una periferia di Lagos o in un sobborgo malfamato del Cairo.
    Lo vorranno pure le ONG. Ma noi subiremo all’infinito le imposizioni altrui?
    POPOLO ITALIANO: ALZATI FINALMENTE IN PIEDI.!
    PADRONI A CASA NOSTRA.!!

    • Franco Cordiale il 3 Marzo 2021 alle 00:23

    ALLE ONG SI DEVE IMPORRE UNA CONDIZIONE INDEROGABILE ED IRRINUNCIABILE. Salvino pure , come dicono loro, o traffichino, come diciamo noi, quelli che vogliono. Ma fattili sbarcare nel “porto sicuro” piu’ prossimo, se li prendano e portino tutti nel paese di appartenenza della ONG salvatrice.
    Anche l’evangelico Buon Samaritano soccorre il “profugo” (cittadino massacrato e derubato dai briganti) a spese sue e a carico suo, senza sbolognarlo in giro, quel che invece fanno con i profughi o meglio clandestini, le “solidali e misericordiose” Sea watch, Open Arms, Medicines san frontieres.

    • Federico il 3 Marzo 2021 alle 14:04

    Anche oggi han votato che il blocco navale è un atto di guerra nei confronti delle imbarcazioni degli scafisti. La nazione diverrà campo profughi d’ Europa. Entrerà ed uscirà chi vuole le porte sono spalancate per la gioia delle sinistre radical chic anti-italiane anti- cristiane dei salotti. Incoscienti,scellerati poltronari che se ne fottono se le aziende chiudono ed i giovani fuggono!
    Lega e FI non pervenuti….Tacciono…

    • Giovanni il 3 Marzo 2021 alle 19:33

    Cara Giorgia che ci fosse lucro da parte delle ONG è risaputo da tempo ,mantenere navi ed equipaggi costa e nessuno fa niente x niente .Il business dei clandestini rende non solo ai trafficanti ma anche agli armatori di queste navi alla faccia poi di tutti gli italiani che devono mantenere la feccia africana.Sono tutti indottrinati sin dalla partenza e sanno bene che una volta in Italia possono fare e dire ciò che vogliono perchè protetti da leggi permissive ad hoc e dai radical chic PD con in testa la Sloldrina.Diventano degli intoccabili e guai a chiamarli negri o clandestini.
    La mangeria continua poi nei cosidetti hot spots e coop per poi finire nel business della droga e prostituzione.
    Nessun TG parla piu’ di sbarchi che contuano ad avvenire in questi ultimi giorni e che toccherà il top nei mesi estivi.Si parla di ben mezzo milione pronti a venire dalla sola Libia mentre dalla Tunisia hanno idea di formare dei propri e veri convogli di barchini rimorchiati da un imbarcazione madre solo che non ci saranno gli U-BOOTS tedeschi ad affondarli ma le nostre motovedette a scortarli nei nostri porti.
    Il blocco navale non si puo’ fare e le nostre acque teritoriali non esistono chiunque puo’ navigarle ed arrivare in tutta sicurezza in Italia.L’unico modo per fermare il tutto è pretendere che i clandestini siano portati nello stato di bandiera delle navi.Il codice internazionale obbliga al soccorso in mare ma il clandestino a richiesta del comandante di sbarcare in un altro stato puo’ ottenere un rifiuto ed in tal caso deve portarlo sino allo stato di bandiera.
    Malta applica alla lettera tale legge .
    Il Sign.Salvini sta seguendo le orme della Lamorghese per suoi interessi di partito e ciò gli costerà credibilità e perdita di consensi.
    Rimani quindi solo tu a dar voce a tutti gli italiani che hanno a cuore le sorti dell’Italia.

Rispondi