Arezzo, Meloni: Finalmente riconosciuta innocenza Pacini, la difesa è sempre legittima

Finalmente archiviato il caso di Fredy Pacini, il gommista che sparò a un ladro entrato di notte nella sua attività. Un anno fa lo incontrai per mostrargli tutta la mia solidarietà per quanto stava vivendo dopo essersi semplicemente difeso. Oggi, dopo un lungo calvario giudiziario, finalmente viene riconosciuta la sua innocenza. La difesa è sempre legittima.

Condividi

12 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Bruno Loffredo il 16 Marzo 2021 alle 05:07

    Finalmente dopo tutto sto tempo e soldi spesi, il caso è stato archiviato. Ma è possibile che dopo aver avuto la sfortuna di essere stato scelto per una rapina, si deve anche “penare” per vedersi riconosciuti innocenti?

    • Massimo il 16 Marzo 2021 alle 07:41

    Il dibattito é alquanto spinoso e certamente nessuno vuole il “far west” delle armi. Però si impone una maggior tutela del diritto alla proprietà privata e alla incolumità ns. e dei ns.cari.

    …E “Dio Santo” basta infliggere il CALVARIO giudiziario a causa di malintenzionati, delinquenti efferati, che ti entrano dentro casa: credo che basti già quello psicologico di chi si é trovato costretto a difendersi in modo più o meno letale.
    Lo Stato tuteli le vittime e persegua duramente i delinquenti (non il contrario!)

    Auspicherei una seria riforma del Codice Penale.

    • Nicola Moretto il 16 Marzo 2021 alle 08:30

    Una rondine non fa primavera Giorgia: un codice penale da barzelletta e giudici col la falce ed il martello stampate sul pigiama rendono questa povera Nazione da sempre terra di conquista per farabutti e criminali assortiti. Il vero segno di Civiltà sarebbe dare al cittadino la possibilità di difendersi sempre e con ogni mezzo a chiunque invada la propria abitazione senza permesso. Ma questa è utopia…

    • Gianfranco il 16 Marzo 2021 alle 10:19

    Finalmente ma,non illudiamoci. Per una persona onesta che si è difesa in casa propria ed è stata scagionata,altri poveretti non hanno subito la stessa sorte in quanto giudici e magistrati sono troppo spesso comunisti o rappresentanti della sinistra varia. Buonisti difensori dei fuorilegge.

    • Giorgio il 16 Marzo 2021 alle 12:06

    Condivido il discorso giorgia, qui in italia dovremmo fare una seria riforma della magistratura.purtroppo abbiamo un conflitto di interessi altissimo .si vede in tutti isensi

  1. La difesa in casa è legittima. Vorrei vedere loro se minacciati con la famiglia da delinquenti cosa fanno,forse si mettono proni?…in tal casa sono c..i loro;ma io di notte in casa se mi entra uno,gli sparo,poi vedo chi è. La casa è sacra,chi viene per rubare ed eventualmente anche uccidere e violentare,non merita nessuna scusante.I sinistri,parlano per ideologia idiota,non per salvaguardare il popolo.

    • Giovanni PEIS il 16 Marzo 2021 alle 19:30

    Sinceramente non mi sembra che la legge e la morale comune dichiarino innocente un gommista che (sia pure esasperato da precedenti episodi di furto nel suo locale) tira una fucilata per dare una lezione al ladro… uccidendolo. Con meditazione, aveva i pallettoni in canna e sapeva che chi fa un tale furto non ha armi con sé, non è una rapina. L’assicurazione costa, certo, ma la spesa è deducibile e sempre in proporzione al valore del bene. Magari ora l’ha fatta, era meglio se ci pensava prima secondo me.

    • Massimo il 17 Marzo 2021 alle 06:30

    …Allora, per la prossima volta, esorteremo Fredy Pacini a farsi trovare pronto “con Premeditazione” dai malintenzionati con Caffè caldo e Pasticcini (possibilmente ROSSO mirtillo che sono ancora più buoni)!

    • Massimo il 17 Marzo 2021 alle 06:41

    (lapsus: Rosso Lampone)

    • Pino 007 il 17 Marzo 2021 alle 11:02

    Forse 50 anni fa o meglio 60 non era necessario avere armi in casa per la difesa salvo qualche meraviglioso calibro 12 da caccia, io preferivo il sovrapposto beretta. Ma oggi con questa invasione criminale su larga scala autorizzata al libero furto, tanto sanno perfettamente che la legge non esiste, credo che un arma per la difesa personale sia piu’ che necessaria, chiaramente con le dovute cautele. Non darei il porto d’armi a cani e porci, ma a persone equilibrate, in altre parole soppeserei l’individuo prima di rilasciare la licenza, dopo aver passato delle prove psico fisiche e presenza al tiro assegno per la pratica, ecc. ecc.
    Certamente un “NO” al libero Far West, ma a qualche cosa ben regolamentata.
    Vi assicuro che il solo far sapere del libero possesso di armi, rallenterebbe i furti nelle case. Lo stesso dicasi per la pena capitale, al solo sapere che c’e’, il crimine diminuirebbe. ( Molti nigeriani se ne andranno a casa ).

    • Massimo il 17 Marzo 2021 alle 13:10

    condivido:
    No far west (come detto in premessa). -la Vita é Sacra-
    Si a riforma sostanziale del codice penale e potenziamento di uomini e mezzi delle ns. forze dell ordine che vantano altissimi livelli di professionalità.

    severi e stringenti iter di controllo, esami psicoattitudinali e, asseverazione per il rilascio del porto d’armi.

    voglio aggiaungere a beneficio dei tanti Sigg.ROSSI “volemose bene”che io non sottovaluterei a priori la potenziale minaccia di chi viola il domicilio: è vero che nella migliore delle ipotesi potrebbe essere un “innocuo” topo di appartamento e che quindi non è detto che sia armato, ma nessuno può neanche escludere il contrario. alcuni magistrati ( non certo io) che evidentemente trattano tali casi giudiziari, nel corso di occasionali interviste tv hanno asserito che spesso si tratta di pericolosi soggetti ex appartenenti a bande paramilitari ( se ricordo bene dell’Est Europa) che operano prevalentemente in determinate aree del ns.paese.
    pertanto io non sottovaluterei la portata della potenziale minaccia: voi Sigg.Rossi lo fareste se entrassero a casa Vostra in presenza delle Vs.Mogli e delle vs.Figlie ?

    • Paolo il 17 Marzo 2021 alle 22:23

    La legittima difesa ,la parola stessa lo dice: LEGITTIMA, vuol dire che non sitratta di essere vendicatori o giustizzieri, si tratta di Persone che devono avere il diritto di difendere loro stessi e i loro famigliari! La sinistra, questa finta sinistra, gira la frittata , colpevolizzando il Cittadino che si difende e dice che chi ha un arma denunciata , è potenziale assassino! NON è così, la criminalità ,è in aumento e esiste complicità di chi vuole frontiere senza controlli, idiozia pura, nesuno dice di non far entrare le povere Persone . si dice che si deve controllare ma si sa la ricerca di voti da parte di una sinistra arrivista, non ha limiti, questa è vera tragedia , avere un partito che continua a criminalizzare gli avversari! Non esistono partiti buoni e partiti cattivi, esistono politici NON etici che vogliono dare colpe , non avendo vere soluzioni per i problemi! Ora c’è il signor Letta che deve essere guida della sinistra e cambiare le scelte disastrose di questa sinistra ma NON è così , è solo continuazione di errori madornali che allontanano sempre più il Popolo da un partito che spinge alla chiusura delle microaziende , al non rinnovo dei contratti di lavoro, non affrontano l’epidemia , curandola ma si basano su vaccini che stanno mostrando il limite che la scienza ha da sempre! Questo non è complottismo ma osservazione attenta dei fatti ! Chiusure e aperture con orari di coprifuoco , usando , una terminologia militare! No! Non ci siamo , un epidemia va sconfitta con cure mirate ed efficaci e non scoprire che i protocolli anti covid erano errati , chi cerca di informare con notizie vere , intervistando professionisti come il signor Garavelli, medico infettivologo la cui professionalità , è documentata dal suo curriculum! Il vaccino , non è panacea contro tutti i mali così è affermato e documentato dall’ infettivologo dottor Garavelli . esiste sostanza che debella il virus. Questo è detto a titolo informativo e bisognerebbe capire perchè, la radio che ha divulgato questo servizio , senza nessun tipo di coercizione , è stata minacciata di non fruire più di pubblicità, perchè queste notizie divulgate , sono pericolose! Ora se si va a sentire i dettagli su Radioradio, si comprende in che Paese Bellissimo paesaggisticamente viviamo ma che è gestito in modo davvero anti etico e questo si che è pericoloso e minaccia la libertà individuale, sancita dalla costituzione! L’unica persona affidabile , è la signora Meloni ed a Lei deve andare la nostra fiducia! Buona vita a tutti! Paolo.

Rispondi